Un adorabile cattivo ragazzo

Trama:

Un Adorabile Cattivo Ragazzo – Whitney G

Ti ho già detto che odio il mio capo oggi? Che mi frega che sia sexy e bollente, quando si dimostra ogni
giorno pomposo e arrogante?

Ci credi che mi ha chiesto di andare a ritirare la sua roba in lavanderia nell’esatto istante in cui sono entrata in ufficio?

Come se non bastasse mi ha chiesto di andare a portare la sua Jaguar in un autolavaggio a quindici chilometri da qui, ma pensi che sia finita lì? Eh, no!

Prima ho dovuto fare una fila infinita per comprare un orologio a serie limitata, senza il quale non può vivere. Ma durerà ancora poco, la sua prepotenza ha i giorni contati. Mi sto pregustando il momento della resa dei conti, e mancano solo due mesi.

Non vedo davvero l’ora di vedere l’espressione che farà quando gli dirò che mi licenzio e che se ne può andare al diavolo!

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Recensione Un Adorabile Cattivo Ragazzo – Whitney G

Ho dato molte aspettative a questo libro, e solo in parte sono state appagate. Whitney G è un autrice di tutto rispetto, che non sbaglia mai un colpo, ma in questo caso devo dire che è stata molto superficiale e
poco descrittiva.

Non che mi sia annoiata nella lettura del romanzo, anzi mi sono divertita molto, ma secondo me la storia doveva essere più approfondita e degna di un romanzo rosa.

Passiamo ai due rotagonisti. Lui Michael Leighton e lei Mya London. Lui capo e lei segretaria. Già da qui si
capisce lo sviluppo della storia.

Ma vi sbagliate perché Michael fa di tutto per far andare via Mya dalla sua sede, facendole fare tutto quello che di più scomodo possa fare un’assistente, dal portare i vestiti in lavanderia a ritirare un costoso orologio in una gioielleria altrettanto costosa. Insomma si comporta da capo stronzo.

“Non vedo l’ora di scoprire che faccia farà da qui a due mesi, quando gli dirò che lascio l’azienda e che può anche baciarmi il culo.”

La bomba prima o poi deve esplodere e Mya è sempre più decisa a cambiare lavoro, perché non merita
quel tipo di trattamento dal suo capo, tra l’altro mi ha anche fatto ridere come lei si prende le sue rivincite,
per i non grazie detti dal capo e tutte le commissioni impossibili che le chiede.

Sembra un po’ la rivisitazione del Diavolo veste Prada, solo con la variante del capo, stronzo ma super figo, e la fantastica versione HOT.

“La sua mente era scandalosa quasi quanto la mia quando si trattava di sesso ed era anche leggermente gratificante sapere che l’attrazione non fosse unilaterale,  anche se c’era poco da fare in proposito.”

In poco più di cinquanta pagine troverete scene dal calibro davvero bollente e risate assicurate. I Pov del
libro sono alternati e questo permette al lettore di entrare nella psicologia dei due protagonisti e capirne le dinamiche.

Detto ciò cari Young vi auguro una buona lettura ed una sana dose di risate.

Buona lettura, Recensioni Young Adult

Un Adorabile Cattivo Ragazzo – Whitney G