Trama: Io Voglio Lei – Ava Lohan

 

Io ottengo sempre ciò che voglio. E adesso voglio lei, una novizia incontrata per caso.
Per tre anni non ho fatto altro che pensare a lei mentre fottevo.

Ma le cose stanno per cambiare, ora conosco il nome della mia ossessione: Rose Davis.

Ho ereditato il suo convento e lo userò per ricattarla. Diciassette giorni e Rose prenderà i voti.
Due settimane e le farò cambiare idea. Quattordici giorni in cui vivrà con me nel Lust, il mio bordello di lusso.
Io voglio lei, e non soltanto perché ne sono ossessionato.
Rose mi darà il suo corpo e io le darò soldi. Un sacco di soldi.

Ma non dovrà innamorarsi di me.
Perché io sono Kegan Anderson. Io sono la bestia. Io non amo. Io scopo e basta.

Recensione: Io Voglio Lei – Ava Lohan

Eccomi qui a parlare del secondo romanzo della duologia di Ava Lohan, io voglio lei.
In questo romanzo il punto di vista della storia è dalla parte maschile, Kegan, i suoi pensieri e i suoi sentimenti vengono descritti in maniera dettagliata.
 Si capisce meglio il dramma interiore di questo personaggio davvero misterioso e poco convenzionale.
Si spiega il perché di questo personaggio egoista, senza scrupoli, arrogante, presuntuoso e narcisista.
“Io volevo solo darle del sesso indimenticabile e liberarmi dalla mia ossessione.
Io non volevo il suo amore. Non ne avevo bisogno. E non lo meritavo neanche.
In questo mondo di merda esisteva qualcuno che ne era all’altezza. E non ero io.
Io ero marcio. Ero il figlio di puttana che le aveva rovinato la vita.”
Il dubbio che s’insinua sin dalle prime pagine è quello che Kegan abbia a che fare con la vita di Rose, già da prima che lei lo conoscesse, ma ciò non viene rivelato fino alla fine, portando il lettore a rimanere incollato al libro fino all’ultima pagina.

È molto intrigante il viaggio interiore e i continui pensieri di Kegan nei confronti di Rose.
Un uomo che nella sua infanzia doveva solo avere amore dalle persone che lo circondavano, invece è stato cresciuto solo per scopare, fare soldi e buttare i sentimenti nella spazzatura.
“Io ero Kegan Anderson.
Io fottevo tutti.
Ma nessuno poteva fottermi.
Nemmeno lei.”
Ava Lohan è stata fin da subito brava a rapire il mio cuore, facendo mettere in discussione molti valori, ma valorizzando l’amore.
Ebbene sì, l’amore prevale nonostante il continuo conflitto interiore del protagonista.
A volte ho addirittura pensato che fosse impossibile cambiare un uomo cresciuto con determinati valori, rispetto ad altri.
Ed anche se l’essenza di una persona come Kegan prevale, Rose riesce con i suoi modi a plasmare quell’anima, che ha conosciuto solo potere e narcisismo.
Quindi care lettrici, rifatevi gli occhi e lasciate libera la mente.
Buona lettura,
Recensioni Young Adult.
Io Voglio Lei – Ava Lohan
 
Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon in maniera facile e sicura cliccando qui

Iscriviti alla Newsletter