Titolo : Un Inaspettato Benefattore
Autore :  Adele Ross
Editore : Independently published
Questo romanzo è un omaggio alla scrittrice Jean Webster

Un Inaspettato Benefattore – Adele Ross

Jerusha è un’orfana che a diciotto anni ancora vive in istituto perché nessuno ha mai voluto adottarla.

È intelligente e dotata di un talento fuori dal comune per la parola scritta. Da sempre sola, al contrario delle sue coetanee, non vede la vita attraverso un paio di lenti rosa e romantiche ma nel suo reale cinismo e disincanto che ha sviluppato in lei un’ironia pungente e una sagacia al vetriolo.

Ormai arresa a dover lasciare l’orfanotrofio per superati limiti di età si prepara ad abbandonare il suo sogno più grande: quello di diventare una brillante giornalista. Sola, giovane e senza denaro non può certo permettersi di frequentare un buon corso universitario. Ma il destino le riserva una sorpresa inaspettata… o meglio un inaspettato benefattore che, improvvisamente, decide di prendersi in carico lei e la sua istruzione.

Un regalo piovuto dal cielo che richiede solamente un obbligo: quello di inviare settimanalmente al suo benefattore, tramite uno sconosciuto indirizzo e-mail, una lettera sotto forma di articolo giornalistico dove lo informa dei suoi progressi scolastici ed educativi. Unico limite: lei non dovrà mai cercare di scoprire chi sia in realtà il suo inaspettato benefattore di cui non conosce nemmeno il nome.

Una proposta che per un’orfana sola al mondo e con poche speranze di ambire a una vita migliore non può essere rifiutata. Forse la possibilità di realizzare il suo sogno più grande, forse la possibilità di avere una rivalsa sull’ingratitudine del fato.

Jerusha si ritrova così a frequentare una prestigiosa e costosa università e si impegna a rispettare le regole fissate anche se in lei è forte il desiderio di poter ringraziare colui che le ha concesso una chance di cambiare la sua esistenza.

Riconoscente alla buona sorte e al suo inaspettato benefattore, le lettere che avrebbero dovuto essere a cadenza settimanale aumentano sia di numero che di intensità cominciando a narrare tutti gli aspetti della sua vita, oltre ai progressi scolastici. Un rapporto epistolare che dura mesi ma che è a senso unico.

Jerusha scrive ma non riceve mai nemmeno un cenno di risposta. Così una sera, poco lucida per la stanchezza e la febbre alta, la ragazza invia una lettera al suo benefattore dai toni accusatori e polemici
oltre che pregna di tristezza e frustrazione. Una lettera che, lei si aspetta, come tutte le precedenti non avrà mai una risposta. Invece, inaspettatamente, arriva una risposta dal suo benefattore, una risposta che cambia tutti gli equilibri del loro rapporto…

AVVISO AI LETTORI. Questo romanzo è un omaggio alla scrittrice Jean Webster e, anche se la vicenda è frutto della fantasia dell’autrice, è doveroso avvisare che il libro è una rivisitazione di uno dei grandi
successi di questa scrittrice, precisamente la storia è liberamente tratta da Daddy-Long-Legs (conosciuto in Italia con il titolo di Papà Gambalunga) di cui l’autrice ha volutamente mantenuto i nomi delle persone, dei luoghi e delle istituzioni oltre all’idea originale della trama anche se riadattata e modificata.

Abbiamo aperto per tutti i lettori più accaniti uno shop on line.

Non c’è niente di più bello di una felpa calda mentre si legge un buon libro.

Che ne dite di una bella tazza di cioccolata bollente mentre assaporate le parole della vostra autrice preferita?

O magari di un bel berretto per ripararvi dal sole, mentre leggete all’ombra di un bel cipresso, o sotto un olivo.

Il tutto lo potrete personalizzare con ciò che vi fa più piacere.

Siamo lieti di avere il nostro marchio a portata di indumento o oggetto.

RecensioniYoungAdult vi Ringrazia.

Recensione

Un Inaspettato Benefattore – Adele Ross

Per chi ha la mia stessa età saprà benissimo a cosa si riferisca l’avviso in fondo alla sinossi.
Io adoravo papà gambalunga, ero ammaliata da quella storia. Quindi se come me siete stata almeno un pochino prese dalla nostalgia questo libro fa per voi.
La ragazza Jerusha è incredibile, spiritosa, a volte delirante ma magnifica.

La sua lingua può tagliare la carta ed in effetti il suo voler diventare scrittrice le si addice pienamente.
Non poteva esse altrimenti. L’esser curiosa e determinata è solo un valore aggiunto alla sua forte
personalità.
Non ci stancheremo mai di leggere di lei, delle sue battute e delle sue idee, i pensieri corrono più veloci di una gazzella quando si tratta di lei.
Il destino ha voluto farla un dono in misterioso Mister D. che le riempie la mente e le dà l’opportunità di studiare quello che le piace. L’alone di mistero che gira attorno a quel personaggio è quasi magico,
come se fossimo in una bellissima fiaba, ma non sempre fila tutto liscio giusto?

All’inizio tutto scorre senza intoppi, le regole che si sono imposti a vicenda vengono rispettate a pieno,
ma un giorno tutto cambia e da quel momento avremo dei momenti esilaranti. Uno scambio di botta e riposta di tutto rispetto

“Sei sola?”.
Io rileggo il messaggio tre volte.
Cosa intenderà dire?
Se sono sola ora, qui nella mia tenda?
O se mi sento sola?
Mah, vallo a capire.
Cosa gli posso rispondere?

 

Mi serve una frase diplomatica.
No, non mi viene.
Optiamo per la verità.
“In che senso?” scrivo.
Lui ci mette un po’ poi si rimette a scrivere.
“Come in che senso? ti ho chiesto se sei sola”.
“Ma sola sempre? sola in questo momento? sola nel mio profondo? sola perché non voglio gente intorno? ammetti che la tua domanda apre un ventaglio di possibilità di interpretazione”.

Questo piccolo scambio mi ha fatto ridere non poco e rende perfettamente l’idea di quello che vi aspetta leggendo di Jer e di Mister D.

Attorno a loro due ci sono dei personaggi abbastanza curiosi, lei che non ha molti amici, ma ad un certo punto compare il suo professore Jervie che la mette a dura prova. La porterà a dare il meglio di lei e allora ci sarà di nuovo da ridere e non ci deluderà, la tenacia di Jer sarà smisurata, sempre pronta però ad appoggiarsi al suo Mister D.

Ci saranno segreti, persone che non vedono l’ora di ferire, e bugie che dovranno esser smascherate.
Persone che faranno di tutto per ottenere ciò che vogliono, e alle quali non interessa di quello che potrebbe riservare il futuro dopo aver lanciato il sasso.

Ma naturalmente i miei desideri come sempre non vengono presi in considerazione.

Già da quando ero piccola credo di aver avuto un problema di comunicazione con le varie figure che esaudiscono i desideri dei bambini, a partire dalla fatina dei denti, arrivando a Babbo Natale.

Io mettevo un dentino sotto il cuscino aspettandomi una monetina e quando mi svegliavo non c’era la monetina ma nemmeno più il dentino. Quello è stato il periodo in cui ho cominciato a sviluppare il concetto di truffa e ho stabilito che la fatina dei denti era inaffidabile. Così nella mia ingenuità di bambina mi sono rivolta speranzosa a Babbo Natale, ma la delusione è stata pari se non peggiore.

Ci saranno momenti intimi ma delicati, un piccolo amore che ha un carattere timido, viene elaborato con pudore e ci saranno forti ideologia in merito a questa passione.

Una fiaba a tutti gli effetti che ti lascia un sorriso sulle labbra.
Se volete buttarvi in questa bellissima storia fatelo con tutto il cuore, vi farà sognare e anche un po’ ritornare ragazzine.

Adele Ross ha un modo bellissimo di scrivere, è il suo primo libro che leggo e ne sono rimasta ammaliata, non mi accorgevo che le pagine scorrevano e mi sono ritrovata alla fine senza rendermi conto che la storia era terminata…quasi quasi ne volevo di più.

Vi porterà quasi in un mondo fatto di fatine e speranza, dove i tuoi desideri a volte si possono esaudire e la vita ti sembrerà molto più bella.

Un Inaspettato Benefattore – Adele Ross
Buona lettura, Chiara

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!