Titolo : NEVERNIGHT – I GRANDI GIOCHI 
Autore : JAY KRYSTOFF
Casa Editrice : MONDADORI

Recensione

NEVERNIGHT - I GRANDI GIOCHI - JAY KRYSTOFF

NEVERNIGHT: I grandi giochi, è il secondo capitolo della trilogia degli accadimenti di illuminotte. Ritroviamo Mia, adesso è una Lama, ed è al servizio della Chiesa Rossa. E’ durante una missione che incontra una persona, la ragazza che ha tradito tutti, che con poche semplici parole, le fa mettere in dubbio tutto quello che pensa sull’organizzazione della casa di assassini. 

Rientrata alla montagna scopre che quello che le è stato detto è vero ed escogita un piano che la faccia arrivare alla vendetta tanto agognata bypassando la Chiesa Rossa. E’ così che intraprende un lungo viaggio e si fa vendere come schiava. 

Si ritrova a combattere in una fossa con altri uomini. Deve convincere le persone a puntare su di lei, e dopo aver lottato contro degli uomini molto grossi, finalmente l’uomo a cui era interessata fa una proposta per comprarla. Naturalmente il piano di Mia, non va come da lei sperato, ma non si lascia abbattere.

“Che altro posso fare? Allenarmi nella stalla di Leona. Combattere. Vincere. La destinazione non è cambiata. Solo il punto di partenza.”

 Una volta comprata, intraprende con altri due uomini un viaggio che li porta a casa della Dominatii, che scopre essere la vedova di Remus. Arriva in una cittadina da lei molto conosciuta, visto che da piccola con la sua famiglia ci passava le vacanze, e si ritrova schiava proprio in quella casa. 

Iniziano gli allenamenti, l’uomo che deve allenarla la considera meno di una nullità e Mia è molto frustrata da questo. Scopre anche che un gladiatii è un tenebris come lei e cerca di avvicinarlo, ma lui la respinge come se fosse una strega. Per essere a sua volta nominata gladiatii ed iniziare finalmente la sua ascesa verso il traguardo, deve lottare contro altri uomini e trova in Sidonius un uomo su cui poter contare. 

Mia non è da sola in questa avventura, è accompagnata dai suoi due passeggeri, Messer Cortese ed Eclissi, e da un’accompagnatrice di cui non sa se poteri fidare fino in fondo. Passano i giorni e la ragazza, anche se sa che non dovrebbe, inizia a fare amicizia con gli altri gladiatii e comprende che ogni persona lì dentro ha un passato; uno tra tutti Sidonius, che dopo aver scoperto il piccolo segreto di Mia, dice che lei non è la cosa più spaventosa che ha visto e le parla del suo passato dicendo che era un servitore fedele di Darius Corvere. 

Durante la sua “ronda” notturna, grazie ai suoi passeggeri viene a scoprire che la Dominatii ha intenzione di venderla e per far si che la donna non lo faccia, escogita un piano perchè lei sia l’unica combattente durante i giochi. Si ritrova a combattere contro un mostro delle sabbie, e non senza problemi lo sconfigge e si guadagna il titolo di campione.

“Presto il cielo stesso conoscerà il mio nome”.

 Con il passare del tempo Mia capisce l’odio che Leona prova verso suo padre, d’altro canto, l’uomo fa di tutto per screditarla e vederla sul lastrico. Infatti e propone una sfida grazie alla quale, se vince, si ritroverà un posto per combattere nel magni. La donna accetta e mette Mia, Furian, l’altro tenebris, e Cantalame a combattere insieme. 

All’inizio tra i due tenebris non scorre buon sangue, anzi, fanno di tutto per mettersi il bastone tra le ruote a vicenda. Ma dopo aver parlato con l’uomo che li addestra Furian si convince a collaborare. I tre gladiatii vincono contro il campione del collegio avversario e si ritrovano un posto per gareggiare. Proprio grazie a questa competizione Mia riesce alla fine ad avere la sua vendetta.

“Puoi tenerti la gloria, Furian. Io sono qui solo per il sangue.”

Cosa posso dire di questo secondo libro? Mi ha stregata dalla prima pagina, mi ha tenuta con il fiato sospeso durante le battaglie e più di una volta mi sono ritrovata ad esclamare NO! COSA STA SUCCEDENDO QUI? 

Mi sono ritrovata con le lacrime agli occhi ogni volta che una cosa non andava per il verso giusto, le emozioni che ha provato Mia sono balzate fuori dalle pagine e sono finite dritte nel mio cuore. Poi i colpi di scena! Uno più fantastico dell’altro! Non ci si annoia nemmeno un attimo. Il sarcasmo dello scrittore è strabiliante da farti ridere anche quando la situazione è davvero pessima. Visto che sono entrata nel meccanismo questo libro è stato molto più facile da leggere e l’ho letteralmente divorato.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama,

NEVERNIGHT - I GRANDI GIOCHI - JAY KRYSTOFF

Mia Corvere, distruttrice di imperi, ha trovato il suo posto tra le Lame di Nostra Signora del benedetto omicidio, ma sono in tanti all’interno della Chiesa Rossa a pensare che non se lo meriti. La sua posizione è fragile, e non si sta affatto avvicinando alla vendetta cui agogna. 

Ma dopo uno scontro letale con un vecchio nemico, Mia inizia a sospettare quali siano i veri moventi della Chiesa Rossa. 

Al termine dei grandi giochi di Godsgrave, Mia tradisce la Chiesa e si vende come schiava per avere la possibilità di mantenere la promessa che ha fatto il giorno in cui ha perso tutto. Sulle sabbie dell’arena, Mia trova nuovi alleati, feroci rivali e domande ancora più incalzanti sulla sua affinità con le ombre.

NEVERNIGHT - I GRANDI GIOCHI - JAY KRYSTOFF
Buona lettura, Anastasia.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?