Titolo : Le nostre prime sette volte
Autore : Bianca Marconero
Casa Editrice : Self Publishing

Recensione

Le nostre prime sette volte - Bianca Marconero

Le nostre prime sette volte è una lettura aspettavo con ansia, seguo Bianca e ho letto tutto quello che ha scritto, quindi attendevo questo libro.

Premetto di esser innamorata di Brando e Agnese, protagonisti del romando Un maledetto lieto fine, quindi seguo questa autrice per vedere se riesce a farmi appassionare ancora così, per ora nessuno ha ancora battuto Brando e il suo carisma.

Ma devo ammettere che Bianca sa come scrivere una storia che ti coinvolga e che ti tenga incollata alle pagine. Non mi delude mai. Il suo modo di scrivere si può definire un lavoro eccezionale.
Alessandro e Alice li abbiamo già visti in un precedente romanzo, non è detto che mi manchi, qui gli ha dato un capitolo tutto loro e non è necessario aver letto nient’altro, in questo è stata brava ha intrecciato le storie in modo da poter esser lette separatamente.

Le nostre prime sette volte che ha sinceramente soddisfatto ogni mia aspettativa. Bianca ci regala sempre personaggi veri con emozioni autentiche.

Alessandro è il dongiovanni a capo di un impero editoriale, ha tutto ciò che vuole, bello, ricco e impossibile. Taciturno e subdolo, non crede nell’amore e dietro alla sua faccia nasconde comunque insicurezze che gli metteranno i bastoni tra le ruote.

C’era persino prima che io la incontrassi, perché più che trovarla io l’ho riconosciuta. E una cosa del genere spaventa a morte

Alice è come la definisce la stessa Bianca una piccola Mercoledì della famiglia Addams, preparate, intelligente e determinata. Ma dietro quella corazza c’è un cuore puro che chiede solo di esser amato.

Mi soffermo su Alex. In dolcevita scuro e pantaloni scuri, mette in scena una disinvoltura navigata. Ha una corona di capelli scompigliati in un disordine regale e le labbra increspate in un sorriso. È il sorriso a colpirmi. È quello di una divinità a cui non frega nulla dei mortali. Mi appare bello, ma di una perfezione distante, crudele.

La perfezione senza empatia di chi non calpesta la stessa terra che calpesti tu

Alessandro ed Alice, capo e stagista, avranno continui litigi, per sette volte sarà licenziata, ma nel mezzo crescerà attrazione e passione , tutti e due ne saranno spaventati. Nessuno si aspettava questo avvicinamento e le loro azioni parlano da sole.

Se Alessandro è all’apparenza freddo, calcolatore e distaccato, Alice sembra essere il suo perfetto opposto ma, come si sa, gli opposti si attraggono

Da allora valuto strategie di approccio e faccio tentativi per recuperare il rapporto. Tutto quello che avevamo, liti comprese. Io e lei abbiamo un’attitudine alla discussione che sembra scritta nei nostri geni.

E a volte mi sono sentito così solo da farmi bastare questo. Litigare è un modo come un altro per essere vicini. La lite è una collisione. Il contatto l’effetto collaterale

Con Le nostre prime sette volte troveremo una coppia che ha del romantico ma poco smielato. Vi farà perdere la ragione. Il loro sarcasmo vi farà ridere per tutto il tempo. Non ci sono parti che vi faranno credere di aver visto tutto, perché sarà una sorpresa continua.

Ma dovete farvi forza perché la storia continua, il prossimo 15 Novembre con il titolo L’ultimo bacio, avremo il finale di questa storia meravigliosa.
Le prime sette volte è ben scritto, le parole scorreranno da sole, dettagli precisi e dialoghi da sbellicarsi
dal ridere.

I capitoli sono raccontati sia da Alice che da Alex quindi avremo il quadro completo e
potremmo comprendere appieno il carattere dei protagonisti.
Questa storia ti lascia ogni emozione possibile, ha un concentrato esilarante di sensazioni che ti
rimangono addosso per un bel po’. Adesso fremo per leggere il finale, faccio il conto alla rovescia…

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama,

Le nostre prime sette volte - Bianca Marconero

«Io dovrei proprio licenziarti, Alice».«Lo hai già fatto sei volte, Alex».«Speriamo che la settima sia quella buona».Quante volte devi licenziare la tua segretaria prima di capire che non puoi vivere senza di lei?

Alice Baker è una giovane copywriter, idealista e determinata, con una singolare propensione per i vestiti bizzarri. Alex è l’erede della Francalanza Visconti, la casa editrice leader nei periodici, e ha un gusto impeccabile per i vestiti.Fin dal loro primo incontro, Alex e Alice decidono di non piacersi affatto.

Non hanno niente in comune, non approvano lo stile di vita dell’altro, sono totalmente incompatibili. Alice pensa che Alex sia uno snob egocentrico e compiaciuto che gode nel farsi paparazzare con ragazze bellissime.

Alex pensa che Alice sia una patetica sognatrice, che colleziona licenziamenti ed è convinto
che, nonostante sia bellissima, resterà per sempre fuori dal suo radar.

Ma cosa succede se due persone che si sono già escluse a vicenda scoprono di non potere stare l’una senza l’altra? Se scoprono di essere attratti proprio dall’ultima persona al mondo che pensavano di prendere in considerazione?

Per quanto tempo si può negare la passione e si può mettere a tacere un desiderio? Si può forse dire al cuore di non impazzire per l’unica persona in grado di toccarlo?

Dalle spiagge dell’isola di Capri, alle piste da sci di Cortina d’Ampezzo, passando per Milano e i corridoi delle vivaci redazioni di «Lollipop» e «Power Player», Alex e Alice si raccontano attraverso le loro prime sette volte. Sette strade diverse per entrare in collisione o separarsi per sempre.

Una storia sulla ricerca dell’anima gemella e sulle sorprese
del cuore. Perché le persone più sbagliate per noi possono farlo battere per il motivo giusto.

Le nostre prime sette volte - Bianca Marconero
Buona lettura,Chiara.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?