Titolo : L’UNICA COSA CHE CONTA
 
Autore : Cora Brent
 
Casa Editrice : Newton Compton Editori

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Recensione

L’UNICA COSA CHE CONTA – Cora Brent

Ciao bellezze, eccoci pronte a conoscere finalmente il più atteso dei tre gemelli, Chase, che perderà la testa per Steph… Entrambi si conosceranno grazie a Truly, poiché le due ragazze sono coinquiline. 

Chase è un don giovanni, il tipico ragazzo che non deve chiedere mai, bello da impazzire e sempre con la battuta pronta. Ma Chase è anche fragile, sensibile e, proprio quel sorriso che lo contraddistingue dai fratelli, nasconde una profonda sofferenza. 

Steph è una ragazza con un vissuto abbastanza particolare e un lavoro che la mette costantemente in pericolo.

<<Ogni giorno era come camminare su una corda sospesa nel vuoto: o arrivavi alla fine tutto intero, o ti aspettava un’alternativa molto spiacevole.>>

 Ma Steph è anche molto ermetica, mostra sporadicamente un po’ di dolcezza, tende a scappare per proteggersi da tutti i sentimenti, anche quelli positivi come l’amicizia e l’amore. 

Per fortuna il nostro protagonista maschile è così testardo da costringere la nostra ragazza ad uscire dalla sua zona di confort e ampliare le sue vedute.

<<Ce la potevo fare. Potevo isolarmi e rifiutarmi di provare sentimenti.Volevo lasciare fuori le distrazioni.>>

Mie care,devo dirvi con dispiacere che L’unica cosa che conta mi ha delusa tantissimo! Le premesse per una bella storia c’erano,peccato che un personaggio come Steph abbia rovinato tutto! 

Chase ha un problema di droga che non riesce a risolvere,bensì lo sostituisce con le estenuanti attenzioni verso la protagonista. D’altro canto  Steph non è per nulla di aiuto per il suo ragazzo,anzi continua a sfuggire e a escluderlo dalla sua vita. 

Povero Chase,dopo tutto quello che ha subito e che continua a passare,avrebbe meritato un “porto sicuro” in cui rifugiarsi o una cima a cui aggrapparsi. Invece ha accanto una compagna pessima che ha suscitato in me sentimenti di odio. 

Ad un certo punto avrei voluto prenderla a schiaffi per darle una bella svegliata! Le protagoniste dei precedenti capitoli hanno vissuto tutte delle esperienze devastanti,eppure non hanno continuato a ricadere negli stessi errori. 

Sono diventate degne compagne dei due Gentry,nonostante gli uomini di questa famiglia non siano famosi per  avere un carattere affabile. Steph invece è un mix di difetti e,nonostante il romanzo abbia un lieto fine,non sono abbastanza soddisfatta di come si sia arrivati a questo punto perché  tutto sembra forzato e artefatto. 

Molti punti del romanzo non sono stati del  esplicitati e c’è  ancora da raccontare sulla cerchia dei Gentry,per adesso mi ritengo mediamente soddisfatta di questa serie. 

Purtroppo ,visto che Chase era il mio gemello preferito, mi sarebbe piaciuto leggere uno sviluppo personale maggiore per questo personaggio che poteva dare tanto. 

Invece mi ha dato l’idea di un ragazzino spaesato che non ha trovato se stesso e come far vedere al mondo quanto vale. Che dire ancora? Leggete L’unica cosa che conta,ma sappiate che non è paragonabile agli altri due capitoli della Brent,in futuro sentiremo ancora parlare dei Gentry!

<<Saremmo sempre stati i Gentry: le nostre storie erano troppo intrecciate e ci volevamo troppo bene, ma eravamo anche degli uomini che stavano trovando la propria strada e stavano tirando su la propria famiglia.>>

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

L’UNICA COSA CHE CONTA – Cora Brent

Stephanie Bransky è la coinquilina di Truly, la compagna di Creed Gentry, è una ragazza taciturna e riservata, che non ama molto la solarità un po’ rumorosa della sua compagna di appartamento né quella della sua numerosa famiglia acquisita, l’allegro branco dei Gentry. 

In particolare cerca di tenersi alla larga da Chasyn detto Chase, il terzo gemello Gentry, donnaiolo impenitente e sfrontato che lei conosce bene anche perché frequentano alcuni corsi insieme all’università, un ragazzo che al tempo stesso la attrae e la spaventa. 

Steph è una ragazza con un passato molto particolare, figlia di un boss della malavita per mantenersi agli studi ha fatto per un po’ l’allibratore finché a causa di uno sgarro, pagato duramente, al boss locale, non ha dovuto smettere di fare scommesse clandestine in maniera repentina e ora cerca di leccarsi le ferite in un angolo da sola. 

Ma la banda Gentry non lascia mai indietro nessuno e Truly l’ha ormai adottata, quindi la trascina con se a Las Vegas al matrimonio di Cord e Saylor, dove però Chase ha deciso di tenderle la sua trappola da consumato seduttore. 

Steph, stanca di nascondersi decide di concedersi una notte di sesso sfrenato con l’oggetto delle sue fantasie per poi allontanarlo e tornare a chiudersi in se stessa. Peccato che Chase non sia dello stesso avviso e non ha alcuna intenzione di lasciarla andare una volta invaso il suo spazio personale.

L’UNICA COSA CHE CONTA – Cora Brent
Buona lettura, eleonora.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?