Titolo : DARKEST MINDS
 
Autore : Alexandra Bracken
 
Casa Editrice : Sperling & Kupfer

Recensione

DARKEST MINDS – Alexandra Bracken

Darkest Minds racconta la storia di Ruby, una bambina che a dieci anni viene allontanata dalla sua famiglia e portata in un campo di riabilitazione. La storia inizia con Ruby, ormai sedicenne, che mentre lavora al campo si accascia al suolo dopo lo scoppio dell’allarme della calma. 

I primi capitoli sono dei flashback. Viene raccontata tutta la parte iniziale, quando Ruby ha dieci anni e nella sua scuola e in tutto il paese, si scatena un’epidemia che decima i bambini. 

Tutti i bambini che sono sopravvissuti sono portati in un campo, Thurmond, dove sono smistati in base al potere che hanno. Sono divisi in cinque colori: Blu: con poteri di telecinesi, Verdi: con un’intelligenza super affinata, Gialli: capaci di controllare la corrente elettrica; 

Rossi: capaci di controllare il fuoco e Arancioni: capaci di controllare la mente umana. 

Ruby fa parte di quest’ultimo gruppo, e grazie al suo potere, anche se quai involontariamente, riesce a farsi assegnare un altro colore. Passa così sei anni nel campo, sempre sull’attenti a non far trapelare i suoi veri poteri, con la paura di essere scoperta. Quando si risveglia, Ruby si ritrova in infermeria, accanto a lei c’è una nuova dottoressa che la esamina e le lascia un messaggio. 

E’ grazie a lei che riesce ad evadere dal campo. La dottoressa le racconta che fa parte della Lega dei Bambini, che fanno parte della resistenza al governo che li ha rinchiusi tutti nei campi di riabilitazione. 

“ Non ti farò mai del male, non ti urlerò contro, non ti lascerò morire di fame. Ti proteggerò per il resto della mia vita. Non potrò mai capire del tutto cos’hai passato, ma ti ascolterò sempre quando avrai bisogno di sfogarti. Chiaro?”

Mi sono emozionata a leggere le parole che la dottoressa le ha rivolto, dopo tutto quello che ha passato, finalmente qualcuno era disposto a rischiare tutto per proteggerla. 

Ma i poteri di Ruby, dormienti per tutto quel tempo si risvegliano improvvisamente e viene a sapere cosa fa effettivamente la Lega. E’ per questo che si ritrova a scappare anche da loro. 

Ci sono rimasta parecchio male, le persone che dovevano proteggerla, in realtà volevano usarla come arma. E’ così che incontra un gruppo di ragazzi, Zu, una bambina che non parla, Ciccio, un ragazzo invece che parla anche troppo, che si dichiara contrario ad aggiungerla al gruppo, e Liam, il capo di questo gruppo. 

Il piano iniziale era quello di accompagnare Ruby alla prima stazione di bus che avessero incontrato per strada, ma durante il tragitto vengono attaccati dalle guardie del campo, le FSP, e Ruby si ritrova ancora una volta ad utilizzare i suoi poteri, salvandoli dall’aggressione. 

“ In quel momento mi fu chiaro cosa volessi esattamente: proteggerli, tutti. Mi avevano salvata”. 

Mi sono praticamente messa a piangere quando Ruby si è resa conto che dopo tanto tempo poteva considerare quei tre ragazzi la sua famiglia. Riprendono così il viaggio, tutti insieme, verso l’unico rifugio capace di proteggerli dalla malvagità del mondo. 

Il viaggio non sarà facile, si ritrovano più volte in pericolo, ma con grande forza di volontà riescono a trovare il rifugio. Li vengono a conoscenza del fatto che il capo del campo è un Arancione. 

Vengono accolti, e smistati ad aiutare gli altri ragazzi a mandare avanti il rifugio, tutti tranne Ruby. Verso di lei, il capo prova un interesse particolare e in poco tempo diventano amici. 

“Non c’è niente di sbagliato nel voler imparare ad usare le tue abilità”. 

Ma i guai arrivano anche al rifugio ed i ragazzi si ritrovano di nuovo a scappare. Darkest Minds è scritto davvero, davvero bene. 

Ogni cosa è descritta nel minimo dettaglio, la malattia che ha decimato i bambini, lo smistamento in base al colore, il campo, i vari poteri, sono tutti ricchi di dettagli e non lasciano nessuna incomprensione al lettore. 

I protagonisti del libro hanno tutti un carattere ben definito. Ho adorato il caratteraccio di Ciccio, lui che fa di tutto per rendersi odioso agli occhi di tutti, nasconde un cuore davvero enorme e darebbe la propria vita per salvare i suoi amici.

Il finale sospeso lascia la voglia di continuare la saga. Un libro perfetto per chi come ma ama i fantasy distopici.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

DARKEST MINDS – Alexandra Bracken

Quando Ruby si sveglia il giorno del suo decimo compleanno, qualcosa in lei è cambiato. 

Qualcosa di abbastanza preoccupante da costringere i Editori a mandarla a Thurmond, un brutale campo di riabilitazione gestito dal governo deve sono rinchiusi i giovani come lei. 

Ovvero, i giovani che sono riusciti a sopravvivere alla misteriosa malattia che ha decimato la popolazione e che da allora sembrano aver acquisito poteri speciali. 

Ci sono i Verdi, dotati un’intelligenzaeccezionale, i Blu, di telecinesi, i Gialli, che controllano l’elettricità; i Rossi il fuoco e gli Arancioni; come Ruby, la mente umana. 

Ora Ruby ha sedici anni ed è riuscita a scappare da quell’inferno, ma per lei l’incubo non è ancora finito. Durante la sua fuga, però, incontra un gruppo di ragazzini evasi come lei: Zu, Ciccio e Liam, carisma da leader e decisamente carino. 

Ma Ruby non può rischiare di avvicinarsi a lui. Sarebbe troppo pericoloso. E, in viaggio verso l’unico rifugio sicuro, ci sono già fin troppi pericoli da affrontare…

DARKEST MINDS – Alexandra Bracken
Buona lettura, Anastasia.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?