Titolo : IL RIFUGIO – UN AMORE SENZA TEMPO
 
Autore : Linda Bertasi
 
Casa Editrice : More Studios
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.

Recensione

IL RIFUGIO – UN AMORE SENZA TEMPO – Linda Bertasi

“Il Rifugio. 

Un amore senza tempo” è un romanzo che spazia nel tempo, si ritrovano magicamente diari tenuti nascosti per secoli, storie d’amore che si intrecciano nel corso dei secoli, con un parte abbastanza importante di paranormale. 

Queste sono le premesse per Il rifugio di Linda Bertasi.

Il Rifugio. Un amore senza tempo è la storia di un viaggio, la cui meta è l’impossibile

17 anni appena compiuti, in vacanza a Londra nel maniero che papà e la sua nuova fidanzata hanno acquistato, con l’entusiasmo non proprio alle stelle perché non vedi tuo padre da parecchio tempo. 

Per Anna queste sono le premesse di una lunga e noiosa estate in terra straniera.

Poi l’incontro inaspettato con Rob, il vicino di casa, giovane carino e misterioso. Per il suo compleanno le regala un diario segreto dove scrivere tutti i suoi pensieri più personali. 

Ma qui inizia il mistero: il diario è già scritto e apparteneva a Marianne Beaufort vissuta in quella tenuta circa 200 anni prima.

<< Il tuo cuore è chiuso, come le tue orecchie. Non ha importanza. Resterò qui per sempre, ma tu sarai infelice e lo sarai per il resto della vita>>

Inizia un viaggio alla scoperta della vita di questa ragazza attraverso le sue parole scritte sul diario e sopravvissute per tutti quegli anni. 

Abbiamo quindi l’alternarsi tra la storia di ieri e i giorni d’oggi, fino al momento in cui passato e presente si confondono, Anna inizia a sentirsi troppo coinvolta nella storia di Marianne e iniziano ad accadere cose strane.

Come potevano essere stati solo dei sogni? Come poteva sognare dialoghi e particolati così nitidi?

La trama è molto interessante, la storia è ben scritta, ma, nota dolente, non mi ha conquistata. Il libro parte molto lentamente, con uno stile un po’ “distaccato” un po’ “freddo”. 

Con lo scorrere delle pagine inevitabilmente vieni trascinato in questo mistero, la storia è interessante e vuoi capire come si possa finire, quindi leggi con molto interesse.

Da circa metà libro abbiamo un bel ritmo, un bel colpo di scena finale, ma all’epilogo dico no. Proprio no. Proprio doveva essere diverso o scritto in maniera diversa. No.

Perché voleva tenere Alessia all’oscuro, quasi che la ragazza potesse svelare una misteriosa verità, ma quale verità?

I personaggi sono molto stereotipati. 

Anna, il personaggio principale, è abbastanza antipatica ma in linea con l’atteggiamento dell’adolescente medio: convinta di avere le risposte per tutto, che gli adulti facciano l’impossibile per rendere la vita un inferno ai figli, che solo lei abbia problemi enormi  e insormontabili e che il resto del mondo non capisca che solo lei soffre. 

Insomma molto immatura ed egocentrica. Per molte parti del libro abbastanza insopportabile, soprattutto verso la fine del libro, e soprattutto molto sgarbata nei confronti dei familiari e della amica che cerca solamente di aiutarla.

<<l’ho capito che mi nascondi delle cose, non sono stupida>> […] << non è facile spiegare, Anna>> << provaci!>> <<io vedo delle cose…>>

Rob, il vicino di casa misterioso, che appare e scompare a suo piacimento, è anch’esso abbastanza impostato e banale come personaggio, ma non posso dire molto in quanto il suo essere misterioso è parte importante della trama. 

Il padre ovviamente poco presente, preso dal lavoro e dalla nuova fidanzata. 

Fidanzata del padre ovviamente giovane, bellissima e gentile. Amica del cuore,  Alessia,  conosciuta alla tenuta ovviamente molto stereotipata anche lei.

<<Non si sceglie chi amare, Katrina, succede e basta>>

<<Succede, questo è vero, ti innamori e il tuo cuore, all’improvviso, non ti appartiene più. Ne possiedo uno soltanto, Mary, e tu l’hai spezzato>>

I personaggi raccontati nel diario invece ricordano tantissimo la famosa favola di Cenerentola: Marianne Beaufort rimane orfana prima di madre e poi di padre dopo che quest’ultimo si è risposato (come Cenerentola) e ovviamente la matrigna e la sorellastra sono persone molto cattive e avide, che ovviamente combinano ogni genere di cattiveria a Mary.

Insomma, lettura non promossa a pieni voti ma nemmeno bocciata del tutto.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

IL RIFUGIO – UN AMORE SENZA TEMPO – Linda Bertasi

Anna ha diciassette anni e si sta recando a trovare il padre nella sua meravigliosa villa settecentesca per trascorrervi le vacanze estive.

L’idea di trovarsi nella fredda Inghilterra, sola e senza amici, la intristisce, ma il giorno del suo compleanno scoprirà un vecchio diario, chiuso in soffitta.

Appartiene a Marianne Beaufort, la contessa che visse in quella stessa tenuta più di duecento anni prima.

Sempre più avvinta dalle parole del passato, Anna si ritroverà protagonista di un’esperienza che corre sul filo del paranormale, dominato dai viaggi temporali.

Ma non sarà sola in questa avventura: Rob, un misterioso vicino, sembra credere alla sua storia pazzesca e volerla aiutare.

Cos’è accaduto realmente a Marianne Beaufort? Perché Anna fa continui viaggi nel tempo?

Cosa si nasconde in quella villa dominata da sussurri, rumori e strane presenze?

Un mondo nuovo sta per esserle svelato, destinato a infrangere ogni sua credenza.

Il passato può essere riscritto? E l’amore può valicare le porte del tempo?

IL RIFUGIO – UN AMORE SENZA TEMPO – Linda Bertasi
Buona lettura, simona.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?