Irene Pistolato

Salve readers, oggi faremo due chiacchiere con una giovane autrice, che ho iniziato ad apprezzare da quando, qualche mese fa, mi offrì di recensire in anteprima il suo libro in uscita: Just one Kiss. 

Ero così emozionata all’idea di scrivere la mia prima anteprima, che non mi preoccupai nemmeno del fatto che fosse il secondo volume di una serie e io non avevo letto il primo, cosa che poi ho fatto in seguito. 

Al momento ho letto cinque dei suoi romanzi che ammontano a oltre trenta titoli e spaziano in vari generi: sport, musical, poliziesco, commedia romantica. Diamo il benvenuto ad Irene Pistolato.

1) Irene in ogni genere in cui ti sei cimentata ti ho trovata sempre credibile e perfettamente a tuo agio, ma qual è il tuo preferito e perché?

Amo scrivere romance. Sono romantica di natura e mi piace raccontare storie in un cui l’amore la fa da padrone. 

Prima di entrare nel mondo della scrittura, leggevo solo gialli e thriller, per questo ho voluto cimentarmi anche in altri generi, ma il romance resterà sempre il mio preferito da scrivere.

 

2) So che a dispetto dei tuoi studi fai un lavoro completamente diverso, questo cambio di rotta ha influito sulla tua scrittura?

Non credo abbia influito molto. Ho iniziato a scrivere molto dopo aver terminato gli studi ed era già qualche anno che avevamo la pasticceria. Diciamo che sono cresciuta qui dentro e con me la voglia di scrivere.

 

3) Cosa alimenta la tua passione, la tua vena artistica e l’ironia che usi nelle tue storie, da dove prendi spunto?

Sono ironica di natura e pure sarcastica, mi viene spontaneo usare l’ironia nelle mie storie. Non so cosa sia di preciso ad alimentare la mia passione, forse la mia continua voglia di raccontare l’amore.

 

4) Cos’hanno in comune personaggi come Giacomo, Mark, James e Jason?

 

Sono personaggi con caratteri diversi e storie alle spalle più o meno complesse. Giacomo, Mark e James hanno in comune un grande cuore più o meno pronto a battere per qualcuno. Jason, invece, è il più complicato. È troppo impegnato a cercare giustizia per lasciarsi andare all’amore.

 

5) Leggendo le loro storie appaiono profondamente diversi e questo è dovuto alla tua bravura nel caratterizzare ogni personaggio, come decidi “come” deve essere ogni tuo protagonista? Nasce prima lui/lei e poi la storia intorno o viceversa?

Ti ringrazio 🙂 Diciamo che ogni mio personaggio si sceglie da solo il percorso da compiere. Non ho mai un’idea precisa di come sarà, di solito è la storia a prendere forma per prima e poi loro si adattano al contesto.

 

6) Parlami della tua passione per la scrittura.

La mia passione per la scrittura è nata soltanto sette anni fa. Prima ero solo una grande divoratrice di libri. Ho voluto provare, ero curiosa. Ho iniziato pubblicando su piattaforme gratuite (EFP e Wattpad), mi si è aperto un nuovo mondo e da allora non ho mai smesso di scrivere, non potrei più farne a meno.

 

7) Io leggo davvero tanto e spesso mi trovo a dimenticare ciò che ho letto anche nel giro di un giorno o due, coi tuoi libri questo non mi capita. Cos’hanno di diverso secondo te?

Non so cos’hanno di diverso, ma spero che dipenda dal fatto di essere riuscita a creare una sorta di empatia con i personaggi e di aver regalato qualche emozione.

 

8) Dopo Jason Knite qual è il tuo prossimo progetto? C’è già un nuovo titolo in uscita? Ci dai qualche spoiler?

Del mio prossimo progetto non posso ancora parlare, scopriremo di più tra un po’. Intanto posso dire che il mese prossimo pubblicherò in self un romanzo uscito 4 anni fa con una casa editrice. Il titolo, “Ritorno di fiamma”, e il contenuto non subiranno variazioni, ma avrà una nuova copertina.

 

9) Dopo aver scritto tanti libri e aver spaziato nei generi, c’è ancora un genere che non hai scritto ma che desideri da sempre scrivere?

Mi piacerebbe scrivere uno storico ambientato nel medioevo, ma non so se lo farò mai. Gli storici sono molto complessi, bisogna documentarsi e io non sono così paziente, mi stancherei in fretta.

 

10) Degli autori e autrici del panorama italiano attuale chi ti piace e perché?

Me ne piacciono molti a dire il vero, self e non. Fare una lista diventerebbe complicato. Ci sono parecchie autrici romance che adoro, che riescono a regalarmi emozioni con le loro parole.

 

Irene io ti ringrazio per la tua cortesia e la tua disponibilità e a nome del team di Recensioni young adult ti saluto e rimango in attesa del tuo prossimo libro, Jenny.

 

Grazie a voi per avermi ospitata, è stato un vero piacere.

Vi abbraccio forte

DUE CHIACCHIERE IN COMPAGNIA di irene pistolato

Recensione

Jason knite – irene pistolato, RECENSIONE

Jason Knite