Titolo : LA SALVEZZA DEL MILIARDARIO
 
Autore : J. S. Scott
 
Casa Editrice : Golden Unicorn Enterprises, Inc.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.

Recensione

LA SALVEZZA DEL MILIARDARIO – MAX, J. S. Scott

Salve readers, ormai per mettermi in pari con la serie L’Ossessione Del Miliardario mi manca solo un altro libro e ho fatto una considerazione, ogni volta che mi illudo che nessun altro protagonista potrà entrarmi nel cuore più di quello, ecco che arriva il nuovo libro con un nuovo personaggio col quale sviluppo ancora più empatia che col precedente.

“Max Hamilton era sul tratto della spiaggia sabbiosa sul retro di casa sua, rabbrividendo, mentre fissava l’oceano e osservava l’acqua che si infrangeva sulla riva come se fosse un nemico. 

La notte era quasi nera come la pece, ma l’illuminazione era sufficiente grazie alla luna e alle stelle, che permettevano di vedere l’oceano agitato davanti a lui. 

In un modo molto elegante, esso era davvero il suo rivale, visto c?e quello specchio d’acqua gli aveva strappato Mia. 

In quel momento, detestava ogni goccia d’acqua dell’Oceano Atlantico. Da qualche parte, sua moglie stava galleggiando priva di vita in quell’acqua, sepolta in una tomba liquida, e lui poteva sentirla allontanarsi sempre di più. 

Era come se gli avesse strappato il cuore dal petto e lo avesse portato con sé, mentre lui era lì indifeso, sanguinante per la ferita aperta. 

Si mise una mano sul petto e strofinò, ma quel gesto non riusciva a scacciare l’insopportabile dolore. No… dannazione. 

Non può essere morta. Credevo di avere un sacco di tempo per dare un senso alle mie emozioni irrazionali. Credevo di poter sistemare le cose e amarla come meritava.”

 Il titolo della serie secondo me può essere anche fuorviante perché siamo abituati a pensare alle persone molto ricche, miliardarie, come ad arroganti abituati a comprare tutto ciò che vogliono, persone poco inclini ad accettare un rifiuto in qualunque campo. 

Li immaginiamo felici per il semplice fatto che hanno soldi e potere, ma chiunque si sia avvicinato a questa serie senza pregiudizi, si è sicuramente reso conto che ogni cliché legato alla condizione sociale è lontano anni luce da queste storie che invece parlano di rinascita, di riscatto, di sentimenti così forti da ritenersi ossessivi, di amore al di là tempo e del denaro.

“La luce era fioca, ma poteva ancora scorgerne il viso, e lei non sembrava affatto spaventata. Lo guardò con desiderio, eccitata, e lo spinse ancora più vicino alla pazzia sapendo che lo voleva in quel modo. 

Non lottò… si rilassò, cedendo a lui così dolcemente da rovinarlo, facendo esplodere ogni istinto possessivo e dominante che aveva trattenuto dal momento in cui l’aveva incontrata come se fossero stati caricati a molla, come se il pulsante del rilascio fosse stato finalmente spinto, e non fosse più possibile bloccare quelle emozioni. 

Max aveva finalmente perso il famoso controllo Hamilton, ed era fottutamente fantastico.”

 

Oggi vi parlerò de La Salvezza Del Miliardario-Max.

Max al contrario di Sam e Simon non ha subito abusi fisici nella sua infanzia o adolescenza, anzi è stato un bambino adottivo molto amato, i suoi genitori gli hanno dato tutto emotivamente ed economicamente parlando. 

Max è cresciuto cercando di essere sempre ciò che credeva i suoi genitori volessero; primo negli studi, abile uomo d’affari e soprattutto un uomo controllato in tutti gli aspetti della sua vita: Il Signor Perfettino. 

Ma la sua propensione a controllare tutto anche l’intensità dei suoi sentimenti ha fatto sì che invece di vivere il suo amore per sua moglie a pieno lui si limitasse a cercare di essere ciò che lui credeva che lei volesse… 

Quando al ritorno da un viaggio di lavoro, di lei non ha trovato altro che i suoi effetti personali nella spiaggia privata davanti casa, il suo dolore, i sensi di colpa e il rimpianto per ciò che avrebbe potuto essere e non era stato lo hanno travolto. 

Mia non c’era più, era sparita, forse affogata, non poteva più mostrargli il vero Max, quello che la desiderava così ardentemente da avere paura dei suoi stessi sentimenti, quello che senza di lei non aveva più motivi per andare avanti, se non la speranza mai sopita di ritrovarla, viva, prima o poi e non lasciarla andare mai più.

“Non erano in ritardo per il ballo; non ci andarono proprio.

Il ragazzo inviò delle scuse il giorno dopo, ma era solo una formalità, una nota che sosteneva che si era verificata un’urgenza. Davvero, non era affatto dispiaciuto, e la scusa non era esattamente una bugia. 

Ma non poteva rivelare tutta la verità… che non erano potuti uscire di casa quella sera per via di un abito di seta rosso, un tatuaggio sexy e una certa cosa che si era davvero rivelata un’urgenza!”

 

Mia è una giovane miliardaria la cui infanzia e adolescenza sono state rese un inferno da un padre folle e violento, che picchiava moglie e figli e ha concluso la sua miserabile vita sparando alla moglie prima di rivolgere la rivoltella verso se stesso e fare fuoco. 

Per quanto i fratelli, Travis e Kade,  abbiano sempre cercato di proteggerla, Mia ha comunque riportato danni a livello psicologico, il suo passato ha lasciato traumi psicologici importanti che col tempo l’hanno portata a fare scelte sbagliate. 

Quando conosce Max è amore a prima vista, dopo sei mesi era già sua moglie, ma per quanto lo amasse più della sua stessa vita, non si è mai sentita abbastanza per lui, ha sempre cercato di essere come credeva che lui la volesse, finché il suo passato è tornato a bussare alla sua porta…

La Salvezza Del Miliardario-Max racconta di un dolore così profondo e annientante, di un amore così forte e totalitario da rende qualunque altra cosa insignificante. 

La forza dei sentimenti descritti: rimpianto, rimorso, rabbia, passione, amore, è così chiara, così pregnante da rendere davvero difficile potersi allontanare dal libro per qualunque motivo.

Ne La Salvezza Del Miliardario-Max la Scott ha fatto risaltare in modo perfetto anche la fragilità emotiva e psicologica di entrambi i protagonisti facendomeli amare ancora di più. 

Ora credo d’avervi detto tutto quello che potevo, non mi resta che augurarvi: buona lettura, Jenny.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

LA SALVEZZA DEL MILIARDARIO – MAX, J. S. Scott

Il miliardario Max Hamilton pensava che stesse finalmente iniziando a trovare l’appagamento, più di due anni dopo aver perso sua moglie Mia in un tragico annegamento. Si era ricongiunto con una sorella, che non sapeva esistesse. 

Finalmente, aveva di nuovo una famiglia, una tregua dal dolore e dalla solitudine che lo avevano tormentato dopo la devastante perdita. 

Sì… era felice, considerando che aveva perso l’altra metà della propria anima e la maggior parte del proprio cuore, quando il destino gli aveva portato via la moglie. 

O così credeva… fino al giorno in cui salvò una donna misteriosa nel parco, una che in qualche modo era riuscita a riaccendere una parte di lui che pensava fosse morta da tempo… 

All’improvviso, gli istinti maschili protettivi, dominanti e possessivi di Max si infiammano, lasciandolo perplesso su come il fulmine possa colpire due volte in una vita. 

Gli sarebbe stata davvero concessa un’altra possibilità di vera felicità o sarebbe penzolata di fronte a lui, solo per essergli strappata via ancora una volta? 

Scopritelo leggendo La Salvezza del Miliardario, il Libro 3 della serie Bestseller del New York Times, L’Ossessione del Miliardario.

LA SALVEZZA DEL MILIARDARIO – MAX, J. S. Scott
Buona lettura, Jenny.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?