Titolo: Madelyn
Autrice: Elisabeth Stone
Genere: Contemporary Romance

Data Pubblicazione: 23 agosto 2020
Serie: Resilience#2

Madelyn - Elisabeth Stone

Salve readers, finalmente posso raccontarvi come si conclude la dilogia Resilience della bravissima Elisabeth Stone, e sì perché oggi dopo aver aspettato un infinità di tempo vede la luce il secondo volume: Madelyn.

E io sono felice come una pasqua di potervene parlare in anteprima, perché questa serie mi ha davvero conquistato, lo stile della Stone, la storia appassionante, i protagonisti perfettamente caratterizzati, gli antagonisti eccezionalmente delineati, i personaggi secondari solidi e importanti…
Madelyn riprende la storia da dove Draken l’aveva interrotta e da lì ricominciano le danze.

Devo ammettere che per più di metà libro ho desiderato uccidere la protagonista e forse un pochino anche l’autrice… Maddy ha fatto tutto quello che
poteva per irritarmi col suo comportamento assurdo, dal canto suo Draken gravato dal suo senso di colpa non ha aiutato molto. Sembrava che ogni volta che lui faceva una cosa per avvicinarsi , il fato ne facesse accadere due per allontanarli di nuovo, in un
eterno rincorrersi che non portava da nessuna parte.

«Tu mi piaci Madelyn, tantissimo. Anche se faccio lo stronzo, anche se amo provocarti, io… non posso lasciarti andare. Lo ammetto, vedere quella valigia,
mi ha fatto impazzire. Per questo ti ho portato via dall’ospedale. Immaginarmi senza di te mi spaventa, più di quanto tu possa immaginare.» Scosse la testa, lui stesso incredulo di quella confessione, e un mezzo tirato sorriso segnò il suo viso stanco. «Quindi che senso ha fuggire ancora? Tanto, ovunque vada, la mia
mente e il mio cuore tornano sempre da te. Io sono questo, zotico, spiantato, ho a stento mille euro sul conto.

Vivo perennemente al limite, ma nella mia
complessità sono quello che vedi. E tu sei tutto quello che voglio. Non riesco più a immaginarmi senza quella tua fossetta sullo zigomo, il tuo modo provocante di corrugare la fronte quando sei contrariata, o i tuoi starnuti “da caldo”. Tu mi piaci Madelyn, questa è la verità. Ed ora sentiti libera di scappare o di restare.


La decisione è tua. Lo è sempre stata.» Disse tutto d’un fiato, come se quello che stava per svelarmi, fosse talmente urgente che se non lo avesse detto
nell’immediato, sarebbe potuto scoppiare. Lo fissai incredula. Il cuore a mille, la gola arsa.

Draken fra loro è il primo a capire cosa sente e cosa vuole davvero, ma lei ha scoperto tutto quello che lui era riuscito a nasconderle e non può, non vuole
perdonarlo. Le azioni di un Draken poco più che bambino, hanno avuto conseguenze gravissime e il cuore di Madelyn non riesce ad accettarle, non vuole più avere niente a che fare con lui.

Intanto che cerca di capire, di ricordare come sono andate davvero le cose durante l’incidente che le ha cambiato la vita, si trova a dover anche gestire il
suo fidanzato, Alan, e le sue pretese: i capelli sempre legati, il trucco esagerato e la sua totale sottomissione… Alan è un escremento della peggiore specie e dimostra i suoi tanti “difetti” in ogni modo possibile, ma Maddy accetta tutto quasi come se lo meritasse, come se subire tutto quello che Alan le faceva fosse la giusta punizione per non aver parlato, per non aver fatto nulla. Solo Emily alla fine e prima che sia troppo tardi, riesce a farle apri gli occhi sullo stilista.

Strillai e fu un grido di dolore, di frustrazione e di rabbia. Alan mi strinsi più forte la gola, cercando di ammutolirmi. Il mio strillò terminò in un gemito
strozzato, roco, soffocato dal mio stesso sangue, finito in gola.

In Draken, questo aspetto di Alan era stato lasciato intuire, in Madelyn invece viene alla luce in tutta la sua orribile e ripugnante natura, e sarà una parte importante per la storia.

Del romanzo non vorrei dirvi troppo per non togliervi il gusto di leggerlo coi vostri occhi, perciò vi dirò che la capacità descrittiva della Stone mi ha fatto desiderare di potermi perdere tra i vicoli di Santorini, di poter passeggiare sulle spiagge di Fira inalando a pieni polmoni il profumo dell’Egeo mentre una baklava fa esplodere il suo gusto sulla mia lingua e il braccio di un uomo bellissimo, tormentato e con una bellissima voce, mi cinge i fianchi…

Ricordati di sorridere sempre, di amare, ricordati di piangere, di vivere e soprattutto, se puoi, ricorda a quello zuccone di Draken che il mio ascot non si
rilega ad una tasca, come un fazzoletto sporco, ma si indossa al collo. Ecco, ricorda tutto questo e ricorda per sempre che tutti noi saremo lì con te. Ti amiamo. Un abbraccio Tuo nonno, senza ricordi, senza parole, ma pieno d’amore per te.

Prima di concludere avrei una preghiera per la Stone: Che ne dici di uno spin-off su Emily? In attesa della risposta dell’autrice.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

Madelyn - Elisabeth Stone

La mia vita non è mai stata semplice.
Sono sempre stato schiavo dei miei errori,
ma alla fine ho accettato il mio lato oscuro.
Per sopravvivere ho imparato ad essere tutto ciò che gli altri volevano:
Ho incarnato il sesso… la droga… ed il rock!
Sono diventato Luce ed Ombra.
Un’alternanza di Bene e Male.
Sono stato il figlio sbagliato,
l’amico sballato,
l’amante disonesto.
Ma ormai non importava più.
Mi piacevo!
Finché lei non fece ritorno.
E compresi che Madelyn Darlas era la luce per la mia anima,
l’ossigeno per i miei polmoni.
Avrei potuto mandarla al diavolo e vivere una vita degna di un drago.
Se solo i suoi occhi non mi avessero ricordato che ero
UN BUGIARDO!Ogni uomo ha uno scheletro nell’armadio.
Peccato che il mio fosse un fottuto ossario.

Madelyn - Elisabeth Stone
Buona lettura, JENNY.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.