Titolo: IL VENDICATORE
 
Autore: A. Zavardelli
 
Casa Editrice: Grey Eagle Publication
IL VENDICATORE – A. Zavarelli

Ciao mie care amiche di lettura

oggi iniziamo questa nuova giornata parlando del libro che ho finito di leggere ieri sera. Si intitola Il vendicatore di A. Zavarelli.

E’ un mafia romance ed è uno dei primi libri che leggo di questo genere.

Si tratta di una serie sulla malavita di Boston. Si possono leggere tutti insieme o anche singolarmente in quanto trattano in maniera autoconclusiva varie coppie.

Il vendicatore parla di Conor e Ivy. Conor è il più ragazzo è più giovane del clan.

Io non sono solita leggere questo genere ma questa storia aveva attirato la mia attenzione quindi ho deciso di leggerla e non me ne sono pentita.

Conor e Ivy si conoscono al locale, Ivy ha chiesto un lavoro come ballerina.

Ha una situazione molto particolare alle spalle ed è l’unico modo per salvarsi la vita.

Crow il capo del clan, nonché proprietario del locale affida a Conor il compito di tenerla d’occhio.

A Conor spetterà l’onere di proteggerla, Ivy è in pericolo, un clan rivale la vuole morta.

Ivy ha un bambino, Archer, che ha affidato ad una sua amica, perchè lei rischia costantemente la vita.

Conor decide che l’unico modo per salvarla è sposarla.

La cerimonia è breve, semplice e concisa. Termina prima che io possa

capire davvero quello che ho fatto. E poi l’officiante ci dichiara marito e

moglie.

Il signore e la signora. O’Callahan.

Dice a Conor che può baciarmi, e una risata nervosa mi riempie la

gola, ma la trattengo, prima che possa sfuggirmi. Mi sta fissando come se

non avesse pensato a questa parte. Sto cercando di pensare a qualcosa da

dire, ma Conor mi sorprende, quando fa un passo in avanti e fa scivolare

la mano fino a poggiarla sul retro del mio collo.

«Solo uno» sussurra. E poi, piega la testa verso la mia, sfiorandomi la

bocca, che al momento sembra il deserto.

Sono troppo stordita per riflettere. Non riesco a capire che cosa stia

succedendo, quando Conor emette il olo dei gemiti e inizio a

ricambiare il bacio. Separo le labbra e la sua lingua invade la mia bocca,

mentre stringe la presa su di me. Mi gira la testa, e mi sento sconvolta,

quasi ubriaca, mentre mi sciolgo nel suo corpo. Non va affatto bene per

me, ma nient’altro è mai stato così bello.

Sa di whisky, menta e pericolo. Così tanto pericolo. Sicuramente,

dovrei ricordarlo. Ma non riesco a pensare a nient’altro, quando arriccio

le mani nel suo gilet, aggrappandomi a lui, mentre il nostro semplice bacio

si trasforma in uno spettacolo quasi a luci rosse per l’officiante.

Conor è quello che finalmente si stacca, senza fiato e sbalordito,

mentre solleva le sopracciglia e mi esamina come se nemmeno lui sapesse

cosa sia successo. Nessuno di noi riesce a capirlo, mentre ci

ricomponiamo e guardiamo ovunque, tranne l’uno verso l’altra.

Su richiesta di Conor, l’addetto scatta frettolosamente alcune foto, e

poi siamo liberi di andarcene. O, come si dice, liberi di iniziare una felice

vita coniugale insieme.

Nonostante i vari tentativi da parte di entrambi a resistere alla forte attrazione i due decideranno di condividere sul serio la loro vita? 

Il loro diventerà un vero matrimonio? Conor riuscirà a proteggere Ivy e Archer?

Come vi dicevo, non sono solita leggere questo genere, ma mi è piaciuto,  nonostante eliminerei qualche dettaglio cruento di troppo, ma solo perchè sono debole di stomaco :-), so perfettamente che è proprio quello che caratterizza il libro.

Sicuramente leggerò anche gli altri libri della serie.

Buona lettura

Terry

IL VENDICATORE – A. Zavarelli
Buona lettura, TERRY.

Recensione 2

IL VENDICATORE – A. Zavarelli

Salve readers, il libro di cui parleremo oggi è l’ultimo della serie La Malavita di Boston: Il Vendicatore di A. Zavarelli.

Ho adorato questa serie e lo stile di scrittura dell’autrice, è stata capace di indurmi a parteggiare sempre per i mafiosi, facendomeli giudicare in quanto uomini e non per il sindacato al quale hanno giurato fedeltà. 

Ogni libro è autoconclusivo, ma leggerli tutti, e nel giusto ordine, permette di cogliere ogni sfumatura dell’intera storia.

Il Vendicatore ci racconta la storia di Conor che deve il suo nome da mafioso all’evento che lo ha reso tale: la vendetta per l’omicidio del suo fratellino. 

Conor era figlio di una donna alla quale interessava più la droga che i pasti dei figli, e di un delinquente incapace di stare fuori dai guai, Brady era tutto quello che di bello aveva nella vita, finché glielo hanno ucciso a soli sedici anni. 

La sera in cui aveva progettato di vendicare suo fratello, i suoi piani si sono sovrapposti con quelli del sindacato degli irlandesi, e lì la sua vita cambia per sempre, da lì in poi avrà la famiglia che ha sempre desiderato.

Ivy è un “fuscello” tremante su uno sgabello dello Slainte, è terrorizzata e in fuga, i Locos la stanno cercando, deve nascondersi e guadagnare abbastanza da poter scappare lontano e ricostruirsi una vita, ma ha visto qualcosa che non avrebbe dovuto e il suo destino è segnato… 

Dopo tutto quello che ha dovuto subire da Muerto ora vuole solo poter ricominciare.

La sua risata muore, quando tiro fuori la mia arma e mi rigiro sul pavimento, troppo ubriaco per poter alzarmi. 

Il mio braccio quasi vacilla, mentre prendo la mira contro la camicia azzurra, con le dita che si contorcono sul grilletto. 

Sono a una frazione di secondo dallo sparare, quando l’uomo con gli occhiali si avvicina e mi strappa l’arma dalle mani con un calcio.

«Calmati, ragazzo» mi dice, mentre cerco di riprendere la pistola. «Se hai problemi con questo attrezzo… un proiettile alla testa non è il modo per risolvere le cose.» Mi fermo abbastanza a lungo per guardarlo.

«Allora, che cosa suggeriresti?»

 «Questa è una domanda sensata» risponde l’altro. 

«Una per la quale il mio collega potrebbe darti una spiegazione. Ma partiamo dall’inizio, ragazzo. 

Che cos’ha fatto esattamente quel coglione laggiù per farti incazzare?» Il whisky nel mio stomaco inacidisce e mando giù l’amarezza della pura verità.

«Quel figlio di puttana ha ucciso il mio fratellino.»

 

Conor è quello incaricato di decidere della sua vita, ma quando scopre un particolare che la riguarda prende l’unica decisione possibile per un uomo come lui: la sposa.

Fra i due non saranno rose e fiori, i problemi sembrano trovarli sempre, le incomprensioni sono all’ordine del giorno, ma alla fine capiranno. 

Capiranno di non poter fare a meno l’uno dell’altra, capiranno di amarsi e di voler costruire una famiglia insieme… glielo lasceranno fare? 

Dovrete leggere il libro per saperlo, perché io no vi dirò altro.

La bravura della Zavarelli di creare l’interesse per il libro successivo in quello che stai leggendo è eccezionale. 

In ogni volume sapevo di quale coppia si sarebbe parlato nel prossimo, ed è grazie a questa peculiarità che sapevo che gli strani comportamenti di Conor nel corso de Il Santo mi sarebbero stati chiariti ne Il Vendicatore.

È inutile dire che consiglio non solo questo libro, ma l’intera serie de La Malavita di Boston, ora vi lascio e vi auguro buona lettura, Jenny.

IL VENDICATORE – A. Zavarelli
Buona lettura, Jenny.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

IL VENDICATORE – A. Zavarelli

Quando, in cerca di lavoro, mi sono imbattuta in un club gestito dalla mafia, stavo cercando protezione.

 

Non sapevo che avrei avuto bisogno di protezione da lui.

 

Conor O’ Callahan era esattamente il tipo di pericolo che stavo cercando di evitare. 

Era bello come il peccato con un accento più sexy di Ade, ma è lì che finiva il fascino. Era anche cinico, freddo e decisamente irritabile.

 

Quindi, potete immaginare la mia sorpresa, quando mi ha fatto una proposta. Sposarlo o perdere la mia vita.

 

A mali estremi, estremi rimedi. Ho imparato a fare ciò che è necessario per sopravvivere in questo mondo, e questo include sposare un mafioso. A prescindere da ciò che potrebbe dire, è solo temporaneo.

 

Non m’innamorerò di lui.

 

Perché questo sarebbe stupido, vero?

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.