Titolo: CAOS 
 
Autore: Jenika Snow
 
Casa Editrice: Quixote Edizioni

Recensione

CAOS – Jenika Snow

Salve readers, ricordate che vi avevo parlato di Estremo di Jenika Snow in termini non proprio entusiastici? 

Vi dissi anche che avrei letto comunque il secondo volume della serie Bleeding Mayhem MC, e ho fatto bene, perché Caos, pur mantenendo fede allo stile di scrittura della Snow è decisamente diverso dal primo.

Solo suo fratello più piccolo la chiamava col nome di battesimo e la chiamava così solo quando era davvero disperato, quindi, anche se non avesse percepito il suo tono teso e la paura evidente, avrebbe comunque capito che la faccenda era seria.

Esalando un lento sospiro, si appoggiò alla testiera del letto e chiuse gli occhi. «Di quanto hai bisogno, questa volta, Nate?» 

Si strofinò gli occhi con la mano, detestando l’idea che il suo fratellino avesse dei problemi che finivano per coinvolgerla. 

Erano solo loro due, però, e lei non l’avrebbe abbandonato, non quando voltargli le spalle avrebbe voluto dire che avrebbe dovuto cavarsela da solo, per così dire.

Per un po’ ci fu solo silenzio e sapeva che qualsiasi cosa Nathan stava per dirle sarebbe stata una faccenda seria.

«Diecimila bigliettoni.»

 

Mentre il primo era incentrato sugli amplessi dei due protagonisti, Caos invece ha dato prima ampio spazio alla storia, al come, quando e perché, rendendo una storia, sia pure brevissima, una piacevole lettura, abbondantemente condita da scene hot, ma dove la frenesia dell’attesa, l’incertezza dei sentimenti, e soprattutto la paura che ha portato agli eventi, li ha resi quello che sono.

MAYHEM NON ERA un bravo ragazzo, un cavaliere su un cazzo di cavallo bianco pronto a salvare qualche pollastrella in difficoltà. 

Non aveva mai avuto la pretesa di essere nient’altro che quello che era ovvero un bastardo dal cuore di ghiaccio. 

Si poteva pure dare la colpa al modo in cui era cresciuto, al fatto che avesse avuto un’infanzia di merda, ma qualsiasi cosa fosse, era quello che era diventato.

L’unica persona che aveva mai avuto importanza per lui, prima del suo club, era stata sua sorella gemella Claire. 

Poi aveva visto Butters e l’aveva desiderata come non aveva mai desiderato nessun’altra donna prima.

 

Butters non ha una famiglia, ha solo un fratello, Nathan, inesauribile fonte di guai, per se stesso e per lei. 

Nate è sempre stato soggetto alle dipendenze, alcune crescendo le ha superate, ma quella che lo spinge a giocare d’azzardo, quella no, ed è sempre a causa di quella che si ritrova nei casini. 

Stavolta però il guaio in cui si è messo è molto più grande di lui e nemmeno Butters può aiutarlo, non con le sue sole forze per lo meno.

Mayhem, è il vice presidente del Bleeding Mayhem MC, è un duro, un assassino, un soggetto poco raccomandabile, fedele solo a chi vuole bene: la sua famiglia, ossia sua sorella e i “fratelli” del motor club. 

Non ha mai avuto difficoltà a trovare una donna che gli scaldasse il letto, l’unica ad avergli detto di no è l’unica che lui desidera in modo ossessivo, ma lui non è tipo da arrendersi, ottiene sempre quello che vuole.

Voglio solo dare i soldi ai Cardona e chiudere la faccenda.» Accidenti, stava già pensando a lei come qualcosa in più di una scopata e non voleva per niente al mondo che le cose andassero così. 

Non aveva bisogno di una donna nella sua vita, né di una Old Lady, perché gli bastava scopare le femmine. La fica era la fica, tutto qui. 

Non aveva bisogno di una donna che gli coprisse le spalle.

Se uno dei fratelli voleva prendersi una donna, trattarla bene, ben sapendo che avere una Old Lady comporta un mucchio di responsabilità, buon per loro, ma lui non si era mai visto con niente di simile nella propria vita.

La sua gemella e il club erano le uniche cose che gli importavano.

Sul serio? Allora perché cazzo ti stai sforzando così tanto per aiutare Butters? Perché darle tutto quel denaro solo per avere la sua fica?

 

Anche Caos però, parla del mondo MC solo in modo marginale, come se volesse scusare la violenza usata dai protagonisti col fatto di essere Biker. 

Anche le scene hot sono molto stereotipate, in entrambe le storie i ragazzi sono dominatori e un po’ sadici e le ragazze sottomesse e un po’ masochiste, non che ci sia niente di male in questo, ma essere un biker non vuol dire necessariamente essere uno che fa sesso solo se può dominare la sua compagna. 

Detto questo, io Caos l’ho trovato piacevole, voi che farete, lo leggerete? Vi auguro buona lettura, Jenny.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

CAOS – Jenika Snow

Questo è il Bleeding Mayhem MC, un club motociclistico dove regnano sovrani sangue, violenza e veri maschi alfa.

Mayem è sempre stato abituato ad avere ciò che vuole e quando l’unica donna che desidera non lo prende in considerazione, è così bastardo da usare i suoi problemi a proprio vantaggio.

Butters non può essere comprata, o almeno così ha sempre creduto. Quando suo fratello si indebita con degli uomini pericolosi, sembra che l’unico modo per lei di aiutarlo sia quello di accettare l’offerta che le fa Mayhem.

Mayhem non ha mai detto di essere un bravo ragazzo, ma se Butters vuole aiutare suo fratello, è a lui che deve rivolgersi. C’è però un prezzo da pagare: tutto ciò che deve fare è essere sua per una settimana. 

Eppure, più tempo passa con lei, più la vuole per qualcosa in più di una semplice scopata. 

Vuole che capisca che gli appartiene, e se questo significa far fuori gli uomini che stanno causando problemi a lei e suo fratello, non ha nessuna difficoltà a scatenare la propria violenta bestia interiore.

CAOS – Jenika Snow
Buona lettura, Jenny.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.