Titolo : Kiss me here
 
Autore : Valentina Ferraro
Kiss me here – Valentina Ferraro

Mie care amiche di lettura eccomi di nuovo qui,

oggi vi parlo del libro Kiss me here di Valentina Ferraro.

Non conoscevo questa autrice prima di questo libro, ma dubito che lascerò solo soletto questo libro, sicuramente andrò di corsa a leggere anche gli altri libri di questa scrittrice. 

Mi sono piaciuti molto il suo stile, la caratterizzazione dei personaggi che certe volte ti tolgono gli schiaffi dalle mani,  l’ironia e la penna tagliente.

Il libro Kiss me here  inizia con un un avvenimento accaduto due anni e mezzo prima.

I personaggi di questo libro sono Cybil, Lucas e Robert. Ma non si tratta di un libro sul menage a trois, le cose sono più complicate in realtà.

Cybil va ad una festa universitaria della confraternita e si ritrova a fare sesso in uno sgabuzzino con Sconosciuto. 

Non chiede il suo nome, non si presenta, appena finiscono scappa via sperando di non comportarsi in maniera patetica.

Appena uscita dalla porta si ritrova Rob di fronte, il tipo con la quale aveva un appuntamento, il tipo per la quale sbava da qualche mese e che finalmente l’aveva invitata ad uscire.

Subito dopo si rende conto che le cose non sono mai semplici, e non solo Sconosciuto conosce Rob ma è addirittura suo fratello… gemello.

Cybil e Sconosciuto quindi quella sera stessa sono costretti a presentarsi e da allora inizia il loro rapporto di odio profondo.

 

“Cybil?” pronuncia il mio nome come se fosse veleno in bocca. Poi si volta a guardare Robert. “quella Cybil? la tua Cybil?”

La sua Cybil? il cuore accelera al punto che mi soffoca.

“Ehm …sì” conferma Rob

“Cioè Cybil la tua compagna di corso? quella che nomini sessanta volte al minuto? Dolce e brava ragazza, Cybil?”

Sono passati due anni e mezzo e Cybil e Rob sono diventati migliori amici, Sconosciuto alias Lucas e Cybil hanno deciso di non rivelare mai a nessuno la verità su quella sera. 

Nel frattempo cercano di ignorarsi e si frequentano solo se necessario corredando il tutto con battutine al vetriolo.

Un imprevisto, ovvero il padre di Cybil che la invita gentilmente a lasciare la sua casa porta Rob a chiedere a Cybil di andare a vivere con lui anzi con lui e Lucas che condividono l’appartamento. 

Sulle prime Cybil non accetta, ma alla fine è l’unica opzione che ha, se vuole restare in vita e riuscire a dormire tranquilla e si trasferisce da loro. 

Deve sopravvivere solo un mese, ma sarà il mese più lungo della sua vita.

Rob riesce a convincerla, avendo ottenuto il benestare di Lucas ad ospitare una sua amica, non rivelando la sua identità.

“Chi ***** sei Cybil Macbride? come ci sei riuscita?”

“ io non ho fatto proprio niente” “sei sicura? perché io ricordo che da quando hai messo piede in questa casa , due settimane fa, ero sano di mente. 

Non vedevo l’ora che te ne andassi dal mio appartamento, che uscissi dalla mia vita. E adesso sto dando di matto. Ti guardo e do di matto. Baci mio fratello e io do di matto”

Da qui inizia quello che io chiamo “gioco al massacro” dove praticamente Cybil e Lucas se ne combinano di tutti i colori. 

Si avvicinano, litigano, parole inopportune, cattiverie, donne diverse che si susseguono in quel letto tutte le notti…baci rubati, litigi  e gelosie fra fratelli, confidenze tra amiche…… e tanto altro ancora

“Sì beh è andata così: ci siamo lavati i denti e poi mi ha tolto la canottiera di dosso e infilato la sua t shirt. Poi ha detto che avevo il profumo di suo fratello addosso e non lo sopporta”

 “Si comporta come uno di quei bambini dell’asilo. Gli piace da morire la bambina con le trecce gliele tira per farle un dispetto e per non far capire a nessuno che in realtà è pazzo di lei.” 

A quel  punto rimango con la forchetta a mezz’aria “cosa hai appena detto? 

Scoppia a ridere così forte che attira l’attenzione di due studenti alla nostra destra “tu sei pazza” “sono seria Cybil pensaci è proprio il classico atteggiamento di uno che ti ama e che ti odia con la stessa intensità “

Cybil pensa che Lucas la odi profondamente. Lucas pensa che Cybil lo odi intensamente.  Ma si tratta di amore o di odio?

Per buona parte del libro avrei voluto prendere Cybil e Lucas e dire Ma fate sul serio?  Tante, troppe incomprensioni tra i due non fanno mai in tempo a chiarirsi che già litigano di nuovo….

Kiss me here è un bel libro, bella trama e tra i milioni di litigi che fanno da filo conduttore al libro  vengono trattati anche  altri temi interessanti.

Bello il personaggio di Rob, odiosa all’inverosimile Tory.

Mi ha fatto molto sorridere l’epilogo. Se volete scoprire se Cybil e Lucas riusciranno a capirsi e a non litigare non vi resta che leggere questo libro che vi consiglio vivamente.

Fatemi sapere che ne pensate

Buona lettura

Terry

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

Kiss me here – Valentina Ferraro

Non sono andata a quella festa per incontrare lui. Lui, è capitato.

Uno sguardo di troppo, un mezzo sorriso da canaglia, un rum e cola al quale dare la colpa dopo e, come per incanto, mi sono ritrovata in uno sgabuzzino delle scope, avvinghiata al corpo nudo e bellissimo di questo sconosciuto.

E Sconosciuto ci sa fare.

Sconosciuto mette in discussione la mia indole diffidente, mi fa provare emozioni contrastanti, mina le mie certezze.

Ma per fortuna non lo rivedrò mai più… o almeno era quello che pensavo.

Lui è il diavolo in persona.

Quando mi guarda, mi spoglia.

Quando mi parla, mi ferisce.

E io devo mettere una distanza infinita fra di noi, prima di lasciarci il cuore.

Non pensavo mi avrebbe assecondato. Nemmeno per un attimo ho creduto che sarebbe bastato un cenno del mento per convincerla a seguirmi.

Dieci secondi ed è riuscita a mettermi K.O.

C’è solo un problema: adesso che ho scoperto chi è, capisco che non la posso avere. Tutte, ma non lei.

Cybil MacBride è pericolosa, imprevedibile, intoccabile.

Eppure, ogni volta che chiudo gli occhi, le uniche cose che vedo davanti a me sono una cascata di capelli biondi e un tattoo minuscolo all’altezza dell’inguine, che rimane, ad oggi, la cosa più eccitante sulla quale abbia mai messo le mani.

Peccato che quei capelli e quel tatuaggio appartengano entrambi a una grandissima manipolatrice.

E si sbaglia: il diavolo in persona non sono io. È lei!

Kiss me here – Valentina Ferraro
Buona lettura, Terry.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?