Cercasi Stella - K. M. Golland, RECENSIONE
Titolo: Cercasi Stella
 
Autore: K. M. Golland
 
Casa Editrice: Triskell Edizioni

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Recensione

Cercasi Stella – K. M. Golland

Mie care amiche di lettura oggi vi parlo di un libro che ho letto in anteprima: Cercasi Stella

Cercasi Stella è un libro di  K.M. Golland, un’autrice australiana.

Cercasi Stella ci racconta la travagliata storia d’amore tra Stella e Lawson.

Stella è una ragazza che soffre tanto, ma che tiene tutto dentro di sé. Solo alla fine del libro scopriremo chi o cosa le procurava tutto quel dolore.

Un giorno decide di lasciare Melbourne e di andare a trovare Todd, ovvero quello che è stato il suo fratellastro durante la sua adolescenza, durante il matrimonio dei rispettivi genitori.

Stella ha bisogno di allontanarsi da tutto e tutti e si mette in macchina. A soli cinquanta km dall’arrivo la sua macchina si ferma e non ne vuole più sapere di ripartire.

Provvidenziale l’arrivo di Lawson, il meccanico del paese, che la salva e la porta poi a destinazione.

Lawson è immediatamente attratto dalla donna.

 

Colsi l’opportunità per studiare il profilo, riconoscendo un’espressione triste e un po’ persa. Adesso mi era chiaro che fosse successo qualcosa a quella donna. Qualcosa di brutto. 

Qualcosa che aveva la capacità di metterle addosso una paura del diavolo e di farle cambiare modi come se premesse su un interruttore. Era più che ovvio. E fu in quel momento che capii che desideravo ardentemente scoprire di cosa si trattasse.

 

Todd è fidanzato di Meg, che è la sorella di Lawson e tutti e tre condividono casa. A loro si aggiunge anche Stella.

Stella alterna momenti di tristezza assoluta a momenti in cui cerca di rifarsi una nuova vita. Nonostante le insistenze dei tre non si riesce a parlare con loro di cosa le sia successo.

No, Stella, niente lacrime. Questo è un punto di partenza, un nuovo inizio… una vita senza dolore. Estelle Munroe non esiste più. Se n’è andata. Morta. Tu sei Stella Walker adesso. 

Ripetendo il discorsetto di incoraggiamento che era diventato il mio mantra quotidiano, notai il mio riflesso sfocato nello specchio coperto di condensa davanti a me e ci passai sopra il palmo della movimento circolare, rivelando l’immagine.

Una donna perduta mi restituì lo sguardo, una donna diventata un guscio senz’anima.

Danneggiata. Irreparabile. Qualcuno che non aveva più un piano o uno scopo nella vita,

una donna che si limitava a sopravvivere giorno dopo giorno, che a stento respirava. Il mio riflesso me lo ricordava dolorosamente. 

Perciò… mi voltai. Non volevo più guardare quel riflesso. Quella donna evocava in me dolore, e ne avevo abbastanza del dolore.

Nonostante il dolore, l’attrazione tra Lawson e Stella è forte e i due spesso di lasciano andare a tenerezze. 

Lui la chiama dapprima “Angelo” ma lei per ben due volte ha delle reazioni di pianto a quella parola. Decide così di chiamarla “Principessa” e dopo un dibattito i due si accordano su questo nomignolo.

«Ti prego, non chiamarmi così.» Tirò fuori i cellulare dalla tasca del vestito e corrugò la fronte leggendo sullo schermo. 

Poi vi fece scorrere sopra il dito per spegnerlo e lo ripose nella tasca, per tornare l’attenzione di nuovo a me. «Non sono una principessa.»

«Penso che Principessa ti si addica. Lo terrò. A meno che tu non voglia essere chiamata Ragazza Asciugamano.» 

Scoccandole un’occhiata veloce, notai che le sopracciglia di Stella arrivavano praticamente al soffitto, la sua espressione sbalordita era comica. 

«Sto scherzando, sto scherzando,» dissi giocosamente, visto che non sapevo se punzecchiarla fosse la mossa giusta, nello stato in cui si trovava. 

Fortunatamente, sembrò distoglierle la mente da qualsiasi cosa l’avesse turbata poco prima, perciòcontinuai. «E Principessa sia.»

 

Cosa è successo a Stella? perchè non vuole parlarne e preferisce tenere tutto dentro? Cosa è successo un anno e mezzo prima? perchè non vuole più fare l’infermiera?

perchè non risponde alle telefonate di Julia, la sua migliore amica? Da chi o cosa sta scappando?

Perchè non riesce più a cantare? Riuscirà Lawson a scalfire il muro che lei ha eretto?

 

Tra distorsioni alla caviglia, birre, baci, ex e corteggiatori improbabili, e canzoni Stella e Lawson ci racconteranno la loro storia.

Leggendo questo libro ho pensato subito che somigliasse per certi versi ad un libro che avevo letto da poco. 

Lei che scappava da qualcosa o qualcuno… Mi ero fatta un’idea del tutto sbagliata invece e sono rimasta piacevolmente sorpresa dall’evoluzione della storia che invece è descritta in Cercasi Stella.

Questo libro è un libro sulla rinascita, sulla speranza che qualsiasi cosa accada nella vita la vita ci darà sempre una seconda occasione.

Stella la merita.

Ho adorato Lawson che non è mai stato un “Ranocchio”, ma un “Principe” dall’inizio alla fine. Ne servono tanti di uomini così.

ora vi lascio augurandovi buona lettura

Terry

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

Cercasi Stella – K. M. Golland

Si può davvero ricominciare daccapo tutta una vita?

 

Stella

Sto scappando. Alle spalle mi lascio una vita, una vita che voglio assolutamente dimenticare. 

Voglio ricominciare daccapo, in una città che non sia la mia, con persone diverse da quelle che conoscevo. Il mio piano è di vivere un’esistenza tranquilla, di fare un passo alla volta. Di dimenticare. Di non sentire più nulla.

Peccato che fin dal primo incontro con Lawson, il meccanico di Pittstown, è chiaro che non sarà così facile. 

Lui mi ha vista crollare, sul ciglio della strada, accanto a quella maledetta della mia auto, che aveva deciso di rompersi a cinquanta chilometri dall’arrivo.

Io però per ringraziarlo del suo aiuto… gli ho quasi rotto il naso.

 

Lawson

C’è una nuova ragazza in città. Bellissima e complicata. E come se non bastasse è la sorellastra di Todd, il mio più caro amico. 

Dovrei lasciar perdere, ho già i miei di problemi, eppure non ci riesco, e non solo perché sono un dannatissimo cavaliere dalla scintillante armatura… Stella mi piace. 

Troppo. E so che ha bisogno di me. Di qualcuno che le dia una mano per venire fuori dai suoi guai. Per ricominciare a vivere. 

Deve essere trovata, e io sono quello che la troverà. Troverò Stella.

Cercasi Stella – K. M. Golland
Buona lettura, Terry.

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!