Titolo: La proposta di un gentiluomo
 
Autore: Julia Quinn
 
 
Casa Editrice: Mondadori

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Recensione

La proposta di un gentiluomo – Julia Quinn

Bentornate Readers! Eccoci al terzo volume della serie Bridgerton. Ormai è diventata una dipendenza, devo assolutamente sapere cosa accadrà nelle vite degli otto fratelli. 

In questo volume abbiamo per protagonista Benedict, il secondogenito Bridgerton. Anche lui giovane, bello. prestante, ricco, insomma uno scapolo d’oro che tutte vorremmo accalappiare. 

Benedict era un Bridgerton, e anche se non avrebbe mai voluto appartenere a un’altra famiglia, a volte aveva voglia di essere considerato un pò meno come un esponente della sua famiglia e un pò di più come se stesso.

<<Un Bridgerton!>> esclamò una donna avvicinandosi >>Riconoscerei quei capelli dappertutto. Voi quale
siete?

No, non ditelo. Lasciatemi indovinare.

Non siete il visconte perché l’ ho appena incontrato. Dovete
essere in numero 2 o il numero 3. Quale allora? Il 2 o il 3?>>

Benedict la guardò freddamente <<Due>>

“Sono Benedict” gemette lui dentro di sè “non il numero 2…”

Siamo quindi sempre nella Londra dell’alta società, in una nuova stagione di balli e debutti. I Bridgerton sono sempre gli scapoli più ambiti e, secondo la signora Bridgerton, ora è il turno di Benedict di sposarsi. 

Ma lui è restio, in fondo vorrebbe un matrimonio d’amore e il suo cuore non ha ancora perso un battito per nessuna ragazza. Almeno fino al ballo in maschera…

<<Presto! Presto!>> 

Sophie le guardò con espressione strabiliata <<Che succede?>>

La signora Gibbons le rivolse un radioso sorriso << Tu Miss Sophia Maria Beckett andrai al ballo in maschera!>>

Per Sophie Beckett la vita non è mai stata semplice. E’ figlia illegittima del Conte, di Penwood e, anche se l’ha accolta in casa come sua protetta, non è mai stata riconosciuta o trattata con amore o affetto da lui. 

Le cose non migliorano quando lui prende moglie. La matrigna si rivela cattiva e con due odiose figlie. 

Ovviamente il tutto precipita quando il conte muore lasciando nel testamento l’obbligo alla matrigna di occuparsi di lei fino ai suoi 20 anni. Sophie diventa quindi la cameriera di casa, maltrattata e sfruttata. 

E si trovò davanti la donna più incantevole che avesse mai visto. Non poteva nemmeno dire con sicurezza che fosse bella, per via della maschera. Benedict capì all’improvviso che quel che più la colpiva era che sembrava così incredibilmente felice

Come nella storia di Cenerentola, abbiamo anche qui un ballo in  maschera, la carrozza che deve riportare Cenerentola a casa entro mezzanotte e un principe che il giorno dopo la cerca per tutta Londra. 

Solo che non ha una scarpetta ad aiutarlo e non ha nessun indizio su chi fosse questa misteriosa donna che è stata capace di rubargli il cuore. 

La sola cosa di cui era certa è che non aveva nessuna voglia di gettarsi ai suoi piedi, dichiarando il suo amore e pregandolo di sposarla. 

Il figlio di un visconte non avrebbe mai potuto sposare una donna di infimi natali. Erano cose che non accadevano nemmeno nei romanzi. 

Una rivisitazione quindi della storia di Cenerentola per il nostro bel Benedict. Anche in questo capitolo della saga la penna di Julia Quinn non ci risparmia romanticismo, movimento, scandali, passione. 

Vedremo ovviamente partecipare tutti i personaggi della famiglia, mentre nuovi personaggi si fanno avanti, alcuni molto cattivi e odiosi (come il ruolo di matrigna e sorellastra impone). 

La gente vedeva solo quello che si aspettava di vedere. E Benedict sicuramente non si aspettava di vedere in una cameriera la donna che aveva baciato due anni prima. 

Anche questo volume di Gossip Girl versione ‘800 è spiritoso e brillante come i precedenti. Una lettura che una volta iniziata si deve per forza portare a termine. 

Ora non ci resta che passare al prossimo volume che, udite udite, avrà per protagonista il mio fratello Bridgerton preferito, ossia Colin. 

Spero di avervi allietate e stuzzicate alla lettura di questa serie e che mi seguirete anche nelle prossime recensioni!

Buona lettura, Simona.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

La proposta di un gentiluomo – Julia Quinn

Sophie Beckett discende da una nobilissima famiglia, ma non ha mai avuto una vita facile. 

Niente feste, coccole, agi per lei: è infatti la figlia illegittima del conte di Penwood ed è sempre stata trattata come una domestica, soprattutto dopo che il padre, morendo, l’ha lasciata sola con la matrigna e le sorellastre. 

Mai e poi mai avrebbe immaginato di partecipare un giorno al celebre ballo in maschera di Lady Bridgerton. 

Né tanto meno di incontrarvi un principe azzurro che stesse aspettando proprio lei. Eppure, mentre volteggia leggera tra le forti braccia del bellissimo Benedict, secondogenito della famiglia, le sembra quasi impossibile che quell’incantesimo debba dissolversi allo scoccare della mezzanotte. 

Non dimenticherà mai quella serata, ne è sicura. Neanche Benedict potrà scordare la sensazione provata danzando con quella sconosciuta. 

Chi si celava dietro quella maschera? Il giovane ha giurato a se stesso che l’avrebbe scoperto, per poi sposarla. 

Ma quando, anni dopo, conosce casualmente Sophie, che crede una cameriera, il suo proposito vacilla: è giunta l’ora di porre fine alla ricerca della misteriosa ragazza che gli ha rapito il cuore e abbandonarsi a un nuovo sentimento? 

Perché certo Sophie non poteva essere al ballo… oppure sì?  

La proposta di un gentiluomo – Julia Quinn
Buona lettura, Simona.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!