Titolo: The Real
 
Autore: Kate Stewart
 
Casa Editrice: Triskell Edizioni

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Recensione

The Real - Kate Stewart, RECENSIONE

Salve readers, oggi vi parlerò in anteprima di: The Real, un libro di Kate Stewart. La versione italiana verrà pubblicata l’11 Gennaio dalla Triskell edizioni.

 La trama di questa storia mi era sembrata carina, la copertina accattivante e la notorietà dell’autrice una garanzia, ma la realtà, scusate il gioco di parole, è stata diversa. 

The Real è una bella storia, diversa dalle tante che ci sono in giro, con un modus operandi originale, i protagonisti sono ben caratterizzati, attuali e i loro sentimenti ben rappresentati, ma il ritmo della narrazione non mi ha travolto, purtroppo. 

Non fraintendetemi, fino ad un certo punto la storia mi è piaciuta molto, ma avrei preferito conoscere prima determinati avvenimenti e avere anche il pov di Cameron fin dall’inizio, in modo da avere chiaro il perché di certi atteggiamenti.

Sono totalmente fregata.

Gli sorrisi mentre chiudevo lo spazio tra noi e cercavo i suoi occhi.

Ma fu solo quando mi allontanò dalla porta, mi mise le mani intorno al viso e si chinò su di me, che mi resi conto che anche lui aveva lasciato a casa il computer.

E poi le sue labbra furono sulle mie; il suo gemito roco mi rubò il respiro e danzò sulla mia lingua mentre sussultavo contro la sua bocca. 

Per raggiungerlo, dovetti sollevarmi sulle punte dei piedi e avvolgergli le braccia intorno al collo. Lui si aggiustò afferrandomi per i fianchi e sollevandomi con facilità, così che fossimo l’uno attaccato all’altra. E poi mi baciò.

Il suo bacio era vita e morte insieme. La fine di tutto come l’avevo sempre conosciuto e l’inizio di ciò di cui avevo bisogno, il bisogno disperato di lui.

 

The Real racconta come due persone ferite dalla vita, trovino un modo originale e attuale per conoscersi. Quando Abbie ha risposto all’innocente messaggio di Cameron nella sua caffetteria preferita, non credeva che la cosa si sarebbe evoluta in qualcosa di più.

Quando arrivò il cameriere, Cameron ordinò una brocca di Moscow Mule da dividere e io esaminai il bar. Oltre ai pianoforti sotto le luci del palco, la sala era illuminata da poche luci al neon e dava l’idea di intimità.

«È questo che amo di Chicago. Non sai mai cosa c’è dietro l’angolo.» «Già,» convenne. «La maggior parte dei giorni sono felice di aver trovato il mio primo lavoro qui, dopo la laurea.» «E gli altri giorni?» 

«Gli altri giorni non è estate e ho il culo ghiacciato,» disse facendomi l’occhiolino. «Sono sopravvissuto a così tanti inverni che ormai ci sono abituato e non mi ci vedo a vivere in nessun altro posto.» «Anch’io,» dissi.

 

Il ricordo di quello che era successo con Luke le rendeva quasi impossibile fidarsi di un altro uomo, ma Cameron rispetta ogni sua decisione, è paziente, dolce, comprensivo ed estremamente bello. 

Dal canto suo, neanche per Cameron è un periodo facile, la sua vita negli ultimi anni ha subito vari scossoni, e lui non ha potuto fare altro che arrendersi e andarsene, ma quando il suo sguardo cade su Abbie, sente qualcosa smuoversi in lui, la speranza di poter ancora avere quello che avevano i suoi genitori: l’happy ending.

Irritato, mi alzai e appoggiai alcuni dollari al bancone. 

«Sei venuto per prendermi a pugni? Fa’ pure, ma ti avviso che non riuscirai mai a farmi male tanto quanto lei.» «Perché non glielo dici?» ribatté lui per nulla colpito.

«Perché lo sto spiegando a te?» dissi a denti stretti.

«Questo è un buon argomento, perché non lo stai spiegando a lei?» «Ci ho provato. Abbie sa quanto la amo, mi sono assicurato che lo sapesse. E mi conosce. Mi conosce meglio di chiunque altro sulla faccia della terra. Ed è l’unica per me.»

 

 

Le vite di Abbie e Cameron si intrecciano, ma gli scheletri nel loro armadio si presentano per il conto facendoli precipitare in una spirale di dolore senza precedenti… Riusciranno a riemergere? 

Io non vi racconterò altro, preferisco lasciare che vi facciate una vostra opinione, che giudichiate secondo i vostri standard e non i miei, quindi buona lettura, Jenny.

 

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

The Real - Kate Stewart, RECENSIONE

-Ciao- Il messaggio che le arriva sul Mac, tramite AirDrop, viene dal ragazzo seduto al tavolino di fronte, in quella caffetteria dove Abbie va sempre, vicino a Wicker Park. 

Bello da togliere il fiato, quello con Cameron sembra l’incontro perfetto… se non fosse che Abbie da un anno a questa parte è convinta che l’amore non faccia per lei. Dopotutto le brutte esperienze insegnano a non ripetere gli stessi errori. 

Di fronte a quel rifiuto però il ragazzo non demorde e allora perché non lasciarsi andare, almeno un pochino? 

Dietro ai reciproci computer, a una distanza di sicurezza, lasciando fuori da quella strana relazione il reciproco bagaglio del passato… Forse, accettare quell’invito la porterà a rimettere in discussione tutte le sue certezze.

The Real - Kate Stewart, RECENSIONE
Buona lettura, Jenny.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!