Titolo: Se vince la paura
 
Autore: Tony J. Forder
 
Casa Editrice: Nua Edizioni

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Recensione

Se vince la paura – Tony J. Forder

Salve readers, in questi giorni ho messo un po’ da parte i libri a tema natalizio per dedicarmi al terzo volume della serie Bliss di Tony J.Forder: Se vince la paura, edito in Italia da Nua Edizioni, che uscirà il 14 gennaio e  ho avuto il privilegio di poter leggere in anteprima.

Nessuno meritava di morire in quel modo, ma una persona che aveva scelto di servire la nazione meritava la squadra migliore a indagare sulla sua morte.

Bliss era convinto di averla, quella squadra. E maledizione, era determinato a fare sì che chiunque fosse il responsabile venisse acciuffato e buttato in carcere.

 

La fortunata serie di thriller a cui questo libro appartiene, racconta in modo avvincente e a tratti ironico come, un detective un po’ sopra le righe, gestisca i casi a lui affidati, il suo rapporto coi superiori e coi colleghi e la sua vita privata.

L’ispettore Bliss ha un cervello in continuo fermento, un corpo che non collabora a pieno e un cuore in disuso. 

È un uomo pieno di contraddizioni, sa quello di cui ha bisogno, sa cosa vorrebbe, ma non fa nulla per ottenerlo. Il suo cuore è ancora in lutto per tutto quello che non ha potuto avere dalla morte di Hazel.

«Senti, io…»

«No, senti tu!» Bliss gli ficcò un dito nel petto. «Può dedicarci dieci minuti adesso, oppure posso rendere un inferno la sua vita e quella di tutta la sua famiglia per i prossimi sei mesi. 

Qualsiasi cosa faccia, signor Phillips, non si aspetti che mostri un minimo di rispetto verso di lei. Non se l’è guadagnato.» L’uomo fece mezzo passo indietro guardandolo male.

«Non puoi venire a casa mia e parlarmi così,» disse, la voce che si faceva più alta e stridula.

A Bliss sembrò più che un tantino lagnosa.

 «Si sorprenderebbe a vedere quel che riesco a fare se mi applico,» disse.

«Allora cosa sceglie? Chiacchierata adesso o casini poi?»

 

In Se vince la paura l’ispettore Bliss si trova davanti ad un caso a dir poco agghiacciante dal lato umano, e di difficile soluzione dal lato investigativo. 

Ciò che si trova davanti quando arriva sulla scena del crimine, è qualcosa che non aveva mai visto, qualcosa di così atroce e raccapricciante, da far inorridire anche il più duro degli uomini e come se non bastasse al suo ritorno in centrale, una visita lo attende: la donna delle ossa. Sono passati dodici anni, ma Emily è rimasta bella come allora, anzi forse è addirittura più affascinate, ma non è andata a cercarlo per una rimpatriata, ha bisogno di un favore, grosso, che potrebbe costargli il lavoro e non solo. 

La cosa giusta da fare sarebbe dirle di no, ma lei è Emily, è in lacrime e lui non l’ha mai dimenticata, come negarle l’aiuto di cui necessita? 

Non si può, Bliss non può.  Portare avanti il suo caso è già di per sé molto impegnativo, ma Jimmy fa tutto il possibile anche per aiutare la sua amica, finché si ritrova tra due fuochi e indeciso su come muoversi.

L’agente dell’MI6 rise.

Bliss sospirò e proseguì. 

«Quindi, carte in tavola: domani autorizzerò la pubblicazione di una delle due storie in mano alla signorina Bannister. La prima racconterà il grosso dell’indagine, sebbene quella abbia bisogno di un aggiornamento sulla conclusione. 

Non mi piace molto condividere simili dettagli con i media, ma una promessa è una promessa. 

La seconda storia si concentrerà su come il SIS mette gli agenti sotto copertura così profonda che finiscono per sposare uomini e donne civili e, con l’approvazione del governo, continuano a mentire ai coniugi e a usarli per perpetuare la copertura. 

Quale di queste storie preferirebbe venisse spalmata sul web e sui giornali della domenica, signor Six?»

 

 

Come potete capire raccontarvi qualcosa di questa storia senza farvi spoiler è abbastanza difficile, basterebbe un commento per rovinarvi la lettura, perciò eviterò di aggiungere altro, se non che ammiro la capacità dell’autore di tessere trame così intricate senza mai perdere un dettaglio o sbagliare un passaggio. 

Se vince la paura è il terzo volume della serie ma può tranquillamente essere letto anche senza conoscere i due libri precedenti, che vi consiglio comunque di leggere. 

Perciò se vi piacciono i thriller ben scritti, che vi sfidino a trovare il colpevole prima del protagonista, questo libro e questa serie sono quello che cercate, buona lettura , Jenny.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

Se vince la paura – Tony J. Forder

Un cadavere bruciato viene ritrovato in una strada di campagna. L’ispettore Bliss e Penny Chandler sono chiamati a investigare.


I due detective puntano l’attenzione sulle recenti denunce di persone scomparse e giungono alla conclusione che la loro vittima potrebbe essere tra queste. Bliss pensa di sapere di quale si tratti e teme le conseguenze nel caso abbia ragione.


In breve tempo il corpo viene identificato, e i due detective trovano delle prove che indicano la possibilità che si sia trattato di un attacco terroristico.


Nel frattempo, una persona del passato di Bliss ha bisogno del suo aiuto, e presto l’ispettore si ritrova a destreggiarsi tra la vita personale e l’impegnativo caso. 

Per rendere la faccenda ancora più complicata, l’MI5 e l’antiterrorismo vengono chiamati ad aiutare a risolverlo. Ma sono sulla strada giusta?


Bliss e la Chandler presto si troveranno impegnati in una corsa contro il tempo, per un caso che potrebbe essere il più arduo delle loro carriere…

Se vince la paura – Tony J. Forder
Buona lettura, Jenny.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!