Titolo: Il prezzo dell’assoluzione
 
Autore: Kate Mc Carthy
 
Casa Editrice: Triskell Edizioni

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Recensione

Il prezzo dell’assoluzione – Kate Mc Carthy

Salve readers, oggi vi parlerò di un libro di Kate Mc Carty che ho letto in anteprima per la Triskell edizioni. Non è il primo lavoro che leggo di questa autrice, e anche questo come il primo mi ha conquistati fino in fondo. 

Non mi ha rapito fin da subito, ho impiegato un po’ di pagine per cominciare a capirlo, ma quanto ho capito quale fosse il ritmo narrativo che l’autrice ha voluto seguire, innamorarmi della storia è stato inevitabile. Readers oggi vi parlo de: Il prezzo dell’assoluzione. 

Lo stile della Mc Carty è pulito, chiaro, emozionante; ha una capacità descrittiva strabiliante, ogni luogo che ha descritto è diventato un quadro nella mia testa. 

Il dolore della protagonista è risultato così vivido dalla narrazione, così vero e pregnante, così come la rabbia e la delusione del protagonista. 

La storia è scritta per gran parte dal solo punto di vista della protagonista, Jamie, poi viene introdotto anche quello maschile, completando il quadro emozionale generale. 

Normalmente apprezzo molto di più le storie scrive col doppio pov alternato, in questo caso ho capito e apprezzato la scelta dell’autrice di inserire il pov maschile solo verso l’ultimo terzo della narrazione, in questo modo ha dato ampio risalto all’antefatto e ai sentimenti che hanno portato Jamie a fare determinate scelte e ad essere quella che è: una piccola guerriera.

Passano dieci minuti di silenzio e rimango a chiedermi come mai Orso si prenda il disturbo di venire qui fuori a parlare con me. 

Non è stufo del mio atteggiamento scontroso? Io sì. Sono stufa marcia di me stessa, ma non posso fuggire da me. Lui può. Non ha di meglio da fare?

La storia di Jamie è triste e dolorosa, un padre che ai suoi occhi è un eroe, una madre che ha preferito i soldi alla sua custodia, poi l’incidente, il senso di colpa, la solitudine, il dolore e quella staccionata…

Tutto nasce intorno ad una staccionata dietro la quale un ragazzo insistente e impertinente la stuzzica, la provoca, la sprona ad andare avanti: Orso. 

Nel tempo che condividono dietro quella staccionata lei di lui non scopre nulla, non sa chi si cela dietro quelle assi, sa solo che ha i capelli castani con riflessi dorati, gli occhi nocciola e le mani grandi, non conosce nemmeno il suo nome e niente della sua storia personale. 

Non sa che anche lui ha bisogno di lei per andare avanti, per affrontare il dolore enorme della perdita, non sa di essere l’unica cosa bella nel grigio della sua vita.

«C’è stato un attacco talebano durante la notte,» dice attraverso la porta chiusa, a voce alta. «Al villaggio,» aggiunge.

La gola mi si stringe in una sensazione di paura. Cammino verso la porta con i pantaloni militari e la canottiera bianca, non del tutto vestita.

Ho i piedi nudi e i capelli sciolti e scompigliati dal sonno, quando di solito sono tirati in un’elegante treccia annodata alla base del collo. 

Mi sono sempre concentrata sull’apparire decorosa tra i ragazzi, meno femminile e meglio è, ma ora non me ne potrebbe importare di meno.

 

Il giorno del sedicesimo compleanno di Jamie lui le fa un regalo, una catenina con un ciondolo con l’iscrizione: piccola guerriera, ma insieme al regalo c’è anche un biglietto con le parole più dolorose che lei abbia mai dovuto leggere, lui è andato via, si è arruolato, forse non lo vedrà mai più.

Orso, ha dovuto fare la scelta migliore per sé stesso, anche se farla lo ha fatto stare male, anche se si è pentito subito, ma non può tornare indietro, deve trovare il suo posto nel mondo prima.

Intanto la vita va avanti e mentre Jamie aspetta che Orso torni passano due anni e lei ne compie diciotto. 

Questa data dice che il tempo in affido per lei è scaduto, che ha finito con la scuola e che prima di partire anche lei per arruolarsi, vuole perdere la verginità che stava serbando per Orso. 

Questa decisone la porta a fare la conoscenza di una bellissima persona, Jake, anche lui soldato, ma col quale sa che potrà passare solo una notte, quella prima della partenza.

Mi considero risciacquata ed esco dall’oceano, rabbrividendo, sguazzando con i piedi fra le onde leggere. Kyle emette un ululato, un suono acuto e forte. Io mi giro, non badando al fatto che sono nuda davanti a lui. 

Ha gli occhi su di me come se fossi una bistecca e lui non mangiasse da giorni, ed è bello sentirsi desiderati. Mi fa tremare e fremere, e mi provoca una sensazione di costante calore pulsante fra le gambe.

 

Nella vita di Jamie le persone entrano solo per un breve periodo suo padre, Orso, Jake, Wood, Arash, la stessa Erin che per quanto sia sua amica da quando aveva quindici anni, ormai vede poco e sente a malapena, quando l’addestramento lo permette. 

Ognuno di loro ha lasciato un segno nella vita di Jamie, ma è solo quando durante una missione succede l’irreparabile, che si trova davanti a un dolore immenso e a una rabbia insormontabile. 

La vita in terra di guerra, in Afghanistan, è molto più che dura e mette a dura prova la forza mentale e fisica di Jamie, in ogni modo possibile, ma non voglio raccontarvi altro, non voglio dirvi la causa del dolore, né quella della rabbia, non vi dirò se o come supererà entrambe, vi dirò solo che non leggere questa storia sarebbe uno sbaglio enorme, quindi cosa aspettate? 

Buona lettura, Jenny.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

Il prezzo dell’assoluzione – Kate Mc Carthy

Lei è un soccorritore militare.
Lui è nel SAS (Servizio Aereo Speciale), ed è il suo migliore amico.
Non avrebbero dovuto innamorarsi.

A quindici anni, Jamie Murphy si ritrova distrutta e sola, convinta di non aver bisogno di nessuno.


Finché non ne ha bisogno.


Orso è il ragazzo al di là della staccionata, l’unico che era lì per lei quando non c’era nessun altro.


Finché non c’è più.


Rimasta senza niente, Jamie si arruola nell’esercito nella speranza che ciò le dia uno scopo. 

L’ultima cosa che si aspetta è che il migliore amico del passato ricompaia sulle pianure polverose di un Paese devastato dalla guerra. 

Non più il ragazzo che conosceva una volta, adesso Orso è un uomo: grande, barbuto, e membro del SAS, una delle squadre speciali dell’esercito.

Presto Jamie si trova a combattere non solo contro i nemici, ma contro i propri sentimenti per un uomo che già una volta l’ha lasciata. Può rischiare di perderlo un’altra volta?

Il prezzo dell’assoluzione – Kate Mc Carthy
Buona lettura, Jenny.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!