Titolo: Sei mesi in Montana
 
Autore: Pamela M. Kelley
 
Casa Editrice: Virgibooks

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Recensione

Sei mesi in Montana – Pamela M. Kelley

Salve readers, quante case editrici conoscete? Io tante, ma quella che ha pubblicato il libro di cui vi parlerò oggi, per me è nuova, è la prima volta che leggo qualcosa edito dalla Virgibooks

Il romanzo di oggi è il primo della serie Dolce e selvaggio Montana, si tratta di Sei mesi in Montana di Pamela M. Kelley.

Sei mesi in Montana è raccontata in terza persona, modalità che non mi fa impazzire, ma che in questa storia ha il suo perché. La scrittura della Kelley si è rivelata scorrevole, fresca, attuale, i protagonisti ben delineati, con storie credibili ed emozioni palpabili.

“Come ti ho accennato per telefono, il signor Ford aveva un’alta considerazione di te.” 

Travis fece una pausa, gettando un’occhiata a Christian, prima di tornare a puntare gli occhi dritti in quelli di Molly. 

Si schiarì la gola prima di ricominciare a parlare e, quando lo fece, Molly notò che Travis aveva una voce tremolante. 

Non ricordava di averlo mai visto così in imbarazzo. Era sempre stato un ragazzo freddo e composto. Non era affatto da lui quell’atteggiamento turbato.

“Sì, dunque, come ti stavo dicendo, al signor Ford piacevi. Molto, in effetti. Così tanto che ha pensato che sarebbe stata una grande idea se tu avessi sposato suo nipote.”

Per poco Molly non sputò il vino. “Cosa?

 

Molly è scappata dal Montana quando aveva quattordici anni, dopo la morte di suo padre lei e sua madre avevano bisogno di cambiare aria, e così si sono trasferite a New York. 

Gli anni sono passati e Molly si sente ad un passo da raggiungere il suo obbiettivo: diventare direttore generale dell’hotel dove lavora, peccato che il destino, nelle vesti del vecchio signor Ford, abbia progetti diversi per lei.

Christian è un grande lavoratore, amante della famiglia e della sua terra. Vive e lavora nella stessa città in cui è nato e non ha nessuna intenzione di andarsene. 

Nella sua vita tutto è perfetto, il lavoro va a gonfie vele, ha successo con le donne, ma senza un legame vero e proprio, solo divertimento, cosa potrebbe volere di più?

“Come ti ho accennato per telefono, il signor Ford aveva un’alta considerazione di te.” Travis fece una pausa, gettando un’occhiata a Christian, prima di tornare a puntare gli occhi dritti in quelli di Molly. 

Si schiarì la gola prima di ricominciare a parlare e, quando lo fece, Molly notò che Travis aveva una voce tremolante. 

Non ricordava di averlo mai visto così in imbarazzo. Era sempre stato un ragazzo freddo e composto. Non era affatto da lui quell’atteggiamento turbato.

“Sì, dunque, come ti stavo dicendo, al signor Ford piacevi. Molto, in effetti. Così tanto che ha pensato che sarebbe stata una grande idea se tu avessi sposato suo nipote.”

Per poco Molly non sputò il vino. “Cosa?

 

Peccato che alla morte di suo nonno, scopra che il dolce vecchietto, credeva che nella sua vita mancasse Molly, e con una clausola aggiunta al testamento appena un mese prima, lo obbliga a scegliere: sposare Molly e restare sposato con lei almeno sei mesi o perdere tutto.

I due ragazzi non si vedono da quando erano adolescenti, le loro vite sono andate avanti in modo diverso, seguendo percorsi distinti che hanno segnato, in bene e in male, le loro strade. 

La clausola del signor Ford è uno shock per entrambi, Molly dovrebbe mettere la sua vita a Manhattan in stand by, Christian dovrebbe cambiare stile di vita, nessuno dei due vuole che a fare le spese della “follia” del nonno siano le famiglie degli oltre sessanta dipendenti del ranch, quindi fanno buon viso a cattivo gioco e accettano. 

Essendo stati migliori amici da ragazzi riallacciare i loro rapporti non è difficile, quello che entrambi non capiscono è cosa siano quelle scosse che avvertono ogni volta che si sfiorano. 

Ovviamente le cose non saranno semplici, c’è che si sente defraudata da questa condizione, e cercherà di rendere le cose difficili a Molly, ma la nostra ragazza è un osso duro e una persona matura, che invece di reagire d’istinto preferisce affidarsi al buon senso…

“Come ti ho accennato per telefono, il signor Ford aveva un’alta considerazione di te.” Travis fece una pausa, gettando un’occhiata a Christian, prima di tornare a puntare gli occhi dritti in quelli di Molly. 

Si schiarì la gola prima di ricominciare a parlare e, quando lo fece, Molly notò che Travis aveva una voce tremolante. 

Non ricordava di averlo mai visto così in imbarazzo. Era sempre stato un ragazzo freddo e composto. Non era affatto da lui quell’atteggiamento turbato.

“Sì, dunque, come ti stavo dicendo, al signor Ford piacevi. Molto, in effetti. Così tanto che ha pensato che sarebbe stata una grande idea se tu avessi sposato suo nipote.”

Per poco Molly non sputò il vino. “Cosa?

 

Intanto sono passati i primi due mesi dal matrimonio, Molly e Christian sono sempre più vicini e sono a un bacio dal decidere di rendere “fisiche” le cose fra loro, quando avviene un altro imprevisto: Dan ha avuto un brutto incidente in auto, Christian deve correre dal fratello minore, lasciando le cose con sua moglie in sospeso.

La storia mostra una trama ben scritta e ogni particolare è perfettamente coerente. 

Sei mesi in Montana è una storia dolcissima, romantica e appassionata che mi ha regalato un paio d’ore davvero piacevoli. Io ora aspetto il secondo volume, intanto voi mettetevi in pari, buona lettura, Jenny.

 

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

Sei mesi in Montana – Pamela M. Kelley

Molly Bishop sta per coronare il sogno della sua vita: diventare direttrice del Boutique Luxury Hotel di Manhattan in cui lavora. Ma prima deve sbrigare un’ultima faccenda e tornare a casa in Montana, dove è nata.


Christian Ford, suo amico d’infanzia, deve ereditare il ranch di famiglia, ma il nonno nel suo testamento ha posto una condizione fondamentale: che sposi Molly e resti con lei per almeno sei mesi.


Può negare un favore del genere ad un amico che non vede da dieci anni, ma che ha fatto parte della sua infanzia, e impedire che anche lui realizzi il suo sogno?

Sei mesi in Montana – Pamela M. Kelley
Buona lettura, Jenny.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!