Titolo: Not pretending anymore 

Autore: Penelope Ward & Vi Keeland

Genere: Contemporary Romance

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Recensione Italiano

Not pretending anymore – Penelope Ward & Vi Keeland

Cari readers, oggi vi parlerò del nuovo libro scritto a quattro mani firmato da Penelope Ward e Vi Keeland “Not pretending anymore”.

Potrebbe sembrare la solita storia di due giovani che si trovano a condividere un appartamento nella caotica Chicago, ma la storia che vede come protagonisti Molly e Declan non è la classica storia da Sitcom. C’è molto di più.

La combo Ward-Keeland è ormai una garanzia. La loro collaborazione porta ogni volta sul tavolo qualcosa su cui riflettere: il rapporto con un genitore, una malattia ereditaria, la paura di amare e lasciarsi andare.

“Dopo che le porte si chiusero, capii cosa mi stava incasinando la testa più di ogni altra cosa. Non era il fatto che il dottor Fenomeno le avesse offerto un aiuto che non potevo dare. Ci tenevo abbastanza a Molly da mettere i suoi bisogni al primo posto e accettare ciò che era meglio per lei.”

 

“Non era nemmeno il fatto che lui le avesse messo la mano sulla schiena mentre camminavano lungo il corridoio. Quello che mi faceva impazzire era che mi ero arrabbiato perché lui aveva messo la mano sulla schiena della mia ragazza.

La mia ragazza.”

 

Molly e Declan, capitolo dopo capitolo aprono il loro cuore al lettore (a volte anche con fatica), mostrando anche quella parte vulnerabile e a tratti fanciullesca che hanno avuto paura di affrontare fino a quel momento. 

Il fatto che facciano finta di essere una coppia per far ingelosire le due persone per le quali hanno una cotta, mi ha fatto sorridere. 

Quella complicità che cresce piano piano, che li porta a mettere tutto in discussione, anche le certezze che erano convinti di avere è come uno specchio che a tratti riflette la mia stessa vita.

“Mollz, mi sono reso conto che prima di andarmene dovrei probabilmente restituirti le tue M&Ms rosa. Ma ho deciso di lasciarle in giro per l’appartamento in vari posti così quando me ne sarò andato penserai a me e sorriderai ogni volta che le troverai. 

Sarà come se fossi ancora qui. Questo è il tuo primo. Spero che tu abbia una buona giornata. A stasera.”

 

Not pretending anymore” è una storia corale. Ritengo che i personaggi secondari siano la chiave di volta di questo racconto, senza di loro non avrebbe, a mio avviso, avuto la stessa forza. Ognuno di loro ha una determinata caratteristica. Mi piace pensarli come i mille volti di ognuno di noi.

“Mia sorella inclinò la testa. “Hai detto un momento fa che fai fatica a sentirti normale. Cos’è la normalità comunque? È normale qualche aspettativa della società che tutti noi dobbiamo essere perfetti? Felici? Di successo? Personalmente penso che sia più normale avere dei difetti”.”

 

Spero di avervi fatto incuriosire! Purtroppo, non è ancora stato tradotto in italiano (ma trovate l’originale in molti bookstore on line) ma vi assicuro che l’attesa, ne varrà la pena.

Buona lettura.
Rita

Recensione Inglese

Not pretending anymore – Penelope Ward & Vi Keeland

Dear readers, today I’m going to tell you about the new four-handed book signed by Penelope Ward and Vi Keeland “Not pretending anymore“.

It might sound like the usual story of two young people who find themselves sharing an apartment in chaotic Chicago, but the story featuring Molly and Declan is not the average sitcom story. There’s much more to it than that.

The Ward-Keeland combo is now a guarantee. Their collaboration brings something to the table each time: the relationship with a parent, a hereditary disease, the fear of loving and letting go.

“After the doors closed, I realized what was fucking with my head more than anything. It wasn’t the fact that Dr. Dick had offered her help I couldn’t give. I cared about Molly enough to put her needs first and accept what was best for her.”

“It also wasn’t the fact that he’d put his hand on her back as they walked down the hall. What freaked me the fuck out was that I’d been upset because he’d put his hand on my girl’s back.
My girl.”

Molly and Declan, chapter after chapter open their hearts to the reader (sometimes even with difficulty), also showing that vulnerable and sometimes childish side that they have been afraid to face until that moment. 

The fact that they pretend to be a couple to make the two people they have a crush on jealous, made me smile. That complicity that grows slowly, which leads them to question everything, even the certainties that they were convinced to have is like a mirror that at times reflects my own life.

“Mollz, I realized that before I leave I should probably give you back your pink M&Ms. But I’ve decided to leave them around the apartment in various spots so when I’m gone you’ll think of me and smile whenever you find them. It’ll be like I’m still here. (Not.) This is your first one. I hope you have a good day. See you tonight.”

 

“Not Pretending Anymore” is a choral story. I believe that the secondary characters are the keystone of this story, without them it would not, in my opinion, have had the same strength. Each of them has a certain characteristic. I like to think of them as the thousand faces of each of us.

“My sister tilted her head. “You said a moment ago that you struggle to feel normal. What is normal anyway? Is normal some societal expectation that we all have to be perfect? Happy? Successful? I personally think it’s more normal to have flaws.””

 

I hope I made you curious! Unfortunately, it has not yet been translated into Italian (but you can find the original in many bookstores online) but I assure you that the wait will be worth it.

Happy reading.

Rita

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama Italiano

Not pretending anymore – Penelope Ward & Vi Keeland

Trovare un buon coinquilino attraverso un annuncio non è così facile come sembra. Stavo cominciando a perdere la speranza. Finché non è arrivato un bussare alla mia porta e Dio ha risposto alle mie preghiere. 

Tranne… uh… la preghiera sbagliata, Dio. Avevo sicuramente chiesto al grande uomo di trovarmi un uomo bello da morire in più di un’occasione… solo non come mio compagno di stanza. Declan Tate mi convinse a fargli un colloquio comunque. 

Anche se era divertente e carismatico, non mi sarei sentita a mio agio a vivere con un uomo, così ho rifiutato con rammarico. 

Poi sono arrivati dei cupcake alla mia porta, appena sfornati da Declan e peccaminosamente deliziosi come lui. Si può dire che era ostinato. Alla fine, ho ceduto. 

Non è che avessi un altro candidato valido, comunque. Inoltre, ero interessata a qualcun altro. E Declan era interessato ad un’altra donna. Quindi non è che sarebbe successo qualcosa di romantico. 

Dopo che si è trasferito, noi due siamo diventati grandi amici. Abbiamo anche iniziato a darci consigli a vicenda su come farci notare dalle nostre cotte. Alla fine, Declan ha concepito un’idea: dovremmo fingere di essere una coppia per far ingelosire i nostri interessi. 

Ero titubante, ma ho accettato lo stesso. Con mio grande shock, il suo folle piano funzionò. 

Ora stavo uscendo con il presunto uomo dei miei sogni e il mio migliore amico aveva la donna dei suoi. Ma c’era un problema. Non riuscivo a smettere di pensare a Declan. Quei sentimenti che stavamo cercando di fingere?

Sì… non stavo più fingendo

Trama Inglese

Not pretending anymore – Penelope Ward & Vi Keeland

Finding a good roommate through a classified ad isn’t as easy as it sounds.

I was starting to lose hope. Until a knock at my door came and God answered my prayers.
Except…uh…wrong prayer, God.

I’d definitely requested the big guy find me a drop-dead gorgeous man on more than one occasion…just not as my roommate.

Declan Tate talked me into interviewing him anyway.

While he was amusing and charismatic, I wouldn’t have been comfortable living with a man, so I regretfully declined. Then cupcakes showed up at my door—freshly baked by Declan and just as sinfully delicious as he was. You could say he was persistent.

I eventually folded. It wasn’t like I had another viable candidate anyway. Plus, I was interested in someone else. And Declan was into another woman. So it wasn’t like anything would happen romantically.

After he moved in, the two of us became the best of friends. We even started to give each other advice on getting our crushes to notice us. Eventually, Declan concocted an idea: we should pretend to be a couple to make our love interests jealous.

I was hesitant, but went along with it anyway. To my utter shock, his crazy plan worked. Now I was dating the supposed man of my dreams, and my best friend had the woman of his.
But there was one problem.

I couldn’t stop thinking about Declan.
Those feelings we were trying to fake?

Yeah…I wasn’t pretending anymore

Not pretending anymore – Penelope Ward & Vi Keeland
Buona lettura, Rita.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!