Titolo: Make Me Whole

Autore: Joan Quinn

Genere: Erotic Romance

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Recensione

Make Me Whole - Joan Quinn

Salve readers, oggi torno a parlarvi di Joan Quinn, un’autrice che mi ha conquistato fin dal suo primo libro. 

I suoi protagonisti hanno preso la residenza nella mia memoria e nel mio cuore, ognuno di loro ha il suo carattere, le sue peculiarità, quel qualcosa di diverso capace di attrarre e coinvolgere. Beh, Joan non ha sbagliato neanche stavolta, e oggi io ve ne parlerò in anteprima, ecco a voi: Make Me Whole.

Joan ci ha abituato a protagonisti del calibro di Jack Lewis, arrogante, egocentrico, e sboccato, di Henry Jordan, ironico, focoso, e fragile, o di Gary Murphy, dolce, premuroso e protettivo, ma tranquill* readers, vi innamorerete anche di Sebastian Meyers.

Make Me Whole è una storia deliziosamente travagliata, dove un uomo bello, arrogante, e fragile dovrà fare i conti con sé stesso, con il suo passato, con il suo presente e con ciò che vuole per il suo futuro.

Oh, ma non demorde, si sposta i capelli dal viso con un gesto nervoso, spinge sull’acceleratore ma niente, anche stavolta fallisce. 

Allora frena di colpo, sbatte le mani sul volante e, anche se ha i finestrini chiusi, il suo urlo di frustrazione arriva sino alle mie orecchie. Resta ferma così per qualche minuto, con il motore acceso e la testa appoggiata sullo sterzo. 

Non so cosa mi prenda, potrei proseguire e farmi i cazzi miei, ma mi sporgo fuori dal finestrino e urlo: «Mi scusi.» Lei si gira e cerca di capire chi abbia parlato, ma la sua macchina è così microscopica che non vede il mio pick-up enorme e allora insisto: «Sono qui!» Apre il finestrino, si sporge e solleva il viso nella mia direzione. «Dice a me?» «Sì, dico a lei, volevo darle un consiglio!» «Non ho bisogno di nessun consiglio» borbotta e riporta lo sguardo al parcheggio. «Ma io voglio darglielo comunque.» Sbruffa e riporta l’attenzione su di me. «Visto che insiste. Ma faccia presto, non ho tempo da perdere con lei!» «Ho visto, sì. Comunque, dovrebbe provare a parcheggiare facendo la manovra alla cazzo di gatto, visto che quella alla cazzo di cane non funziona.» Sgrana gli occhi e apre la bocca per ribattere ma ci ripensa, mi guarda torva, rimette la testa nell’abitacolo e con fare nervoso richiude il finestrino, ingrana la marcia guardandomi di sottecchi.

Vi starete chiedendo quale sia la sua storia, ma io non ve la racconterò, non voglio rovinarvi la lettura, vi dirò però, cosa ho provato io nel leggerla.

Sebastian Meyers è entrato nel mio cuore in punta di piedi, cercando di non farsi notare, senza fare rumore, mostrandomi pian piano la sua vita e la sua anima. 

Sebastian mi ha fatto conoscere ogni sfumatura di sé, si è mostrato “nudo” in ogni senso possibile, spoglio di ogni maschera, di ogni protezione, si è reso vulnerabile e mi ha concesso di vedere ogni demone, ogni ricordo, ogni incubo o gioia abbia mai albergato nel suo cuore. 

Trattandosi di un Erotic Romance, ovviamente non poteva mancare la componente erotica, e fidatevi: Sebastian Meyers è un’amante degno di nota! Seb, naturalmente non è l’unico protagonista, insieme a lui ci sono: Janine, Zach, Summer, e David, e poi c’è la strega, Prudence.

E così, per la seconda volta oggi, sorrido come non mi succedeva da tempo, ma resto immobile in attesa che mi sputi addosso ancora un po’ di veleno. «Adesso ho capito perché è sparito dalla circolazione, signor Meyers, lei è una boriosa, tronfia, spocchiosa testa di pannocchia, l’avranno allontanata tutti ed è stato costretto a rintanarsi quassù. 

Senza offesa, non la prenda sul personale!» Scendo i gradini come una furia, l’afferro per le braccia, la scuoto piano e a pochi centimetri dalla sua bocca sibilo: «Lei non sa un cazzo, non ha idea di come sia la mia vita, non può neppure immaginare la merda che ho dovuto ingoiare in questi anni.» Prue sgrana gli occhi e poiché ci leggo la paura dentro mi azzittisco, senza però smettere di guardarla in cagnesco.

Prue, ha 37 anni e una vita “insapore”, è una psicologa e sessuologa insoddisfatta, non ha una relazione da anni, e non sa che direzione dare alla sua esistenza, l’ultima cosa di cui ha bisogno è l’arroganza di un ex celebrità della tv.

«I tuoi modi sono sempre impeccabili, Seb. Mi chiedo come abbia potuto innamorarmi di te!» Le scoppio a ridere in faccia.

«Dio, quanto sei ridicola. L’unica cosa di cui ti è sempre importato sono i soldi, la bella vita e un uccello in grado di soddisfare i tuoi pruriti.»

 «Sappi che il tuo non mi ha mai soddisfatta o non ti avrei tradito.»

 «Sono toccato da questa confessione, te ne farò una anche io: non mi sei mai piaciuta.»

 «Vaffanculo, Seb, e visto che ci sei portaci pure la tua troia!»

Make Me Whole permette di riflettere su vari aspetti della vita di ognuno di noi: il rapporto coi propri genitori, quello coi propri figli, col lavoro, con le proprie aspirazioni, con gli amici, con gli ex o coi partner. 

Ogni scena descritta mi ha trasportata nel mondo di Sebastian Meyers, Ian Bell, Janine e Prudence. Ogni aspetto è stato reso estremamente vivido dalla scrittura precisa e incisiva della Quinn. 

La narrazione, quasi esclusivamente dal punto vista maschile, è incredibilmente coinvolgente, le scene hot, piccanti quanto basta per essere meravigliosamente godibili e mai volgari.

Se vi dico che ho amato ogni riga di Make Me Whole, di certo non vi stupirete, ormai sapete che amo lo stile di Joan Quinn, ma nonostante il mio amore per Jack Lewis, Henry Jordan e Gary Murphy, questo libro mi ha conquistato in modo più profondo, forse perché ho avuto modo di potermi mettere nei panni di Seb per certi versi, e in alcuni casi anche in quelli di Prue, quindi per me, Make Me Whole e Sebastian Meyers, al momento salgono al primo posto nella mia classifica dei libri di questa autrice.

Credo di non potervi dire nient’altro senza fare spoiler, perciò mi limiterò ad augurarvi buona lettura, Jenny.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

Make Me Whole - Joan Quinn

Sebastian Meyers ha inseguito un sogno con caparbietà e determinazione finché non lo ha realizzato.

Quando però non riesce più a distinguere la realtà dalla finzione, quando neppure lui sa scindere il personaggio che interpreta da anni dal vero se stesso, Sebastian decide che è giunto il momento di cambiare vita, di isolarsi e riflettere.

Chiudersi in una bolla è la soluzione migliore?

È davvero ciò di cui ha bisogno?

Lui crede di sì, almeno finché non incontra una donna forte e determinata che mette in discussione le sue scelte e che non si lascia intimidire dalla sua celebrità.

Make Me Whole - Joan Quinn
Buona lettura, Jenny.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!