Titolo: Un marito quasi per caso

Autore: Nicole Snow

Editore: Newton Compton Editori

Genere: Contemporaneo

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Recensione

Un marito quasi per caso – Nicole Snow

Ciao oggi vi voglio parlare del quarto libro della serie  Marriage Mistake, si intitola Un marito quasi per caso, anche se fa parte della serie è autoconclusivo.

All’inizio del libro ci ritroviamo di fronte ad un avvocato che sta per leggere le ultime volontà di Johan Reed.

Alla lettura  del testamento sono presenti la nipote Bella, il figlio dell’uomo e la nuora.

Unica persona dispiaciuta per la morte sembra essere proprio Bella, la nipote dell’uomo.

Bella è  dichiarata unica erede di tutti i suoi averi.

 

«È una persona intelligente. Non è possibile – non è dannatamente possibile – che mio padre abbia deciso questo. Dev’esserci un errore».

Trattengo il fiato, chiedendomi cosa mi sia persa.

Andiamo bene. Ora non sono più solo infastiditi, ora stanno urlando come pazzi.

«Nessun errore, signore. Può leggerlo da sé proprio qui», dice Sheridan, abbassandosi gli occhiali sul naso. 

«Il testamento di Jonah è incredibilmente chiaro. Ogni risorsa, ogni conto, ogni centesimo, ogni quota della North Earhart Oil e ogni suo bene terreno andranno a sua nipote, la signorina Bella Reed». Mi rivolge un significativo sguardo al di sopra del bordo dei suoi occhiali. «Annabelle Amelia Reed, per essere precisi».

 

Bella si trova così catapultata nella parte di una ricca ereditiera, che però deve sottostare a qualche regola imposta dal nonno defunto, tra cui  non vendere nessuna delle sue proprietà per sei mesi.

Tra le sue proprietà oltre ad un ranch, c’è anche una compagnia petrolifera molto fruttuosa.

Altra regola è quella di vivere al ranch di sua proprietà per sei mesi…

Bella si trasferisce immediatamente nel ranch, luogo molto caro alla sua infanzia e fanciullezza, dove ha trascorso molti bei momenti in compagnia del nonno e del suo amico fidato Edison, un cavallo davvero molto particolare.

Si accorge ben presto però di non essere da sola, e che dovrà condividere la casa con il vecchio amico dell’esercito del nonno, che è tutto fuorché vecchio.

Drake è aitante e tatuato e davvero molto sexy.

 

«Tu?», bisbiglia a malapena. «Aspetta. Vuoi dirmi che… tu sei il suo compagno? L’aiutante?

Il vecchio amico dell’esercito?».

Mi riesce difficile non scoppiare a ridere.

Non sono mai stato chiamato il “compagno” di nessuno. Sì, sono stato nell’esercito e anche Jonah, ma di certo non nello stesso periodo. La guerra in Corea è avvenuta molto tempo prima del mio servizio per lo Zio Sam in entrambi i recenti territori di fuoco, Afghanistan e Iraq.

«Che ci fai qui in casa?», chiede mentre i suoi occhi percorrono il mio torso. «Il nonno diceva che vivevi nel cottage».

 

Drake è stato l’aiutante di suo nonno negli ultimi quattro anni e ha un compito impegnativo: deve proteggere Bella nei prossimi sei mesi.

Suo nonno ha pensato proprio a tutto, anche un matrimonio…

 

 

 

 

«Un bel mucchio. Procure per il trasferimento delle varie società di servizi, principalmente. Sai, elettricità, telefono, gas, tutta quella roba che deve passare dal nome di Jonah al tuo».

Lei fa un lungo sospiro e abbassa lo sguardo sul tavolo.

Prendo la pila e una penna. Volendo che suoni come nulla di più che la cosa più tediosa del mondo, chiedo: «Ti va di firmarle adesso?

Dovrebbero volerci solo dieci, venti minuti».

«Tanto vale». Alza le spalle. «Sheridan mi ha detto che mi avresti aiutato. Grazie per esserti occupato di tutto questo. Non avevo pensato alla questione dei servizi, ma sì, togliamoci il pensiero».

Glieli porto, li poso davanti a lei e le porgo una penna.

Una fitta di senso di colpa mi colpisce.

Senza dubbio questa cosa è una bella puttanata.

Non ho mai ingannato intenzionalmente una persona prima e la mia coscienza si sta rodendo fin da quando ho accettato la questione del matrimonio.

Ma è per la sua sicurezza.

È questa la giustificazione. L’elaborato piano di Jonah ha a che fare con qualcosa di più importante che un mucchio di soldi e qualche terra.

Potrebbe coinvolgere delle vite, inclusa quella della giovane e bella ragazza di fronte a me. Non c’è altro da dire. Niente, a parte lo voglio. Lo farò. L’ho promesso.

 

Drake infatti si ritrova a far firmare a Bella tutte le carte, tra cui la procura per il loro matrimonio, solo così potrà proteggerla…

Ma da chi deve essere protetta Bella?

Perché il nonno ha architettato questo piano?

Cosa accadrà quando Bella lo scoprirà?

Tra fughe di Edison, scommesse, mamme avide e concorrenti spietati conosceremo la storia di Bella e Drake.

Il loro matrimonio resterà valido solo sei mesi? Cosa nasconde Drake? Perché ha accettato senza esitare tutte le richieste del nonno defunto di Bella? Perchè non parla più con sua sorella? Chi è Drago?

I genitori di Bella tengono davvero più ai soldi che a lei?

Se volete scoprirlo dovete assolutamente leggere questo libro.

Questo libro è davvero un mix di emozioni, Bella e Drake hanno una storia da raccontare fatta di gioia ma anche di sofferenze e segreti.

Non c’è solo la storia d’amore tra i due, ma tanto tanto altro.

Bella è sempre stata contesa tra i genitori e suo nonno, e solo col tempo ne scopre la ragione e cerca di adattarsi alla realtà.

 Drake vive in un perenne senso di colpa dopo che è successa una cosa nella sua vita, riuscirà  a capire che non tutto dipende da lui?

Molto interessanti anche i vari personaggi secondari.

Una speciale menzione va ad Edison, definirlo un semplice cavallo significherebbe sminuire il suo personaggio.

Che altro dirvi se non buona lettura?

Terry

 

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

Un marito quasi per caso – Nicole Snow

Marriage Mistake Series

Ho ereditato un marito. Proprio così: il testamento di mio nonno contiene una piccola clausola… La sua fortuna inestimabile, insieme a uno splendido ranch e al cavallo dei miei sogni, saranno miei se deciderò di sposare Drake Larkin. 

Un uomo bello e affascinante, certo. Il problema è che si rifiuta di rivolgermi la parola. E di spiegarmi che cosa avesse in mente mio nonno quando ha architettato questa follia. 

Non mi resta che accontentarmi delle sue occhiate enigmatiche, dei suoi silenzi. Non posso certo permettermi di prendermi una cotta per lui. 

Specialmente perché il nostro accordo ha una data di scadenza: dobbiamo resistere sei mesi come marito e moglie, poi possiamo anche salutarci. Il problema è che sei mesi sono tanti. Sicuramente abbastanza per rischiare di far fare qualche capriola al mio cuore. 

E soprattutto per cercare di scoprire i segreti che circondano il mio affascinante futuro marito…

Un marito quasi per caso – Nicole Snow
Buona lettura, Terry.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!