Titolo : Gioco D’Amore

Autore: Veronica Scalmazzi
 
Casa Editrice : Self Publishing
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.

Recensione

Gioco D’Amore - Veronica Scalmazzi

Hello readers! Come state? Questa fase due come procede? Spero bene. Oggi sono qui a parlarvi dell’ultimo romanzo di Veronica Scalmazzi che ho appena ultimato,
“Gioco D’Amore”, uscito in self publishing, lo scorso 29 Aprile. La storia è narrata con POV alternato tra i due protagonisti ed è: mozzafiato!

Durante questa quarantena ho accumulato parecchi libri, conosciuto personaggi nuovi che resteranno nel mio cuore, mi sono innamorata innumerevoli volte e scelto bookboyfriend con una velocità tale da far invidia ai piloti di Formula 1.

Vi starete chiedendo “okay, fantastico, ma il libro?”, tranquille, questo preambolo è per dirvi che Kade Evans, con la sua favolosa zucchina sono stati catalogati bookboyfriend del mese di Maggio.
Andiamo con ordine, comunque, altrimenti penserete che sono pazza.

Il romanzo racconta le vicende di Piper Morris (personaggio che ho adorato dalla prima all’ultima pagina): è una matricola che sa il fatto suo, lascia da parte le frivolezze in favore di qualcosa di concreto. Ha una passione sfrenata per i completini intimi di Victoria’s Secret ed è cresciuta con 4 fratelli maschi, per cui sa come tenere a bada l’ego maschile.
Ha carattere, ironia e spigliatezza, insomma, finalmente una ragazza che non ha bisogno di essere salvata da nessuno.

“Voglio uno sguardo che vada oltre l’apparenza. Un “Ciao” che non si fermi solo alla
bocca, ma che scavalchi il tempo ed abbia il sapore di un “a domani”. Voglio un sorriso
che arrivi agli occhi.
Un abbraccio che urli amore.
Voglio una verità che mi disarmi dalle mie insicurezze.
Semplicemente voglio essere me stessa.
Senza trucchi, né inganni.
Io, con il mio bello e cattivo tempo.
E voglio che gli altri mi vedano per quella che sono, non per chi vorrebbero che fossi”

Già, lei vuole qualcuno che sappia guardare oltre gli occhiali da nerd ed i vestiti grandi che indossa. Vuole qualcosa di coinvolgente, vuole qualcuno che la senta.
Questo qualcuno, dopo una serie di battibecchi che, vi assicuro, vi faranno morire, sembra essere il capitano della squadra dei Tigers, Kade Evans, un Dio non solo del calcio ma anche del romanticismo.

Se lui definisce Piper “un mondiale da vincere”, lei lo teme. Ha paura di essere travolta dai sentimenti che sempre più si fanno strada in lei, anche se prova a scacciarli e, soprattutto, teme di non poter stare più lontana dalla zucchina xxl che ha incontrato nello spogliatoio, per “errore”.
Sembra che Kade la segua ovunque, persino alla caffetteria dove lei lavora per sostituire la
sua migliore amica, Carrie, impegnata in un progetto.

“Cosa desideri?” gli chiedo gentilmente fingendomi tranquilla.
“Te”
“Scusa?”
Il mio cuore salta un battito, le dita strette intorno alla penna.
“Desidero una tazza di caffè della casa” dice sogghignando [..]
“Qualcos’altro?”
“Sì” alza la testa e i nostri sguardi si incatenano l’uno all’altro “Un cannolo ripieno di
crema. Bello grande” pronuncia le parole “bello grande” con voce roca e maliziosa.
[..]
“Strano” ribatto, mentre appunto l’ordine con foga.
“Cosa è strano?”
“Che tu lo voglia belle grande. Dopo quello che ho visto oggi, credevo fossi abituato q
misure medio-piccole”

L’ironia.
L’ironia è il punto forte di questo libro.

Adorerete ogni sua parte.
Lo stile di Veronica è talmente coinvolgente che non potrete fare a meno di divorare questo
volume.
La cosa fantastica è che anche i personaggi secondari sono fantastici, primi fra tutti i fratelli Morris, di cui spero ci saranno narrate le vicende tra non molto tempo.
Comunque, tornando ai nostri baldi giovani, hanno entrambi cicatrici profonde sul loro cuore e, per quanto riguarda Kade, anche dei segreti di cui non ha piacere a parlare, i quali hanno condizionato la sua vita passata ma che, con l’aiuto di Piper, smetteranno di condizionare il suo futuro.
Futuro fatto da un campo verde, due porte ed un pallone.

Il calcio, passione che hanno in comune, sarà il filo conduttore della storia e, se come me, ne siete appassionate, vi piacerà da matti.

Fra partite all’ultimo respiro, viaggi fra continenti, appuntamenti da sogno e notti infuocate,
Kade e Piper vivranno il loro Gioco D’amore per più di 90minuti, trascinandovi con loro in un tifo sfegatato verso uno sport coinvolgente e magnifico com’è il calcio.

“Non sono una partita da vincere” afferma all’improvviso con tono duro.
“Tu non saresti mai una partita, Piper. Saresti un mondiale”

Buon match..

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

Gioco D’Amore - Veronica Scalmazzi

Mi chiamo Piper Morris e sono la classica matricola secchiona e sfigata, o almeno è così che mi definiscono la maggior parte degli studenti dell’ Università della California.

In realtà, dietro ai miei occhiali da nerd e all’ aspetto un po’ scialbo, si nasconde una ragazza sicura di sé, senza peli sulla lingua e con la battuta sempre pronta. Crescere con quattro fratelli maschi ha avuto i suoi vantaggi, ve lo posso assicurare.
Amo il calcio e fare shopping da Victoria’ s Secret, mentre detesto stare al centro dell’ attenzione e… il capitano della squadra di calcio dei Tigers: Kade Evans.
Kade Evans potrebbe, a tutti gli effetti, incarnare uno dei protagonisti maschili degli sport romance che amo tanto leggere. Anche se nessuno potrà mai eguagliare il mio Jimmy, sia chiaro.

Evans è un cliché vivente: sexy da morire, atletico, spiritoso e… pervertito.
Un pervertito dotato di una zucchina XXL.
Sì, avete capito bene!
Come faccio a saperlo?
L’ ho visto con i miei stessi occhi!
Completamente nudo!
E lui non ha fatto nulla per coprirsi, anzi… mi ha provocato con quel suo dannatissimo
sorriso strappa mutandine!
Ma volete sapere qual è la cosa peggiore?
Lui non è come tutti gli altri.
Lui mi vede davvero.
Mi chiamo Piper Morris e ho un grosso, anzi, un grossissimo problema: Kade Evans mi
vuole.
Sono il suo Mondiale, il suo goal al 90' minuto.
Ma io non ho nessuna intenzione di rendergli le cose facili, tutt’ altro.
A noi due, Evans!
Che la partita abbia inizio

Gioco D’Amore - Veronica Scalmazzi
Buona lettura, Silvia.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?