Titolo: The Darkness Of Soul

Autore: Monique Vane

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Recensione

The Darkness Of Soul - Monique Vane

Salve readers, da circa otto mesi nel Blog, mi sto occupando anche di Editing, e fino ad ora l’ho fatto sempre dedicandomi a libri già finiti, completi. 

Questa volta, invece, ho lavorato a questa storia capitolo per capitolo, man mano che l’autrice procedeva con la stesura del romanzo e credetemi: è stato incredibile!

Di che libro sto parlando?

È presto detto: The Darkness Of Soul, di Monique Vane. Conosco, sia pure solo virtualmente, Monique da quasi due anni, e non è il suo primo libro a cui lavoro, ma il rapporto che si è sviluppato tra noi mentre scriveva la storia di Elijah e Nives, va molto aldilà del rapporto professionale o della conoscenza virtuale.

Monique non è il tipo di autrice disciplinata, che stende una scaletta e la segue attentamente fino all’epilogo, no, lei scrive seguendo l’istinto, anche se a volte vuol dire cancellare e riscrivere tutto anche dieci volte, o fino a che non si ritiene soddisfatta. 

Mi ha parlato di cosa aveva in mente, di come voleva che apparisse Elijah, delle curiosità di Nives, ma anche delle sue incertezze, delle scelte stilistiche o di trama… Mi ha permesso di partecipare a ogni sua decisione, di darle la mia opinione, ha spesso seguito un mio suggerimento facendomi sentire parte integrante della storia, che dire? 

Ora che la loro storia è completa e pronta per essere consegnata nelle vostre mani, mi sento emozionata come se fossi io l’autrice, e questo lo devo alla generosità di Monique, alla quale va il mio immenso grazie!

Ultimamente avevo deciso di non recensire i libri che edito, per non sembrare poco obbiettiva, ma in questo caso farò un piccolo strappo alla regola, perché aldilà del mio contributo, The Darkness Of Soul, merita tutta l’attenzione possibile. 

Elijah, è un uomo di 33 anni, che la vita ha preso a calci fin da quando era bambino. Ogni colpo, ogni cicatrice sul suo corpo, lo ha portato a essere quello che è oggi: il fottuto Re di Atlantic City.

E.K. vive rinchiuso nell’oscurità della sua anima, così nera che nessuna luce sembra poterla rischiarare, è convinto di non avere una coscienza e pertanto di non poter essere amato, e men che meno di poter amare. 

Lui in quel sentimento vede solo una debolezza che i suoi nemici potrebbero sfruttare per colpirlo, per togliergli ciò che gli appartiene.

Non sono bravi come me, che resto impassibile. Pensavo di aver chiuso con le emozioni, pensavo di aver messo da parte i sentimenti deboli che fanno parte dell’essere umano, invece, mi ritrovo a dover fare i conti con il mio cuore. 

Un cuore che non merita di avere battiti mancanti, uno stomaco che non merita le farfalle che svolazzano libere, e quasi sento il suono e il peso dell’anima. 

Un’anima nera, danneggiata, afflitta dalle sofferenze, dalle scelte sbagliate e da atti imperdonabili. 

Sento il peso delle vite spezzate ogni volta che lei fa un passo verso la navata, sento il macigno di tutte le volte in cui avrei potuto fare di più e invece ho fallito, sento il conflitto con me stesso per ogni volta che sono arrivato ad un passo dall’averla tutta per me.

Sempre un passo verso l’obiettivo, un passo verso di lei, un passo verso la mia libertà. Ma quel giorno non è oggi. Questo giorno non è mio. Lei non è mia, l’ho lasciata andare e concessa alle braccia di un uomo che non sono io.

Nives ha solo 18 anni ed è stata cresciuta in un convento dalle suore di clausura, del mondo non conosce praticamente nulla, della sua famiglia non sa niente, del perché sia stata lasciata lì non ne ha idea, ma nonostante tutto il buio che l’avvolge, lei emana luce, è forte e vuole conoscere il creato di cui, finora, ha solo potuto leggere nella Bibbia e nei libri che leggeva nelle sue escursioni in biblioteca.

«Chi sei?» domando incuriosita, ma l’interlocutore dall’altra parte non risponde. «Sei muto per caso?» Dovrei affrontare anche questa ipotesi. Perché ha aperto la chiamata? 

«Se sei muto possiamo mandarci dei messaggi! Forse sei anche cieco?» A questo punto sento una risata bassa e mascolina arrivare al mio orecchio. Allora lo sta facendo apposta!

«Esegui gli ordini, Nives!»

«Come fai a sapere chi sono?» Domando.

 «Io so tutto,» risponde incisivo.

«Dove mi porterà Kirk?» continuo imperterrita.

«Dov’è il tuo posto.» Continua con la sua insolenza.

«E quale sarebbe?»

«Dove posso proteggerti. Segui Kirk e non fare storie, voglushe.» Chiude la telefonata.

Non mi ha dato tempo per replicare, lui ha deciso.

Non mi resta altra scelta.

Devo seguire il sentiero del mio assurdo destino.

Cosa lega Elijah e Nives?

Questo non ve lo dirò, dovrete scoprirlo leggendo, io vi dirò che The Darkness Of Soul è una storia bellissima, che merita una lettura attenta, che lo stile della Vane è più maturo ad ogni libro che scrive, che ogni scena hot è perfetta per il personaggio che la interpreta e che non bisogna mai fidarsi delle apparenze.

«Due alberi importanti: quello del bene e del male e quello della vita.» Indico con un dito. «Tutto per farci ricordare da dove siamo partiti e quello che abbiamo fatto per diventare esseri umani mortali.» 

Conosco la storia, so chi prega Nives, mia madre era cattolica, ma non ho mai creduto in un Dio. Non ho mai creduto che un essere immortale ed eterno potesse far compiere certi scempi sulla terra, la sua stessa creazione. 

Ci siamo condannati da soli, perché l’uomo è curioso, o meglio la donna lo è stata e l’uomo l’ha assecondata. Da questo nascono i detti: “La curiosità è donna” e “un sorriso di donna tira più di un carro di buoi.”

L’uomo è sempre stato debole, e Nives è la debolezza che rende un uomo come me, spietato, imprevedibile, stoico e duro: debole. Se fossi Superman lei sarebbe la mia kryptonite.

Elijah e Nives sapranno conquistarvi con la loro storia, e Monique con il suo stile, ora non vi resta che farli vostri, e accogliere le loro vicende raccontate col doppio pov alternato per rendere vivido ogni pensiero, e ogni azione vera, reale, tangibile.

Io ora vi saluto e vi auguro buona lettura, certa di consigliarvi una storia stupenda, Jenny.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

The Darkness Of Soul - Monique Vane

Ha patito la fame, ha attraversato i mari e corso pericoli in cerca di salvezza, ma tutto quello che ha trovato è stato l’Inferno.

Un Inferno fatto di furti e omicidi che pesano sulla sua anima, come le torture e gli sfregi segnano il suo corpo.

Poi è arrivata lei, un tenero fagottino, e la promessa di portarla in salvo gli ha dato uno scopo: l’avrebbe salvata a costo della sua vita, lo doveva a lei, lo doveva a lui, lo doveva a chi lo aveva amato pur non avendo obblighi, solo per il ragazzo che era.  

Ora che lei è maggiorenne e il suo compito è ancora proteggerla, ma non sa più se deve proteggerla solo da Lui o anche da sé stesso.

La guarda e vede nella sua purezza, quel qualcosa che nessun’altra donna ha, la guarda e la desidera come non gli è mai successo. Lei lo rende debole e lui non può permettersi di avere debolezze.

Un uomo così deve fare paura, lui detiene il potere perché non si lascia toccare dalle emozioni, non ha una coscienza, la sua anima è così oscura che nessuna luce potrà mai rischiararla, nemmeno lei, la sua voglushe…

Lui è Elijah King, il fottuto Re di Atlantic City!

The Darkness Of Soul - Monique Vane
Buona lettura, Jenny.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!