Alissia è di Napoli e “vive a colori” perché per lei tutto ha un colore, persino le emozioni e le persone.
Lei è “rossa” come la passione!

È un’ottima studentessa, ballerina disciplinata, una ragazza responsabile, che rende fieri i suoi genitori… fino a quando non scopre il peggiore dei tradimenti: il suo ragazzo e la sua migliore amica.

Una delusione che capovolge il suo mondo, la vita si tinge di colori cupi e distruttivi, al punto da arrecare danni alla sua carriera scolastica e alla sua passione per la danza.
Diego è un ragazzo che, come tanti, è caduto nella spirale della droga e sembra non vedere via d’uscita, finché non conosce Alissia, che desidera riscattarsi agli occhi del padre, famoso psicoterapeuta.

Diego non lo sa, vede Alissa come l’unica che sembra voler impegnarsi nella sua causa e aiutarlo a uscirne. Entrambi dovranno combattere con i propri demoni ed entrambi dovranno uscirne vittoriosi, se vorranno sopravvivere.

Una storia d’amore e di speranza, di luce in fondo al tunnel, perché la vita è fatta di colori, se si usano i pennelli giusti.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Recensione Vivere a colori – Marina Sarracino

Vivere a colori è un romanzo molto intenso pieno di emozioni forti. Parla di argomenti molto complessi,
difficili in certi versi da digerire e comprendere.

I personaggi di Alissia e Diego sono molto articolati, con delle sfumature di colore , per restare in tema,
non indifferenti. La storia articolata mostra molti dettagli a volte fin troppi.

Per esser due ragazzi giovani si ritrovano ad affrontare situazioni forse un po’ troppo grandi per loro, ma alla fine a loro modo ne vengono fuori.

si è spesso troppo ingenui e fiduciosi verso gli altri, mentre l’unica certezza assodata è la propria immagine riflessa davanti a uno specchio, e a volte nemmeno quella nel caso in cui non ci si ritrovi in un labirinto pieno di specchi deformanti

i momenti di debolezza si trasformano in quelli di forza. E tu sei più forte delle cose che ti
succedono. Tu sei tanto forte, più del dolore che senti adesso.

Lei passa un momento difficile della sua vita e reagisce a suo modo, e sempre con la sua testa riesce a trovare il modo di uscirne dopo aver capito che stava commettendo degli errori.

Lui invece si butta nella droga, e questa è una dipendenza difficile da allontanare. Lui è il personaggio forse più complesso, esser una persona dipendente dalle droghe con l’intento di ripulirti fa di te una persona molto articolata e la situazione diventa davvero difficile da affrontare e soprattutto da vivere.

Tra Alissia e Diego si instaura da subito un certo tipo di rapporto che piano piano che passa il tempo va a mutarsi. Ognuno ha i suoi lati neri, rossi, versi, bianchi.

Quando ti sporchi con il fango l’odore ti resta addosso a lungo, anche se provi a lavarlo.

Ci saranno momenti in cui la forza d’animo per entrambi sarà la chiave principale, con l’aiuto degli amici quelli veri, potranno venire fuori da quelle situazioni troppo profonde.
Ci saranno delle incomprensioni che dovranno esser risolte e tutti dovranno saper fare un passo indietro e lasciar l’orgoglio da parte.

perdonare faccia vivere meglio sia chi perdona che chi viene perdonato. Un mondo fatto soltanto di rancore e diffidenza, privo di fiducia e clemenza, sarebbe un mondo ancor più duro e ti ci avveleneresti il fegato vivendoci. Dare e ricevere una seconda possibilità può essere una grande scoperta per entrambe le parti. Chi perdona non è stupido, anzi, è coraggioso

Il libro è ben scritto anche se in alcuni punti a mio parere si dilunga troppo nelle descrizioni e fai fatica ad andare avanti. Il tema scelto è stata una sorpresa per una scrittrice così giovane e anche coraggiosa. La pelle d’oca è venuta anche a me leggendolo.

 

Buona lettura,Chiara

Recensioni Young Adult.

Vivere a colori – Marina Sarracino

Ringraziamo di cuore tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!