NON VOLEVO FOSSE AMORE – Joanna Wylde

Marie non ha bisogno di altre complicazioni. Ha già abbastanza guai. Ma c’è un motociclista
super tatuato che non la pensa allo stesso modo. 

Horse la desidera e non sembra disposto ad accettare un rifiuto, ma Marie è appena uscita a fatica da una storia con un uomo violento e non
è pronta per una nuova relazione. 

Specialmente con uno come Horse. È quasi sicura, infatti,
che il motivo per cui si è presentato alla porta di casa di suo fratello non sia del tutto legale. 

Per questo Marie desidera che si levi di torno alla svelta. 

Se non fosse così maledettamente
affascinante… Horse fa parte del Reapers Motorcycle Club e si comporta come se il mondo gli appartenesse. 

Vive senza regole e quando vuole qualcosa, sa come ottenerla. Adesso che il fratello di Marie è nei guai potrebbe sfruttare la situazione per conquistarla.

Recensione

NON VOLEVO FOSSE AMORE – Joanna Wylde

Non volevo fosse amore è uno di quei libri che leggi sotto un albero in completo relax, e che
potresti finirlo se avessi tutto il giorno a disposizione.

Una storia drammatica ma leggere al tempo stesso. Racconta tutte le cose fondamentali della
storia e non si sofferma su cose futili. Il quadro generale viene mostrato.

Marie è una ragazza semplice che ha passato le sue brutte avventure e vorrebbe trovare solo la pace. Ma di certo quanto va a stare da suo fratello non la trova, e tanto meno dopo aver incontrato Horse. 

Viene scambiata per una facile ma è l’esatto opposto e sta a lei dimostrarlo con tutta se stessa. Per amore dei suoi cari è disposta a tutto.

Marie Caroline Jensen, mi faresti l’onore di essere la mia puttana permanente?

Horse invece è impavido e sicuro di se, forse anche troppo. Sa quello che vuole e non si fa problemi a prenderlo quando e come vuole. 

Marie capita sotto i suoi occhi e per lei non c’è più scampo, lei diventa il suo obiettivo e farà di tutto per averla.

Marie: Allora perché ti chiamano “Horse” ?
Horse: Perché ce l’ho grande come quello di un cavallo

La storia si sviluppa molto bene, descrizioni essenziali a volte ma rendono l’idea. Lettura piacevole , poco impegnativa, in questo periodo adatta per rilassarsi.


Ci sono alcuni compi di scena e verso la fine non ti aspetti alcune cose e questo fa prendere punti al libro, perché nel leggerlo c’erano alcune cose avevo dato per scontato ma facendo un errore.

Marie e Horse per varie circostanze si ritrovano a star vicini e da lì inizia davvero la loro avventura, piano di alti e bassi. Lei all’inizio sembra succube di lui ma non abbiate timore non è proprio così innocente e ingenua.


Lui fa il bello e il cattivo tempo in base alle situazioni per tirare acqua al suo mulino. Ma nel suo cuore l’anima gentile e quasi pura di Marie si farà strada.

Voglio che tu sia la mia vecchia signora, piccola. Questo è tutto quello che ho da offrire.
Sono un mietitore, e questo è il mio mondo. Tu indossi il mio cerotto, tu sei la mia donna
e io sarò il tuo uomo.

Prendiamo i momenti belli insieme e combattiamo attraverso i momenti cattivi. Niente giochi. Questo è tutto quello che ho ed è tutto tuo se lo prenderai”

Questa è la mia realtà, che a volte è brutta

Questo libro mi ha fatto passare un paio di sere con la mente libera e ho apprezzato molto.
Alcune pagine si leggeranno da sole, ma sappiate che alcune storie non verranno raccontata fino alle fine perché ci sarà un seguito, quindi sarete prese da uno stato di curiosità cronica 

 

NON VOLEVO FOSSE AMORE – Joanna Wylde

Buona lettura,Chiara

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon in maniera facile e sicura cliccando qui

Ringraziamo di cuore tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!