Titolo: IL TRIBUNALE DELLE ANIME
 
Autore: Donato Carrisi
 
Casa Editrice: TED
IL TRIBUNALE DELLE ANIME – Donato Carrisi

Buongiorno care amiche readers! Oggi cambiamo rotta dai classici romance e ci rinfreschiamo un po’ con un bel thriller. Donato Carrisi è un re indiscusso del genere. 

Il Tribunale della Anime è il primo volume di una trilogia, ma già da questo primo romanzo non possiamo che appassionarci e correre a leggere il secondo e il terzo.

Ovviamente essendo la trama tutta da scoprire, non posso dire molto su essa, ma posso dire che è un libro che tiene incollato alle pagine.

Inizialmente ammetto che, per me, è stato un pochino lento, ma si è ripreso alla grande. 

Abbiamo due protagonisti, Marcus e Sandra, che si trovano entrambi ad indagare sulla scomparsa di una ragazza, Lara. 

Le due indagini sono però separate, in quanto Marcus è un investigatore “particolare”, non un semplice poliziotto, con delle doti insolite ma molto utili nel suo lavoro

Marcus iniziava ad immedesimarsi. Era questo il suo talento. Vedere ciò che vedeva l’intruso.

Sandra invece è una fotorilevatrice della Scientifica. Arriva sulle scene dei crimini e, tramite il suo obbiettivo, deve scovare indizi che aiutino a risolvere i casi. 

Sta attraversando un periodo buio della sua vita, quando del si imbatte nel caso di Lara. La sua scomparsa sembra intrecciarsi alla morte del marito, avvenuta pochi mesi prima. 

E’ un caso o qualcuno sta tramando anche alle spalle di Sandra? La morte del marito è stato veramente un incidente?

La seconda lezione che aveva imparato Sandra Vega è che anche le case muoiono, come le persone. Da quando David era morto non aveva mai avvertito la sua presenza negli oggetti.

Abbiamo quindi una lotta contro il tempo, alla ricerca di Lara che sembra essere stata rapita da un serial killer.

Donato Carrisi è abilissimo nell’intrecciare trame, situazioni, personaggi, senza far intuire nulla al lettore ma tenendo altissima l’attenzione. 

Tutta l’azione si svolge a Roma in un arco temporale abbastanza ridotto (pochi giorni), ma abbiamo anche dei flashback temporali che risalgono a circa un anno prima, con protagonista un misterioso investigatore che segue le tracce di un serial killer trasformista.

La natura spinge gli uomini a essere ottimisti, si disse. E’ fondamentale per la sopravvivenza della specie trascurare i pericoli potenziali, concentrandosi solo sui più probabili.

Non si può vivere nella paura.

Abbiamo quindi diversi punti di vista che raccontano questa storia: Marcus, Sandra e un misterioso investigatore.

Ognuno di loro ha i suoi obiettivi e i suoi motivi per scoprire la verità.

 Marcus spera di scoprire qualcosa di sè recuperando i ricordi persi in un incidente in cui è, sì, sopravvissuto, ma senza memoria.

Quando la giustizia non è possibile, rimane solo una scelta: perdono o vendetta

Sandra spera che scoprendo la verità possa ottenere giustizia o quantomeno pace mentale. Ma niente sembra andare per il verso giusto, non capisce più chi sia amico e chi nemico, chi mente e chi inganna. Dove si trova la verità?

Sandra sapeva che non esistevano certezze, ma solo dubbi che si aggiungevano ad altri interrogativi. 

Capì che si trovava di fronte a un bivio. Poteva prendere il primo treno e tornare a casa cercando un modo per dimenticare questa storia. Oppure poteva scegliere di proseguire, e di farlo a qualunque costo.

Grande maestria di Carrisi nel creare personaggi molto ben caratterizzati e, pur avendo inserito nella storia tantissimi personaggi secondari, sono tutti ben inseriti nella trama. 

Si fatica un pochino all’inizio con i molti personaggi, ma con il passare delle pagine tutto si chiarisce e trova una sua spiegazione, non mostra incongruenze e non ci sono cose rimaste in sospeso (almeno in questo primo capitolo).

La canzone era per lei. Un messaggio chiaro. Lascia perdere. Non indagare. E’ meglio per te. Oppure l’esatto opposto. Vieni a cercarmi.

Grande ansia e adrenalina per gran parte del libro. 

Molti misteri, misteriosi ordini segreti che investigano e portano giustizia nel mondo, e forse il più grande colpo di scena che abbia mai letto in un libro del genere. 

Sono rimasta letteralmente basita dalle ultime pagine, tanto che ho timore di iniziare il secondo libro della serie ma non posso proprio permettermi di non sapere cosa Donato Carrisi abbia in serbo per Marcus e Sandra.

<<Lei conosce il male?>>

<<Io conosco gli uomini. E vedo i segni.>>

Buona lettura, Simona.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

IL TRIBUNALE DELLE ANIME – Donato Carrisi

Questa è la storia di un male antico ed eterno e di chi lotta per contrastarlo. Questa è una storia basata su fatti veri, ispirata a eventi reali: la sfida non è crederci, ma accettarlo.

Roma è battuta da una pioggia incessante. In un antico caffè, vicino a piazza Navona, due uomini esaminano lo stesso dossier. 

Una ragazza è scomparsa. Forse è stata rapita, ma se è ancora viva non le resta molto tempo. Uno dei due uomini, Clemente, è la guida. 

L’altro, Marcus, è un cacciatore del buio, addestrato a riconoscere le anomalie, a scovare il male e a svelarne il volto nascosto. 

Perché c’è un particolare che rende il caso della ragazza scomparsa diverso da ogni altro. Per questo solo lui può salvarla. 

Ma, sfiorandosi la cicatrice sulla tempia, Marcus è tormentato dai dubbi. 

Come può riuscire nell’impresa a pochi mesi dall’incidente che gli ha fatto perdere la memoria? Anomalie. Dettagli.

Sandra è addestrata a riconoscere i dettagli fuori posto, perché sa che è in essi che si annida la morte. 

Sandra è una fotorilevatrice della Scientifica e il suo lavoro è fotografare i luoghi in cui è avvenuto un fatto di sangue. Il suo sguardo, filtrato dall’obiettivo, è quello di chi è a caccia di indizi. 

E di un colpevole. Ma c’è un dettaglio fuori posto anche nella sua vita personale. E la ossessiona.

 Quando le strade di Marcus e di Sandra si incrociano, portano allo scoperto un mondo segreto e terribile, nascosto nelle pieghe oscure di Roma. 

Un mondo che risponde a un disegno superiore, tanto perfetto quanto malvagio. Un disegno di morte. 

Perché quando la giustizia non è più possibile, resta soltanto il perdono. Oppure la vendetta. Questa è la storia di un segreto invisibile eppure sotto gli occhi di tutti.

IL TRIBUNALE DELLE ANIME – Donato Carrisi
Buona lettura, Simona.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?