Titolo: Anima Mia

Autore: Rachele Vestri

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Recensione

Anima Mia - Rachele Vestri

Salve readers, oggi vi parlerò del libro di un’altra autrice emergente, Rachele Vestri, che con il suo Anima Mia, cercherà di conquistare i vostri cuori.

La narrazione della Vestri è molto descrittiva, si ha quasi la sensazione di riuscire a sentire i profumi di cui parla o di poter sentire la morbidezza delle labbra di Abby da come vengono descritte. 

La storia viene narrata dalla singola voce del protagonista maschile, togliendoci, a parer mio, la possibilità di comprendere meglio la protagonista femminile.

Alla fine della lettura di Anima Mia però ero un po’confusa, ciò che ho letto, dal mio punto di vista non corrispondeva in toto ad un genere preciso, ma ne accarezzava vari, così alla fine l’ho messo sotto la voce Romantic Suspence, che secondo me, è il genere che lo inquadra meglio.

Anima Mia ci racconta come il piccolo Raphael terrorizzato dalla crudeltà del padre, rimane nascosto mentre quel mostro in un eccesso d’ira uccide sua madre. 

In quel momento Raphael ha solo nove anni, ma mentre stringe al petto il corpo senza vita dell’unica persona che lo abbia mai amato, prende la decisione che cambierà per sempre la sua vita. 

Da quel momento in poi nulla sarà più come prima, lui non sarà mai più come quel bambino che non è stato capace di difendere sua madre. 

Col tempo quel bambino lascia il posto al più composto ed elegante Logan Dalton che con gli anni diventa un imprenditore di successo e un temuto e rispettato re nel campo delle armi di contrabbando. 

Non esiste arma che lui non possa ottenere. Nella sua vita tutto è una finzione, una facciata, si sente sé stesso solo quando veste i panni del crudele Don Raphael Armando Diaz. 

Per lui solo la soddisfazione momentanea dei bisogni del corpo, un boss non può avere debolezze e “un amore” sarebbe un’enorme debolezza. 

Nella sua vita solo escort, lavoro e il suo fidato Ramon a fargli da bodyguard. Poi Abby entra nella sua visuale: impacciata, nervosa, bellissima e tutte le sue certezze iniziano a vacillare.

Mentre sto per spegnere l’audio, vedo entrare l’ennesima candidata. Ne resto colpito. Zoomo sul suo viso. È incantevole. Rubiconda, con le gote naturalmente rosee. 

Non è truccata, eppure è un’esplosione di colori. Occhi di un blu pieno. Capelli lisci e lunghi, dalle sfumature mai viste prima. 

È bionda ma di un biondo che, sulle radici, oscilla tra il rosa e l’arancio tenue, per essere poi estremamente più chiaro e luminoso sulle punte. 

Anche le lunghe ciglia e le sopracciglia tendono a un biondo roseo aranciato, il che mi fa ritenere che quel colore unico sia completamente naturale. 

Le labbra hanno la stessa nuance degli zigomi e si schiudono carnose su una dentatura perfetta, di un bianco pulito. Indossa un jeans molto ampio e una camicia bianca ma, nonostante appaia semplice, il suo corpo urla sensualità. 

Alzo il volume e mi avvicino al monitor. Ha una voce dolce e incerta. Dalla postura comprendo che non si sente a suo agio. Continua a raccogliere delle immaginarie ciocche. Ha una coda di cavallo perfettamente impomatata. 

Quindi questa gestualità, di sistemarsi nervosamente i capelli dietro le orecchie, è del tutto superflua. Trovo affascinante il suo imbarazzo.

Dal canto suo nemmeno Abby ha una vita facile, non l’ha mia avuta. Non ha mai conosciuto suo padre, e sua madre è sempre vissuta d’espedienti usando sua figlia come merce di scambio, o sfruttando il suo lavoro. 

Quando inizia a lavorare per Logan come barista non ha idea di chi lui sia, né di cosa rappresenti, sa solo di sentirsi attratta dal suo capo e questo la imbarazza e la fa sentire a disagio. 

Lei si divide tra il lavoro di commessa, il college e il lavoro al Red. Fa due lavori per soddisfare le richieste di denaro di sua madre, e studia per sé stessa, per potersi affrancare dal tipo di vita in cui è cresciuta…

«Non può essere».

Riguardo il filmato. È lui. Il suo patrigno si è rifatto vivo e ha estorto ancora del denaro al locale. La scena si è ripetuta. Lui si siede al bancone mentre lei è voltata di spalle. La coglie di sorpresa e le mette paura. 

Chiede un drink, che beve tutto d’un fiato. La imbarazza con le sue facce da porco. Lei gli dice di andare via ma lui pretende dei soldi. 

Abby si rivolge ad Albert che, malvolentieri, le porge una banconota. L’uomo afferra i soldi dalla mano della ragazza e cerca di trascinarla verso di sé per baciarla sulla bocca.

Tra alti e bassi ai due protagonisti ne succedono di tutti i colori, ma non vi rovinerò la lettura con altri particolari, per sapere dovrete leggere il libro.

In generale la storia mi è piaciuta, in alcuni punti ho trovato la narrazione un po’lenta, in alcune occasioni la caratterizzazione di Raphael/Logan non l’ho trovata perfettamente coerente col personaggio, e alcuni termini con cui si riferiscono l’uno all’altra un po’ stucchevoli, ma, nonostante ciò, è una storia che ha saputo conquistarmi.

Sento Abby urlare.

«Tutto… tutto bene», dico a fatica rivolgendomi a lei mentre cerco di tirarmi su.

I due gorilla, che non devono mai essersi allontanati da qui, mi prendono per le braccia, mi guidano per qualche passo e poi mi affondano con prepotenza le spalle, facendomi sedere in malo modo su una sedia. 

Un attimo dopo mi bloccano con forza e, nuovamente, mi posizionano una pistola sulla tempia. Il pianto di Abby non si placa. 

Li implora di lasciarmi andare e di non farmi del male. Sono completamente spaesato. È la prima volta che mi ritrovo in una situazione in cui sembra che non ci sia nulla che io possa fare.

 Correte a leggerla e fatemi sapere cosa ne pensate, buona lettura, Jenny.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

Anima Mia - Rachele Vestri

Logan Dalton ha trentotto anni, è un geniale uomo d’affari, ricco, astuto e molto affascinante. Quando varca la soglia della sua sontuosa villa, però, smette i panni del brillante imprenditore e si riappropria della sua vera identità. 

Per Logan i sentimenti sono off limits, ha imparato a essere freddo e ad evitare l’amore, ma l’incontro con la giovane Abby scatenerà in lui emozioni forti e contrastanti, al punto che il suo mondo potrebbe ripiegare su se stesso. 

Possono due scintillanti occhi blu far capitolare il più arido dei cuori? 

Abby ha ventitré anni, frequenta l’università ma si mantiene grazie alle borse di studio e ad alcuni lavoretti saltuari. Vive con la madre, una donna lasciva che da sempre usa la figlia, cui ha negato rispetto e amore. 

Quando finalmente le si offre la possibilità di allontanarsi dalla sua condizione e Logan Dalton posa gli occhi su di lei, Abby non sa a quali rischi stia andando incontro. Attorno a quell’uomo gravitano forze oscure, minacce che rischiano di travolgerla. 

Lei, giovane, bellissima, turbata da un passato torbido ma ancora piena di speranza e sete di rivalsa. 

Lui, contaminato dall’illegalità, dalla violenza, dagli orrori dell’infanzia, ma improvvisamente spinto dall’ardore di liberarsi dal male. 

Riusciranno a sconfiggere i propri demoni e ad opporsi alla realtà che sembrerebbe costringerli a rinunciare l’uno all’altra? 

Una passione travolgente, due cuori sotto assedio e una misteriosa vendetta che rimescolerà le carte in gioco.

Anima Mia - Rachele Vestri
Buona lettura, Jenny.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!