Questo è il Terzo romanzo della serie "703" di L.F. Koraline“

Trama 703 di L.F. Koraline

Eden è disposta a dimenticare tutto e a seguire il suo Damon in Mississippi ma, davanti alle porte della Blake Finance Corporation, riceve una sconcertante notizia.
Il suo mondo si ferma.


Un brutto incidente, ancora una volta, potrebbe distruggere tutta la sua vita.
L’abbraccio di Sean è il suo unico conforto, l’unico riparo.


Lui le chiede di dimenticare, di ricominciare, ma lei non è pronta ad arrendersi, perché qualcosa la spinge a credere che nulla è come sembra…
Tra rivelazioni inaspettate e scoperte sconcertanti, Eden dovrà scegliere: arrendersi al destino o lottare per
la verità?

Recensione 703 di L.F. Koraline

703 volte tua –

Nulla descriverà meglio l’amore degli occhi sognanti di chi lo ha vissuto e poi… perduto…
Un altro tragico incidente lascia l’ultima pagina dell’ultimo capitolo del secondo romanzo della serie 703. Il cuore di Eden si spezza per l’ennesima volta, è un cumulo di cocci che a fatica riesce a mettere insieme, e
quando sta per farlo puntualmente viene di nuovo devastato.
Come può Eden ritornare ad amare? Come può vivere senza l’amore della sua vita? Come può vivere in un mondo senza di lui?
Tutte domande alla quale c’è un’unica risposta. La morte. Solo la morte può ricongiungerla al suo grande ed eterno amore Damon.
“Quella di stanotte potrebbe essere l’ultima grande beffa del mio assurdo destino. Potrebbe essere il folle salto che mi riporterà da lui…
Un balzo… e lo riavrò.
«Damon, eccomi… sto arrivando». Vuoto, vuoto, vuoto…”
Ma la morte non è la soluzione che il destino ha in serbo per lei. Damon consapevole dei numerosi nemici
ha lasciato disposizioni ben precise in caso di morte. Eden prende in mano la Blake Finance Corporation, e
con l’aiuto di Sean deve riprendere in mano la sua vita ed andare avanti, ma Damon non lascia nulla a caso e nel suo testamento inserisce parole ed istruzioni ben precise per la sua amata Eden.
“Ti chiedo 703 giorni di silenzio e ti regalo 703 possibilità, una per ogni giorno che resterai. 703 giorni a partire da ora. 703 giorni a te, per scegliere di restare e di vivere la tua vita come io avrei voluto, e 703
giorni a me, per essere assolutamente certo che dall’inferno non si torna indietro.
La vita è fatta di
possibilità, piccola. Tanti anni fa qualcuno ne ha data una a me e, nel bene e nel male, io ho scelto come utilizzarla. Oggi, io sto dando quella stessa possibilità a te. Decidi tu cosa farne. Ti amo, piccola strega.
Ti amerò per sempre… Ti amerò anche dopo la morte e… che il gioco abbia inizio.”
Consolata dalle braccia e l’attenzione di Sean, Eden non si dà per vinta, perché qualcosa dentro di lei le dice che il suo amato Damon è ancora vivo. Piccoli dettagli la portano ad investigare ed ad assumere un
investigatore privato. Perché della polizia non ci si può fidare.
L’ultimo romanzo di questa fantastica serie è un mix di mistero, morte, speranza, voglia di ricominciare tutti
sentimenti contrastanti che fanno parte della stessa medaglia.
Ma la parte che predomina è la voglia di scoprire la verità e il desiderio di soccombere nel dolore.
Ad alleviare il dolore di Eden c’è Sean, un altro pezzo di manzo che avrete avuto il piacere di conoscere negli
altri due romanzi e che conoscerete meglio prossimamente, che la porta ad oltrepassare le mura dell’inferno, alleviandole il dolore, facendole provare il piacere con la tecnica giapponese dello Shibari.
Ebbene sì donzelle, vi farete una cultura anche di Shibari giapponese, perché anche Sean non è un uomo qualunque dal comune denominatore.
Ma in tutto questo Eden riuscirà finalmente ad avere il suo lieto fine?
Riuscirà a capire cosa è stato nascosto per tutto questo tempo sotto i suoi occhi?
Scoprirà chi è l’uomo delle rose?
Ma soprattutto Eden ritroverà ed abbraccerà di nuovo il suo Demon?

Buona lettura,
Recensioni Young Adult.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon in maniera facile e sicura cliccando qui

Iscriviti alla Newsletter GRATIS