Titolo: Ho un regalo per te

Autore: Whitney G.

Editore: Newton Compton Editori

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Recensione

Ho un regalo per te - Whitney G.

Salve readers, oggi parleremo di un racconto breve, poco più di cento pagine, ma davvero ben scritto e completo in ogni sua parte. Sto parlando di Ho un regalo per te di Whitney G. edito per noi dalla Newton Compton Editori, in uscita il 12 luglio.

Ho un regalo per te è il secondo libro che leggo di Whitney G., e anche in questo caso la scrittura scorrevole, ironica e accattivante dell’autrice mi ha conquistato fin dalle prime righe, Savannah e Garrett sono due protagonisti stupendi.

Savannah è una giovane donna che lavora per la West Media International e più nello specifico, lavora per Satana in persona: Garrett West. 

Savannah si sente attratta dal suo capo da sempre, ma in primis alla West sono vietate le relazioni tra colleghi e poi lui è davvero odioso, appunto, Satana in persona. 

Lei è una bellissima donna e una collaboratrice preziosa, solo una piccola ombra oscura la sua aura, il suo rapporto con Taryn che è il motivo per cui da otto anni non torna a casa in Colorado.

«E come l’ha descritta?», domanda Georgia, avvicinandosi a me. «Voglio dire, anche io non conosco nessun un signor West, quindi quest’uomo potrebbe essere uno stalker». L’uomo ci fissa.

Sono tentata di lasciarmi cadere sulla sdraio e godermi il resto della giornata, ma il concierge tira fuori dalla tasca un post-it spiegazzato.

Si schiarisce la gola e inizia a leggere. «Allora, cito… è una maledetta visione, ma poiché devo essere specifico, ha occhi color mandorla e scuri riccioli castani che le incorniciano il viso, perfetti con la sua carnagione. 

Se quando le consegnerà il mio messaggio, sarà vicino all’acqua, probabilmente avrà raccolto i capelli in un foulard rosso e nero a pois, dato che compra sempre e solo quei colori, chissà perché».

Mi tolgo il foulard dalla testa e lo nascondo dietro la schiena. «Oggi non indosso foulard».

Garrett West, non è il despota che lo dipingono i suoi dipendenti, certo come capo pretende l’eccellenza, ma loro lo odiano perché li obbliga ogni anno a trascorrere, a Natale, due settimane di vacanze a spese dell’azienda in luoghi magnifici, dove lui mantiene una tradizione legata ad un suo caro ricordo, ma che i suoi dipendenti non capiscono. 

Garrett è un gran bell’uomo e potrebbe avere chi vuole, ma da oltre un anno si è reso conto di non volere nessun’altra, solo lei.

E la festa aziendale è un evento obbligatorio.

Sono regole che valgono per tutti, anche per gli alti dirigenti e per me.

Non vedo l’ora di incontrarvi alla cerimonia di presentazione, durante la quale l’agenzia di viaggi nostra partner svelerà la destinazione del ritiro aziendale di due settimane, tutto spesato.

Assicuratevi di portare il regalo acquistato per il vostro collega per l’annuale rito del Babbo Natale segreto.

A meno che non vogliate rimanere disoccupati.

Cordiali saluti,

Garrett West

AD, West Media International

P.S.: Non occorre ringraziarmi per la generosa opportunità che vi offro.

L’industria del divertimento non dorme mai, e neanche noi.

Ovviamente nessuno dei due vuole cedere all’attrazione, ma per loro fortuna il destino ci metterà lo zampino e tra rabbia e imbarazzo, tra loro succederà di tutto.

Ho un regalo per te, naturalmente la storia tra Savannah e Garrett non è l’unica parte degna di nota di questa breve storia, anzi credo che quella in apparenza meno evidente sia la parte più importante.

“Terzo strike, cazzo”.

«Vuoi sapere perché ho smesso di tornare a casa, Taryn?». Sbatto la forchetta nel piatto. «Cazzo, vuoi davvero saperlo?»

«Savannah Marie Grey», rimprovera mia nonna. «Che linguaggio».

«Ho smesso di tornare a causa tua». Sono stufa delle cazzate di Taryn. «Non per il dolore di aver perso i miei genitori in un incidente. Per colpa tua».

«Perché è impossibile godermi una vacanza senza che tu mi faccia sentire una nullità. Anche così, mi invii lo stesso regali che costano metà del mio stipendio, solo per dimostrare che sei una stronza vanitosa».

La stanza tace, sento le lacrime agli occhi. Non oso lasciarle scendere, però.

«Era perfettamente consapevole di quel che facevi, ogni volta», continuo. «Le frecciate che cercavi di camuffare da battute, gli infiniti confronti, lo sminuire la mia vita, tanto inferiore alla tua perché ho scelto di lavorare in azienda invece che in proprio».

Savannah è all’apparenza una donna forte e realizzata, in realtà subisce le angherie di Taryn da tutta la vita, e pur di non trovarsi davanti al problema, ha rinunciato a tornare a casa in Colorado. 

Dal canto suo anche Garrett nasconde un problema, da quando sua madre è morta suo padre è cambiato e i loro rapporti sono diventati difficili fino a non averne più. 

Garrett porta il dolore per la sua perdita da solo stabilendo regole ferree che a volte rispettare fa male a lui per primo. Whitney G. è stata capace in poche pagine, di concentrare sentimenti ed eventi che spesso è difficile trovare così ben delineati anche in libri con molte più pagine.

Ho un regalo per te è un libro da portare sotto l’ombrellone per allietare i vostri pomeriggi in riva al mare, o da leggere sul divano di casa col condizionatore a palla e un tè ghiacciato vicino, di certo è una novella che vi consiglio di cuore. 

Buona lettura, Jenny.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

Ho un regalo per te - Whitney G.

Non posso credere di aver estratto il nome del mio capo per il tradizionale scambio di regali dell’azienda… Quell’uomo diabolico, quel bastardo esasperante e arrogante non ci concede mai ferie e si aspetta la nostra gratitudine per la festa di Natale. 

Sì, è un viaggio di due settimane e tutto spesato in un resort di lusso, ma ci tocca continuare a lavorare dalle dodici alle quindici ore al giorno… Così per il suo regalo non intendevo fare alcuno sforzo. 

Ho preso il pacchetto ricevuto da mia sorella, senza neanche scartarlo, e gliel’ho consegnato. Ma quando Georgia mi ha scritto mi sono resa conto di aver fatto un terribile errore. 

“Come mai non mi hai mandato neanche uno smile per il vibratore che ti ho preso?”. 

Come se non bastasse, il viaggio di Natale di quest’anno sarà nella mia città, il posto che ho evitato per anni. Se l’universo mi tirerà fuori da tutto questo, prometto che non riciclerò mai più un regalo…

Ho un regalo per te - Whitney G.
Buona lettura, Jenny.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!