Catturami – Anna Zaires

Yulia Tzakova è una spia ucraina che vive a Mosca ed è abituata ad avere a che fare con uomini pericolosi e a usare il suo corpo per riuscire a carpire da loro le giuste informazioni per portare a termine le sue missioni.

Crede di essere stata addestrata a tutto, ma si rende conto che non ha abbastanza armi contro Lucas Kent, affascinante braccio destro del suo obiettivo Julian Esguerra.

Yulia si concede una notte di passione con il bel Lucas e usa questa vicinanza per raccogliere più informazioni possibili per portare a termine la sua missione, ma quando si rende conto, di aver messo in pericolo lo stesso Lucas, la fredda Yulia è sorpresa da mille emozioni diverse.  Per la prima volta un senso di colpa squarcia la sua corazza, indurita da anni di addestramento e il ricordo di quella notte proibita non le da pace.

Occhi azzurro-chiari, bianchi e spenti. Sangue che scorre lungo una dura mascella quadrata… Smettila. Mi sforzo di staccarmi dal muro. Non posso permettermi di pensare a questo. Ho solo fame, sete e sono esausta. Una volta risolti questi problemi, andrà tutto bene. Dev’essere così”.

Lucas, però, riesce a salvarsi dall’attentato, ordito dai complici di Yulia e, dopo aver saputo che lei è l’artefice di ciò che gli è successo, fa di tutto per trovarla e per averla sotto il suo potere. Sarà solo per vendetta?

Recensione

Catturami – Anna Zaires

La scrittrice Anna Zaires è una maestra nel saper mescolare le giuste dosi di passione, amore e forza nei suoi romanzi. Anche in “Catturami”, la sua bravura è indubbia e il romanzo è un continuo balzo tra sentimenti opposti, che governano i protagonisti.

Sia Yulia che Lucas subiscono delle continue trasformazioni: apparentemente sono entrambi freddi e pericolosi: Lucas per la sua prestanza fisica, il suo atteggiamento e il suo passato, Yulia perché nasconde un severo addestramento e un sangue freddo da spia, dietro un’apparente atteggiamento innocente.

Durante lo svolgersi del romanzo però, vediamo entrambi a confronto con dei sentimenti nuovi: la preoccupazione per l’altro, il senso di colpa e poi, forse, persino qualcosa di più.

Leggere “Catturami” è un viaggio su una giostra, in cui il lettore non sa mai quale è il sentimento che sarà predominante nei protagonisti.

Il romanzo è anche molto passionale, viene descritto un legame che diventa una vera e propria ossessione e che va oltre la stessa razionalità dei protagonisti:

“In un modo o nell’altro, accetteranno la richiesta di Esguerra – che in realtà è mia. Questo significa che dopo due mesi di ossessione per lei, metterà le mani su Yulia Tzakova. Non ce la faccio più ad aspettare”.

Se Yulia è inizialmente il personaggio che guida la storia con le sue scelte, come il tradimento verso Lucas; poi è lui a condurre il racconto in prima linea con le sue emozioni conflittuali e l’autrice è molto brava a riuscire a far amare comunque al lettore un uomo così spietato e vendicativo come Lucas.

Il finale resta del tutto aperto e costringe, di fatto, il lettore ad andare avanti con il secondo romanzo della saga.

 

Catturami – Anna Zaires
Buona lettura, Giusy.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!