Titolo: Vieni più vicino

Autore: Kylie Scott

Editore: Newton Compton Editori

Genere: Contemporary omance

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Recensione

Vieni più vicino – Kylie Scott

Salve readers, oggi torno a parlarvi della The Lick Series di Kylie Scott e vi racconterò: Vieni più vicino, il sesto volume, edito per l’Italia da Newton Compton Editori.

Ormai sapete bene che adoro questa autrice e questa serie in particolare, Vieni più vicino, è una novella, una storia breve per raccontarci le vicende di Mae e Ziggy.

La The Lick Series ci ha abituati ai racconti sulla vita degli Stage Dive, ma Vieni più vicino, così come anche la storia precedente, narra invece la storia di un membro dell’agenzia di sicurezza che si occupa dei ragazzi del gruppo e delle loro famiglie. 

E grazie a Lena in effetti, che Mae viene affidata a Ziggy, dopo aver ricevuto un pacco dal contenuto raccapricciante.

Se vivi accanto a qualcuno più famoso di te, di sicuro sarai lasciata in pace – il più delle volte.

Leonard uscì dallo stanzino sul retro con una scatola in mano e un’espressione accigliata in volto.

 «Dentro c’è qualcosa che perde».

«Oh, no». Un liquido rosso gocciolò sul pavimento in marmo bianco. La scatola non aveva le dimensioni giuste per contenere una bottiglia di vino e nutrivo seri dubbi che qualcuno mi avesse spedito dei pomodori.

 «Ma che cos’è?». Posò l’oggetto sul bancone. Le sue dita erano imbrattate di quella strana sostanza. Fissammo entrambi, con sguardo sempre più terrorizzato, la scatola chiusa: da un angolo colava altro liquido rosso e nell’aria cominciava a sentirsi odore di ferro.

«P-penso che si tratti di sangue». Deglutii a fatica.

«Leonard, per favore, può chiamare la polizia?».

Mae, è una modella abbastanza affermata, si è appena trasferita nel suo appartamento nuovo, che si trova nello stesso palazzo dove anche Lena e suo marito Jimmy abitano. 

Lena e Mae lavorano speso insieme e sono diventate amiche, perciò quando la informa dell’accaduto, chiede a Sam, il loro capo sicurezza, di assegnare a Mae un bodyguard che vigili sulla sicurezza della sua amica.

Aprii la porta e… rimasi di sasso.

«La signorina Cooper?», mi chiese una voce profonda. Sbattei le palpebre, imbambolata. Il tipo rimase in attesa. “Di’ qualcosa”.

 «Ah, sì. Salve. Sono io». Di fronte a me stava un uomo incredibilmente bello, alto più di un metro e ottanta, scuro di capelli. Io sembravo un relitto, mentre lui appariva così solido e sicuro di sé da far quasi male. 

Non potevo farmi vedere coi capelli spettinati e i leggings di lycra. 

Chiunque fosse quell’uomo, doveva andarsene e tornare in un altro momento. Preferibilmente un giorno in cui avessi indossato uno dei miei abiti mozzafiato e ci fossi stata un po’ di più con la testa. 

O almeno in cui mi fossi fatta la doccia. Il deodorante arriva solo fino a un certo punto, non può fare miracoli.

 «Sono Ziggy Thayer», disse. «Mi manda Samuel Rhodes».

Ziggy, è un ex marines, un uomo tutto d’un pezzo, serio e integerrimo, di una bellezza rude, particolare, e molto affascinante, per lui la sicurezza di Mae viene prima di tutto, anche di quello che sente per lei.

Passò al tu.

«Ecco qual è il problema: ogni volta che ti sono vicino, qualunque pensiero razionale va a farsi benedire. Non capisco più niente». Restai senza fiato dall’indignazione.

«E io? Cosa c’entro? Cosa avrei fatto?»

«Niente: basta che ti muovi, che respiri… che sia te stessa, insomma».

 «Quello che dici non ha alcun senso».

«Lo so», fece con voce rassegnata. «È buffo. Mi hai detto che per colpa mia sei frustrata, irritata e confusa, ed è esattamente come mi fai sentire tu».

«Ma io per te sono solo una cliente. Non dovresti provare sentimenti del genere».

«Quanto vorrei fosse così. Renderebbe le cose dannatamente più semplici». Lo fissai. «Amo la mia vita», proseguì. «Ho il mio lavoro, la mia famiglia, i miei amici. Tutto perfetto. Forse tra cinque o dieci anni mi piacerebbe sposarmi e avere dei figli, ma non adesso. E di sicuro non con una come te».

Mae si sente attratta dalla sua guardia del corpo, sa di non dover fantasticare su di lui, ma ogni volta che lo guarda si ritrova senza parole, come una ragazzina alla prima cotta; inoltre, dopo il modo in cui ha chiuso col suo ex, sente il bisogno di un uomo che la ami per quella che è, e non di uno che voglia solo la modella glamour delle riviste. 

La storia è ben scritta, i personaggi ben delineati, la narrazione avviene da un unico pov, quello di Mae, lo stile della Scott è perfettamente riconoscibile, ma mi è mancato qualcosa. 

Avrei gradito, una spiegazione esplicita, del perché quella persona ha agito in quel modo, invece sono state fatte supposizioni dalle quali ho potuto trarre le mie conclusioni, ma che non mi soddisfano.

L’attrazione che Mae sente verso la sua guardia del corpo è evidente fin dalle prime righe, mentre l’interesse di Ziggy per lei viene mascherato dall’efficienza che lui dimostra davanti a tutti, ma anche se deve tenerla sempre d’occhio, il suo modo di guardarla e di non perderla mai di vista, racconta una storia diversa da quella che lui vuole mostrare.

Insomma, se volete leggere una storia, bella e breve, Vieni più vicino è il libro giusto per voi. Buona lettura, Jenny.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

Vieni più vicino – Kylie Scott

Quando uno stalker si avvicina troppo alla modella plus-size Mae Cooper, le viene assegnata una guardia del corpo. È qui che entra in scena Ziggy Thayer, ex militare, ora bodyguard delle celebrità. 

Dopo diversi anni a proteggere miliardari, nobili e star del rock, ne ha viste di tutti i colori. Dai festini lussuosi a ogni genere di eccessi. 

Non c’è motivo per cui una star di Instagram debba metterlo in difficoltà. Anche se ha le curve più pericolose che abbia mai visto…

Vieni più vicino – Kylie Scott
Buona lettura, Jenny.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!