Titolo: Shattered 

Autore: Megan Hart

Editore: Vigibooks

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Recensione

Shattered - Megan Hart

Salve readers, oggi parliamo di un libro di una grande autrice, edito per noi dalla Virgibooks, sto parlando di Shattered di Megan Hart.

Shattered è un libro breve, ma racconta una storia estremamente completa e complessa, molto ben scritta e scorrevole, se devo trovare un difetto, direi che ho trovato il tono della narrazione un po’ cupo per il mio gusto.

Ovviamente ognuno di noi giudica ciò che legge in base al proprio gusto e a degli elementi oggettivi, e a livello oggettivo Shattered è davvero una bella storia.

Io non so, se l’intenzione dell’autrice fosse quella, ma io in questo romanzo ho trovato la parte introspettiva molto più importante e molto più evidente della parte romantica o della parte erotica. 

Joe racconta tante storie con dovizia di particolari, ma di quelle non saprei dirvi nulla, quelle che mi sono rimaste sono le emozioni che lui ha vissuto nel vivere alcune di quelle storie, e soprattutto quelle che ha provato nel raccontarle a Sadie.

“Tu come stai?” gli chiese, prima che Joe potesse aggiungere altro. La sua domanda era un modo evidente per sviare il discorso, spostandolo su di lui.

“Arrapato.” Le diede deliberatamente quella risposta, ponendo un forte accento su quella parola. Non sapeva con esattezza perché avesse usato proprio quel termine. 

Fino a quel momento, nessuna delle loro conversazioni aveva mai lambito quel limite. Che poi… non era nemmeno vero che fosse eccitato. Almeno non fino a quando aveva colto un lampo negli occhi di lei, quando glieli aveva puntati addosso.

Sadie è una psicologa, è sposata, e per Joe rappresenta un faro nella nebbia della sua vita, ma anche lui è importante per lei, lui e le sue storie le permettono, per un giorno al mese, per un’ora al mese, di non pensare ai problemi che l’attendono a casa.

Joe è obbiettivamente molto bello, è un avvocato ed è benestante, questo fa di lui un bocconcino molto ricercato e gli permette di avere tutte le donne che vuole, ma sempre e solo per una notte. 

Non è alla ricerca di una storia seria, non sente il bisogno di avere una compagna di vita, ma quando conosce Sadie, tutte le sue certezze barcollano. 

Lei non lo guarda con cupidigia come fanno le altre, le non lo invita a fare il primo passo, né lo fa lei, lo ascolta, lo stimola, gli fa desiderare di avere di più. 

I loro incontri non sono appuntamenti galanti, la prima volta si sono trovati per caso nello stesso spazio all’aperto, sulla stessa panchina in cui consumare il loro pranzo, da quel primo incontro Joe la aspetta lì tutti i giorni, ma lei mangia lì solo il primo venerdì di ogni mese.

Era iniziato qualcosa.

Ogni mese, Joe raccontava a Sadie una storia.

Ogni mese, Sadie restava ad ascoltarlo.

All’inizio, le storie erano state tutte vere, ed avevano richiesto pochissimo margine di esagerazione. Ma in quale momento si erano trasformate in storie tutte, completamente inventate? 

In quale preciso istante Sadie era diventata la protagonista di ogni sua storia – chiamata con un nome diverso, con un altro viso, ma sempre, sempre Sadie in cuor suo? Joe non riusciva davvero a risalire con precisione a quello spartiacque. 

Sapeva solo che in un punto indefinito di quel viaggio, malgrado tutti i suoi tentativi di prendere delle strade laterali o di compiere delle deviazioni, la destinazione era diventata ed era rimasta Sadie.

Un giorno al mese, niente più del tempo che serve per consumare un pasto, questo è tutto ciò che alimenta i sentimenti di Joe. 

Lui vorrebbe di più, lui la vorrebbe per sé, invece continua a raccontarle storie di sesso con altre donne, storie che hanno lo scopo di suscitare una reazione in lei, qualcosa che gli faccia capire di essere importante per quella donna che gli ha tolto il sonno.

Il rapporto con Sadie lo spinge ad analizzare un po’ tutta la sua vita, a prendere atto dei suoi errori e a perdonarsi per le cose che non sono dipese da lui, ma delle quali si sente responsabile. 

Joe Wilder è un personaggio complesso, la sua percezione di sé è da ricercare nel suo rapporto coi genitori, il suo modo di rapportarsi alle donne forse è da imputare alla donna che lo ha reso “uomo”.

Qualunque errore Joe avesse commesso avrebbe potuto essere sistemato.

Joe non aveva rovinato quello, né lei, né alcunché.

Sadie era l’ultima storia che Joe avrebbe mai dovuto raccontare.

È bello, ricco, è un avvocato e ha successo con le donne, ma non è soddisfatto della sua vita, e la conoscenza con Sadie sembra mettere in evidenza questo aspetto.

Non voglio dirvi troppe cose per non rovinarvi la lettura, aggiungerò solo un’altra cosa: il finale vi sorprenderà. 

Ora vi lascio alla vostra lettura di Shattered e aspetto le vostre impressioni, intanto vi auguro buona lettura, Jenny.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

Shattered - Megan Hart

Joe Wilder non ha mai avuto una relazione seria. È uno che ama flirtare e giocare con le donne, un libertino.

Ma un giorno Joe incontra Sadie. I due formano un’amicizia insolita. Si danno appuntamento una volta al mese sempre alla stessa panchina del parco, per condividere il pranzo e le ultime avventure sessuali di Joe. 

Ma lui comincia a capire che quella vita da scapolo non gli basta più. Neanche tutte quelle donne gli bastano più.

Ma Sadie non può dare a Joe quello di cui ha bisogno. Riuscirà Joe a conquistare il cuore di Sadie, o glielo ridurrà in frantumi?

Shattered - Megan Hart
Buona lettura, Jenny.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!