Titolo : Plight promessa di matrimonio 
Autore :  K. M. Golland
Casa Editrice : Triskell Edizioni

PLIGHT PROMESSA DI MATRIMONIO

E’ un libro PLIGHT  esilarante e averlo letto in anteprima è stato un onore.

É stato come guardare una commedia in TV. Una storia divertente, ti fa passare momenti spensierati.
Un libro che profuma di erba frusciante.

Danielle è una ragazza orgogliosa e testarda, ha un cane come amico, un passato fatto di eventi che le hanno spezzato il cuore. La sua caparbietà vi farà spaventare.

Vi racconterà come un amicizia nata a solo cinque anni possa sopravvivere a ogni tempesta. I momenti di quando due ragazzini si divertivano vi faranno fare un tuffo nel passato.

«Lots, perché mi hai chiesto di sposarti, quel giorno?»
Si fermò, si voltò indietro e fece scivolare la mano nella mia. «Perché sapevo che avresti detto di sì.»

Elliot, avvocato di successo, con un solo amore nella testa cercherà di prendersi quello che secondo lui gli appartiene da anni. Farò sfoggio delle sua abilità d’avvocato per risolvere il caso in cui si sta imbattendo. Un uomo con la testa sulle spalle, ambizioso ma molto semplice con un animo gentile.

Profumava di rose e arance. E da come i suoi capelli si arricciavano nel ricadergli sulle spalle, come riccioli di cioccolato, poteva facilmente essere scambiata per un dolce sontuoso.

Questa storia inizia davvero in una circostanza davvero bizzarra, si ritroveranno diciassette anni dopo e il tempo sembrerà non esser mai passato tra di loro. Ma si saranno nuove emozioni e sentimenti che si metteranno in mezzo. 

La famiglia sarà una piccola nota di contorno che alimenterà solo le loro bugie. Il loro piccolo segreto per rendere felici le persone al loro fianco sarà un arma a doppio taglio e farà risalire sentimenti seppelliti da molto tempo

«Cosa stai facendo?» mi lamentai, e mi tirai indietro per valutare i danni che mi aveva inflitto. «Cosa sto facendo io?» ringhiò a bassa voce. 

Danielle lanciò un sorriso dolce e imbarazzato verso le nostre madri imbambolate a guardare, poi tornò a girarsi verso di me, la sua dolcezza svanita.

«La domanda è cosa stai facendo tu!»
«Ti sto baciando. A te cosa sembra?»
«Ti ho detto che potevi baciarmi?»

Mi massaggiai il braccio e feci una falsa risatina, al fine di tenere in piedi la nostra farsa.

«No. Non sapevo di avere bisogno di un invito scritto.»
«Beh…» fece una pausa, il petto ansante, il viso splendidamente arrossato. «Devi.»

 

ANTEPRIMA

Plight è un misto di passione e paura, paura dell’abbandono è un tema molto delicato che viene affrontato in modo elegante e delicato.

Si troverà Danielle a mettere in discussione tutte le sue convinzioni e a far luce su quello che prova realmente verso Elliot. Un’impresa moldo difficile visto gli anni passai e tutte le delusioni ricevute.

Elliot invece dovrà solo capire come far capire a lei quanto il suo amore sia vero e che il suo cuore le appartiene. Ma quando si trova davanti una testarda Danielle tutto si complicherà.

Il desiderio e l’attrazione che provano l uno per l’altra sarà talmente forte da far abbassare le barriere ma questo potrebbe solo rovinare quello che stanno di nuovo costruendo.

Ma Elliot… profumava di lenzuola pulite, legna da ardere, aghi di pino e uomo. Un uomo volgare, grezzo, pulito

La speranza ti scava in profondità, ma ti tiene in vita.

Un libro fresco che ti lascia la mente libera di sognare. Vi ritroverete a ridere e a commuovervi per tutta la lettura. Mi sono sentita più leggera e con un senso di fanciullezza.

Quel rivangare il passato e le loro avventure e proiettare tutto nel presente mi ha ricordato molto la mia giovinezza.

Quindi il libro per me sa di erba, di primi baci e piccole avventure, di capelli scompigliati da vento e dalla libertà di esser spensierati e felici.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama,

PLIGHT PROMESSA DI MATRIMONIO

Ventidue anni fa, mi sono promessa a un ragazzino. Avevamo otto anni, ed eravamo vicini di casa. Mi regalò un Cheezel, me lo infilò al dito e mi chiese di sposarlo. Mi mangiai quel Cheezel. 

Gli risposi di sì, ma che avremmo dovuto aspettare finché non avessi avuto trent’anni. A quel tempo, per me i trenta erano molto vicini ai cinquanta, che erano molto prossimi ai cento: non avevo intenzione di sposarmi a cent’anni. 

A ogni modo, ho compiuto trent’anni la scorsa settimana, e adesso quel ragazzino, quello che mi ha fatto la proposta con il Cheezel, vuole riscuotere la promessa. 

A parte gli scherzi, Elliot Parker è matto se pensa che quel messaggio privato su Facebook, che stipula il diritto vincolante di un accordo contrattuale verbale, suggellerà il nostro cavolo di patto fatto ventidue anni fa. Mat-to. Però, chissà se è davvero come nella foto del profilo…

PLIGHT PROMESSA DI MATRIMONIO
Buona lettura, Chiara.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?