Titolo : BLOODY SKY 
 
Autore : Bianca Ferrari
 
Casa Editrice : Self Publishing
Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.

Recensione

BLOODY SKY – Bianca Ferrari

Bloody Sky è il secondo libro della duologia Flames, esce a solo un mese da Burning sand, limitando al minimo l’attesa per conoscere la sorte di Lex e Sky.

Avevamo lasciato i nostri protagonisti in un mare di lacrime, dopo l’incidente in cui è stato coinvolto, Lex ha preferito che tutti lo credessero morto, non voleva la pietà di nessuno, né quella della sua famiglia né tantomeno quella di Sky. 

Era sicuro che lei gli sarebbe rimasta accanto, ma in che percentuale per amore e quanto per dovere? 

Era una domanda alla quale Lex preferiva non avere risposta, decidendo lui per tutti che fosse meglio che si rifacesse una vita senza lui, anche se lui non avrebbe mai smesso di amarla, non avrebbe potuto perché lei faceva parte di lui come il sangue che gli scorreva nelle vene.

“Come uno scarafaggio rivoltato sul pavimento. Per quanto le faccia schifo, non può fare a meno di fissarmi. Ecco cosa sono: uno scarafaggio. Vivo, nonostante tutto. Orrendo sopra ogni cosa.”

Sky ha pianto tanto per il suo Frogman, si è lasciata consumare dal dolore per mesi, finché una nuova sfida lavorativa l’ha riportata alla vita. 

Negli ultimi tre anni da allora, ha provato anche ad andare avanti con la vita sentimentale, ma il suo Lex era radicato così profondamente nel suo cuore, che nessuno avrebbe mai potuto occupare il suo posto. 

Lei era e sarebbe sempre stata la vedova del soldato Lewis, pur non essendo mai stata sua moglie.

“Era morto. Gliel’avevano confermato tutti quelli a cui aveva fatto chiedere. Suo padre si era prodigato, aveva cercato informazioni ovunque. 

Disperso significava solo una cosa: non avevano trovato abbastanza pezzi  del soldato Lewis per poterlo riconoscere.”

 

Mentre Lex si nasconde dal mondo, schifato dal proprio aspetto, Sky continua la sua missione umanitaria in Africa, ma si sa che le cose non possono andare sempre bene e durante una delle sue spedizioni viene rapita, chi potrà salvarla in un posto tanto selvaggio?

“Era smagrita, pallida e le occhiaie evidenziavano la stanchezza che si sentiva nel cuore. E la solitudine. Più profonda ancora di quella provata nei sette mesi chiusa in camera sua. In quel periodo desiderava scomparire. 

Ed era stata accontentata, a distanza di anni, nella peggiore delle maniere. Era scomparsa dal mondo.”

 Suo padre muoverà mari e monti per riavere la sua bambina a casa. 

Ovviamente nella squadra di salvataggio non poteva mancare Lex, il capitano, un suo ex commilitone lo aveva informato e reclutato sapendo che nessuno sarebbe stato più motivato di lui.

“Ecco perché ti voglio in squadra-, gorgogliò Double D.- Ho bisogno di questa rabbia, di questa motivazione. 

Nessuna competenza  può competere col tuo cuore,One.- Skylar viene prima di ogni cosa, mettitelo in testa una volta per sempre. Niente è paragonabile a ciò che provo per lei.-”

La prigionia di Sky non sarà una passeggiata, subirà ogni genere di abuso, ai quali solo la voce di Lex nella sua testa le permette di non soccombere. Passeranno molti giorni durante i quali Sky desidererà morire piuttosto che continuare a subire, giorni in cui solo estraniarsi completamente dal mondo reale le impedisce di impazzire e arrendersi al suo destino. 

Anche se Sky è una guerriera e cerca di resistere con tutte le sue forze, quando sarà troppo stanca comincerà a lasciarsi andare, confortata dalla voce dell’amore della sua vita nella testa… 

Ma non è ancora finita! Lex non può permettere che le venga torto un altro capello, rischierà la sua vita per lei, poi tornerà nel buio, lei non dovrà neanche sapere chi l’ha salvata, o no?

Vederla, tenerla fra le braccia, sentire di nuovo il profumo della sua pelle, è un colpo troppo duro da assorbire anche per lui, e lei ora ha bisogno che gli stia accanto anche se lei non ha idea di chi lui sia in realtà…

La prigionia ha fatto moltissimi danni al corpo e alla mente di Sky, riuscirà a tornare alla normalità? Scoprirà chi è in realtà l’uomo che le ha salvato la vita?

Cosa deciderà di fare Lex? Beh se volete sapere tutte queste cose vi consiglio di leggere Bloody Sky, io vi ho detto fin troppo.  

Devo avvertirvi però, che la scrittura di Bianca Ferrari in questo secondo libro è molto cruda e se siete particolarmente sensibili, vi consiglio di prepararvi mentalmente a quello che leggerete e a sentirvi parte di quel racconto tanto duro quanto meraviglioso. 

Non fatevi sfuggire la Flames series, Burning sand e Bloody Sky vi aspettano, buona lettura , Jenny.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

BLOODY SKY – Bianca Ferrari

Siamo un miracolo, l’occasione perduta che si è ripresentata.
Da tre anni Alexander e Skylar non sanno niente l’uno dell’altra.

Eppure, nessuno dei due è riuscito a scordare l’amore travolgente che li ha visti perdere i propri confini sulla sabbia rovente dell’Iraq.

Mentre Skylar presta servizio per missioni umanitarie in giro per il mondo, Alexander vive rinchiuso in una topaia a Seattle e porta sulle spalle il peso del proprio sacrificio, sempre più convinto di aver fatto la scelta giusta.

Bastano un evento drammatico, il trillo di un telefono e il contatto con un amico di vecchia data per sconvolgere tutto il suo mondo. 

E così Alexander si trova catapultato in Africa, con una missione da compiere e un destino beffardo da sconfiggere.

La vita offre a Skylar e Alexander l’occasione di riavvicinarsi, una seconda chance per difendere il loro amore dalle peggiori avversità. 

Ma è possibile dimenticare il passato, perdonare le menzogne e superare traumi che spezzano dentro e fuori?

BLOODY SKY – Bianca Ferrari
Buona lettura, Jenny.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?