Titolo: THAT’S ME
 
Autore: Joan Quinn
THAT’S ME – Joan Quinn

Salve readers, vi è  mai capitato di chiedervi cosa passi nel cervello di un uomo? 

Quali pensieri affollino il suo cervello nell’arco delle ventiquattro ore? Io me lo sono chiesto spesso e dopo aver letto That’s Me di Joan Quinn, molte delle mie ipotesi hanno trovato conferma.

That’s Me racconta la vita di Jack Lewis dal suo punto di vista, esposta in tono colloquiale come se fossimo seduti nel suo salotto e lui si stesse confidando con noi.

Il linguaggio della storia è sicuramente forte, scurrile, sicuramente molto maschile, non che tutti i maschi si esprimano così, ma il genere di uomo a cui appartiene lui sì.

“Eccomi, in tutto il mio abbagliante splendore, sono Jack Lewis, quarantenne affascinante, oserei dire bello, estremamente bello, forse troppo. 

E no, il “chi si vanta da solo vale meno di un fagiolo” in questo caso non conta, perché sono davvero un bel tipo: moro, occhi azzurro ghiaccio, labbra carnose, viso spigoloso, spalle larghe, fisico atletico e addominali scolpiti. 

Sono possente anzi no imponente e il tutto per un metro e novanta di altezza. 

Inoltre sono divertente fuori dal lavoro ma serio e perennemente incazzato quando entro in modalità manager, infatti mi hanno soprannominato “Piranha”. 

Sono dotato di un sorriso assassino o almeno è così che le mie pestifere nipoti gemelle raccontano alle loro amiche: «Nostro zio è bello da far paura e ha un sorriso assassino.» Adorabili creature.”

 

Jack è vanitoso, megalomane, vanaglorioso, egocentrico in modo sfrontato e profondamente stronzo, ma è anche un uomo solido, fedele, attaccato alla famiglia, gran lavoratore e amico sincero.

Ha quarant’anni e se la tira come pochi, è più vanesio di Narciso, così convinto della sua bellezza e delle sue abilità a letto da essere quasi fastidioso, ma è anche abbastanza ironico da mettere i suoi difetti in secondo piano. 

Il racconto che Jack ci fa della sua vita, è ne più né meno, il resoconto dei pensieri più ricorrenti di un uomo, che molte sappiamo ruotano “quasi esclusivamente”intorno ad un unico argomento: Il Sesso! 

Sorprendentemente Jack, a modo suo, riesce a mettere a nudo anche i suoi dubbi, le sue paure e i suoi sentimenti, confezionando così una bella storia, abbondantemente condita di sesso e passione.

“«Non oso pensare cosa sarebbe successo se invece avesse voluto.»

 «Mi scusi… davvero… non so cosa dire, sono inciampata e sono venu… ehm… caduta.» La bambolina, che ha appena rovesciato il suo caffè su di me, mi guarda a bocca aperta, eccome se lo fa! 

Ehi, è davvero attraente, niente affatto male. E allora decido di sfoderare il mio sorriso strappa mutandine e le dico:

«Lei vien… ehm… cade spesso?» Arrossisce, la Bambolina, e continua a fissarmi. O piccolina! Vorrei avere più tempo per approfondire la conoscenza, ma ho un appuntamento e poi odio il sesso in ascensore, perché ti stropiccia gli indumenti, è scomodo e dura troppo poco.

«Sì, no… oddio, che figura di merda!» mi risponde.”

 

Kate, è una donna di trent’anni innamorata del suo capo fin dal primo giorno di lavoro, ma lui non si è mai accorto di lei, non sa nemmeno che esiste, finché un giorno entrando in ascensore lei gli cade involontariamente addosso, rovesciandogli il caffè sulla camicia. 

Da quel momento lei inizia a infestare la sua mente.

“Diffidate di quelli che dichiarano che la prima cosa che guardano di voi sono gli occhi, perché mentono e dicono stronzate per fregarvi e farvi così credere di essere romantici. Ve lo faccio io l’elenco di ciò che vedono prima: tette, culo, cosce e bocca e non necessariamente in quest’ordine.”

 

Kate è così piccola e minuta, agli occhi di Jack sembra una Bambolina, ma una bambolina estremamente sexy che gli ha mandato in pappa il cervello e ha incantato talmente JJ che non si anima più per nessun’altra.

That’s Me non è sicuramente un libro per educande visto l’alto contenuto di scene esplicite, ma allo stesso tempo non è volgare, la Quinn ha saputo dosare le parole in modo da rendere i loro incontri decisamente hot ma senza mai scadere nella volgarità. 

Una scrittrice che d’ora in poi seguirò volentieri, che mi ha fatto passare una serata divertente con la sua storia, io vi ho detto abbastanza, ora tocca a voi, buona lettura, Jenny.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

THAT’S ME – Joan Quinn

Mi chiamo Jack Lewis e sono un uomo normale o quasi.
Ciò che mi rende diverso è che non ho uno straccio di problema, di nessun genere.

Ho quarant’anni e ho tagliato tutti i traguardi che volevo raggiungere. Ho solo un rimpianto: non ho una donna al mio fianco con cui condividere la vita e i miei successi. 

Una volta avevo creduto di averla trovata, la donna giusta, ma poi, in un giorno di pioggia, le mie certezze crollarono. 

Da allora, non ho più pensato all’amore, perché non credo esista. 

Stamattina però un tornado si è abbattuto su di me e le mie certezze si sono sgretolate di nuovo, quando una donna mi è caduta tra le braccia.

I miei occhi hanno incontrato i suoi e il mio cuore ha perso un battito.

Non so se darò un’altra occasione all’amore, ma questo piccolo tornado non me lo farò scappare di certo.

THAT’S ME – Joan Quinn
Buona lettura, Jenny.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?