Titolo: MIELE
 
Autore: Meghan March
 
Casa Editrice: SEM
MIELE – Meghan March

Salve readers, eccomi a voi con la seconda parte della Billionare Trilogy, Miele, della bravissima Meghan March

La “penna” o la “tastiera” dell’autrice non si smentisce nemmeno in questo secondo capitolo della storia tra Holly e Creig, dove entrambi si trovano a fare i conti con le loro decisioni e con le immancabili conseguenze.

“Holly Wix, la cantante che di recente ha sposato il milionario Creighton Karas, è stata avvistata su un volo di linea da New

York a Nashville. Fonti a noi vicine ci informano che ha viaggiato in Economy. Ci sono forse già guai in Paradiso? 

Perché Karas, che possiede una flotta di tre Gulfstream, non ha organizzato una trasferta più comoda per sua moglie? A breve gli ultimi aggiornamenti sulla nuova coppia che sta facendo tremare la Capitale della Musica.”

 

Per me l’essenza di Miele è proprio questa, il modo in cui affronteranno le conseguenze delle scelte fatte. 

Lui l’ha sposata  perché non era pronto a rinunciare a quello che lei in una sola notte è stata capace di risvegliargli dentro, lei lo ha sposato nella speranza che la sua ricchezza potesse salvarla dal contratto capestro con il quale la sua casa discografica la ricattava, ma noi sappiamo bene che le cose non possono essere così semplici vero?

Holly è attratta dai modi dominanti di Creig in camera da letto, ma non sopporta che lui la tratti alla stregua di un oggetto, la sua indole non le permette di accettare in silenzio il volere del marito. 

Lo ha sposato per non dover rinunciare al suo sogno, ma se  non capirà che per lei la carriera è importante quanto la sua, il loro matrimonio finirà prima ancora di essere cominciato.

Creig, ha un passato pesante che lo ha fatto chiudere in se stesso, sua sorella e forse Cannon Freeman sono le uniche persone verso le quali prova dell’affetto, non ha sposato Holly per amore, ma perché non era ancora pronto a rinunciare a lei e l’idea che potesse stare con un altro uomo lo faceva andare in bestia. 

Lui non è un uomo geloso, ma quella ragazzina dall’accento marcato, provoca nella sua mente un sentimento così simile, una smania tale, che non capisce nemmeno come sia possibile.

“Creighton Sto fissando la donna di cui sono innamorato – sì, è così, cazzo, di cui sono innamorato – e nello spazio di un battito di ciglia mi rendo conto che lei non prova la stessa cosa per me. E forse sarà sempre così.

Il dolore mi stringe il petto, è forte quasi quanto la paura che mi ha colto quando quell’uomo è venuto a chiamarmi di corsa perché Holly era collassata al MoMA. 

La amo più della mia stessa vita, ma lei ne è completamente inconsapevole.

È anche inconsapevole di essere riuscita a trovare il mio punto debole. Anni di tentativi per conquistare l’amore di qualcuno ricevendo in cambio solo disprezzo mi stringono la gola come una morsa. 

Ho perso i miei genitori in uno spaventoso attacco terroristico, e invece di essere accolto in una famiglia che mi desse l’affetto e il conforto di cui avevo bisogno sono finito a vivere con una persona assolutamente incapace di aiutare un ragazzino sofferente ad affrontare un lutto così devastante.

Holly non si fida di me.”

 

Miele è la chiara dimostrazione che non tutto si può decidere a tavolino, spesso il cuore e la ragione non sono d’accordo e fanno scaturire desideri e paure che non erano state messe in conto. 

Anche in Miele, come già in Fuoco la componente erotica è molto forte e presente, ma non volgare. Il bisogno di Creig di dominarla è evidente e lo dimostra in ogni scena, ma Holly sia pur attratta da questo lato del carattere del marito non è disposta ad accettare le sue imposizioni anche fuori dal letto.

Nessuno dei due vuole innamorarsi dell’altro, nessuno dei due crede che l’altro possa provare dei sentimenti, nessuno dei due vuole soffrire… 

Entrambi hanno sofferto in passato e la prospettiva di un nuovo abbandono, fa in modo che nessuno dei due si fidi completamente dell’altro. 

Ma un matrimonio può andare avanti con queste premesse? 

Stare insieme sarà la cosa giusta? Vale la pena rischiare? Se volete saperlo dovete leggerlo anche voi. A presto e buona lettura, Jenny.

 

“Holly Wix, la cantante che di recente ha sposato il milionario Creighton Karas, è stata avvistata su un volo di linea da New

York a Nashville. Fonti a noi vicine ci informano che ha viaggiato in Economy. Ci sono forse già guai in Paradiso? 

Perché Karas, che possiede una flotta di tre Gulfstream, non ha organizzato una trasferta più comoda per sua moglie? 

A breve gli ultimi aggiornamenti sulla nuova coppia che sta facendo tremare la Capitale della Musica.”

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

MIELE – Meghan March

L’ho fatto davvero. Ho sposato un milionario. Il motivo lo so soltanto io. Di certo non mi aspettavo di essere trattata come un oggetto. 

Anche se ho fatto delle promesse sull’altare, sono determinata a restare me stessa. Lui con le sue regole sta conquistando il mio mondo, ma io non sono un tipo che ubbidisce e basta. 

C’è solo un piccolo problema: forse mi sto innamorando. 

Non so come andrà il nostro matrimonio, ma la sfida è restare aggrappata a un frammento di me mentre soccombo ai suoi piaceri proibiti.

MIELE – Meghan March
Buona lettura, Jenny.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?