Titolo: TI AMO COME IL PRIMO GIORNO
 
Autore: Fabiana Andreozzi
 
Casa Editrice: Darcy Edizioni
TI AMO COME IL PRIMO GIORNO – Fabiana Andreozzi

Salve readers, anche oggi, come spesso mi capita, vi parlerò del secondo volume di una serie di cui non ho letto il libro precedente, ma dal momento che entrambi sono autoconclusivi, l’unico danno l’ho fatto a me stessa, perché ora conosco già i retroscena del primo volume, ma non importa. 

Oggi vi parlerò di Ti amo come il primo giorno, secondo volume della serie Eternal Damnation, di Fabiana Andreozzi.

Come ho già detto, non ho ancora letto il primo volume, ma lo farò presto perché Ti amo come il primo giorno è davvero splendido e non posso non conoscere la storia per intero. 

Il ritmo incalzante del romanzo, la scrittura frizzante e attuale, i pov alternati e l’inquietudine crescente della protagonista mi hanno legato a questa storia togliendomi il fiato.

Il fastidio è indicibile e all’improvviso scaravento giù tutto quello che c’è nella libreria vicino alla porta.

«Cazzo!» urlo mentre franano a terra libri e CD dalle mensole e il rumore che fanno quando toccano il pavimento è un rimbombo doloroso nella mia testa.

Sono così arrabbiato che nulla arresta la mia furia, è come se questi oggetti, che ho conservato con cura negli anni, si fossero spogliati inaspettatamente di qualsiasi affetto. 

Vola giù la tastiera, spacco persino la chitarra con cui avevo cominciato a strimpellare per gioco insieme a Daniel quando eravamo due ragazzini. 

Era un cimelio nel mio cuore, ora è solo carico di ricordi che ho paura non torneranno mai più. 

Perché tutte queste maledettissime cose mi ricordano disperatamente le persone che ho perso.

Cazzo! Dovrei dire la persona che ho perso, non parlare al plurale come se mia sorella fosse già morta.

Il momento  in cui si conoscono è terribile,  Chris è distrutto per l’incidente di Vivianne e Cam non resiste al suo istinto da crocerossina, nonostante lei stessa si senta spezzata. 

Fra i due ragazzi si sviluppa un rapporto fatto di complicità e amicizia, ma intanto la chimica fra loro si fa sempre più evidente, irrefrenabile. 

Chris vorrebbe Cam in ogni modo possibile, ma lei non si sente libera di accettare i suoi sentimenti e fugge dal loro rapporto ogni volta che lui si avvicina. 

Ti amo come il primo giorno, parla di rapporti parentali importanti, di legami fraterni e di una patologia seria, affrontata  con la massima delicatezza e serietà, mettendo in luce solo le paure di Cam.

E lì, su quella porta invasa di giornalisti senza morale, è morto il mio futuro, si è distrutto il passato che semplicemente sta stingendo a mano a mano che il tempo corre inesorabile avanti, lasciandomi sola e avvinta.

Ricordo quelle lacrime infinite che sono venute giù, incuranti dopo quegli interminabili attimi in cui nel mio cervello continuava a rimbalzare una sola parola, una sola, a cui cercavo di dare un senso… eppure tutto il mio essere si costringeva a non farlo, a negare, sotterrare, perché la verità è che faceva solo male. Tanto male.

In mezzo a tutti quei flash vedo Christopher…

 

Camilla è una ragazza splendida e con un grande cuore, che ha smesso di vivere “davvero” a causa di una statistica, tutto quello che fa, ogni sua emozione, ogni suo desiderio, ogni cosa che vive, la riporta meticolosamente in un diario, ma quando Christopher entra nella sua vita, a poco a poco le sue certezze iniziano a vacillare, i muri dietro i quali si è barricata  cominciano a creparsi e le sue paure diventano ancora più grandi.

Christopher è un uomo di successo, è il tastierista degli Eternal Damnation, un figlio e un fratello devoto, ma quando Vivianne finisce in coma, il suo mondo va in frantumi e anche lui. 

Il destino però è sempre attento, e in tutto il marasma che è diventata la sua vita ha aggiunto Camilla, come fosse il sole dopo una tempesta.

Chris sa cosa vuole, Cam no, e più lui la rincorre, più lei scappa.

Vorrei avere la forza di cercarlo, di portarlo davanti a questa bara e dirgli che se anche sembra tardi, può ancora fare qualcosa, almeno un saluto… e poi vorrei avere la forza di prendere coraggio anche io per me stessa, prendere il primo volo per Londra e aprire di nuovo quella porta. 

Abbracciare quel corpo  che non potrà più stringermi per chiedere soltanto scusa, sperando che un abbraccio possa valicare quelle mura altissime.

Quando mi volto verso l’ingresso, lo vedo lì accanto alla porta, quasi sospiro di sollievo al pensiero che almeno Ren si sia convinto a venire. 

E poi non ci penso più, lo faccio, come sempre, quando seguo l’istinto, scivolo fuori dal banco e raggiungo il fondo della chiesa.

Gli occhi di Ren mi guardano confusi mentre sono scuri di tempesta.

 

La dolcezza dei sentimenti di Chris è pari all’inquietudine e alla paura di Cam, e tutte queste emozioni sono rappresentate alla perfezione dall’abile penna della Andreozzi. 

Potrei dirvi ancora un sacco di cose, ma vi toglierei la suspence, perciò mi limiterò ad augurarvi buona lettura, Jenny.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Trama

TI AMO COME IL PRIMO GIORNO – Fabiana Andreozzi

Christopher Jansson è il tastierista degli Etrnal Damnation, Camilla l’uragano che l’investe all’improvviso…

Lui la ama dal primo giorno e la vuole nel suo mondo, lei la vita l’aggredisce giorno dopo giorno perché vive di attimi.

Lei scappa, lui la insegue.

Lei torna, lui cerca di trattenerla.

Lui la ama, lei fugge…

TI AMO COME IL PRIMO GIORNO – Fabiana Andreozzi
Buona lettura, Jenny.

Se ti è piaciuta questa recensione ti consiglio di acquistare questo libro direttamente su Amazon  Cliccando qui

Ringraziamo di cuore a tutti quelli che continueranno a sostenerci seguendoci e per chi farà una piccola donazione! Grazie di cuore!

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.

Vuoi ricevere in anteprima le nostre uscite ?